Continuo il mio impegno a espandere la cultura musicale hip-hop su questo sito e, come il mese scorso, propongo 10 brani che, presi singolarmente, non avrebbero raccolto il minimo interesse. La mia speranza è che pian piano si possano apprezzare determinati stili per poi passare ad apprezzare gli artisti.

Partiamo dalla premessa che ottobre è stato un mese pienissimo di nuovo uscite, per cui ho dovuto restringere di molto la lista per non appesantire eccessivamente la lettura. Questo mese ci sono stati i nuovi lavori dei già conosciuti Cam’ron, T.I., Childish Gambino e The Game; gli album dei meno conosciuti (almeno a livello mainstream) di Run The Jewels, Black Milk, Flying Lotus, Dj Quik (di cui abbiamo parlato il mese scorso) e Pastor Troy; e, infine, gli album di debutto di Vince Staples, Stalley, Chris Webby e Logic. Ed è proprio da queste  nuove leve che partiremo.

Chris Webby – R.A.D. (Roll A Doobie)

Ho saltato Logic perchè ne ho già affrontato parlato in vari post precedenti (Already, Now, Under Pressure, Driving Ms. Daisy), ma non posso saltare l’ottimo lavoro di questo rapper del Connecticut. Per me, l’album “Chemically Imbalanced” è stato anche migliore di quello di Logic. Questo mese, a distanza di poco dal rilascio dell’album, Chris ha pubblicato il video per “R.A.D. (Roll A Doobie)”. Forse non era la migliore la migliore traccia nell’album per promuovere l’album, ma la canzone ha un qualcosa di misto tra “Life’s a bitch” di Nas e “Dirt Off Your SHoulder” di Jay Z nel ritornello: Webby, infatti, canta “moriremo tutti un giorno, quindi sapete una cosa? Mentre mi faccio il culo, alzo i miei medi e grido ‘fanculo!’, perchè quando la vita si fa dura, scrollo le spalle e continuo ad andare avanti, rollo una canna e me la fumo”.

Madchild – Zero

Rapper canadese, di Vancouver, è la scoperta di questo mese. Mai sentito prima, mi è piaciuto con questa “Zero”, freebie per i fans. Alla fine del brano spiega ai suoi fan la scelta di trasferirsi a Los Angeles, non perchè non gli piace la sua città natale (“sono orgoglioso di essere di Vancouver e sono orgoglioso di essere canadese“), ma perchè lì ha potuto conoscere “persone più brave di me e che mi possono spingere a migliorarmi”

M.O.P Feat. Busta Rhymes – Broad Daylight

broad-daylight-475x475

Gli M.O.P. pubblicheranno il 18 novembre l’EP “Street Certified”, il cui produttore esecutivo sarà Dj Premier. L’Ep festeggerà i 20 anni di carriera del duo formato da Billy Danze e Lil’ Fame. “Broad Daylight” è il loro nuovo singolo, seguito di “187”, come dice lo stesso sottotitolo della canzone. E’ prodotto da i-Fresh, cantato con Busta Rhymes e campiona “Success” di Jay Z. Un’altra grandissima traccia per voi è presto servita!

Flying Lotus feat. Kendrick Lamar – Never Catch Me

Una settimana prima di rilasciare il suo quinto album “You’re Dead”, il rapper e produttore Flying Lotus ha pubblicato il video per “Never Catch Me”, brano in cui Kendrick Lamar esprime i suoi pensieri sulla vita e la morte. Il direttore del video Hiro Murai ci mostra un video curioso (forse anche più del brano): siamo alla commemorazione di due ragazzi morti, ma vediamo questi due rialzarsi come se nulla fosse accaduto, come se la morte non li avesse strappati a sè, e danzare e divertirsi.

Krayzie Bone – Headhunters

Già a luglio Krayzie Bone avrebbe dovuto pubblicare l’album “Chasing the Devil”. Purtroppo è stato rimandato a data da definirsi. Nel frattempo, l’ex Bone Thugs pubblica il video per “Headhunters”, che farà parte dell’allbum. Il video è piuttosto scontato, ma la traccia è ottima e merita di essere necessariamente ascoltata!

King Los – Only on Me

Lasciata la Bad Boy di Diddy, King Los annuncia di aver firmato un contratto con la RCA, la quale rilascerà il suo album di debutto. Ma i rapporti con Diddy sono rimasti ottimi, tanto è vero che sarà lui il produttore esecutivo dell’album, ancora senza titolo. Questo è il primo singolo di King Los, prodotto da The Mekanics e Mixx. Niente male!

Rittz feat Twista – Bounce

Questo artista della Strange Music non mi ha mai colpito particolarmente, ma quando l’ho visto in un video con Twista mi sono fatto attrarre e non rimpiango quei 3 minuti e mezzo. Nulla di eccezionale nel testo, nè nel video, vale la pena più che altro ascoltare il secondo verso di Rittz e , sopratutto, quello di Twista, a mio parere quello che dà tutto il valore alla canzone.

King Chip – Walking Home


Dopo essersi fatto conoscere con Kid Cudi, King Chip (anche conosciuto come Chip tha Ripper), sta cercando un’identità musicale. Secondo me, l’impresa è ancora senza successo, ma è giusto non arrendersi. Dopo aver rilasciato il mixtape “44108”, il rapper ha pubblicato su iTunes il progetto con alcune tracce in più e ha “spinto la promozione” con questo video per l’intro dell’album. In questa “Walking Home” dai toni cupi, in stile Kid Cudi, King Chip racconta semplicemente il non facile tragitto dalla fermata dell’autobus a casa. Niente di che, direte. Già, ma è pure un’inizio!

Jay Rock – Parental Advisory

Sentite la mancanza del gangsta rap della West Coast vecchia maniera? Siete nel posto giusto. Il giovane rapper della TDE pubblica il primo singolo dal suo prossimo, secondo, album e con il produttore SmokeyGotBeatz (già, non Dr. Dre o Dj Yella o ) crea questo popò (concedetemi il termine) di canzone! Lo spirito degli N.W.A. e di Ice T aleggia ancora sulla West Coast!

Havoc – Dirt Call

Dopo il discreto successo dell’album “13”, pubblicato l’anno scorso, Havoc decide di ripubblicarlo il 18 novembre con 10 nuove tracce. “Dirt Call” è il primo assaggio di questa nuova uscita di “13 Reloaded”. Stile Mobb Deep come sempre, anche nel video.

  • The GOAT

    Tutte belle, diverse non le conoscevo, mi piace soprattutto quella di Havoc, amavo il vecchio stile dei Mobb Deep.