Oggi 1 Dicembre è la giornata mondiale contro l’AIDS.

Alicia Keys, Miley Cyrus, Rihanna … sono solo alcuni degli artisti che si sono schierati contro questa triste piaga che affligge il nostro tempo. Ci sono invece cantanti che purtroppo hanno sperimentato in prima persona le tragiche conseguenze dell’HIV, malattia che ha colpito persone a loro care.

10 canzoni contro aids e hivIn questa Giornata Mondiale contro l’AIDS, vi proponiamo qui di seguito 10 brani che raccontano il dolore vissuto dagli artisti. Tra essi vi sono anche pezzi molto noti, che tuttavia in pochi sanno essere ispirati proprio all’esperienza della malattia.

 

Cyndi Lauper – Boy Blue

Ispirata alla ninna nanna Little Boy Blue, Cyndi Lauper scrisse il testo di Boy Blue per ricordare un suo amico. In un’intervista la cantante ha infatti raccontato la sua esperienza con parole molto toccanti.

“Ho provato a scrivere del mio amico. So che amava molto That’s What Friends Are For. So che forse non gli sarebbe piaciuto che io scrivessi una canzone come questa. Però io ho scritto di lui. Non so se i miei versi sono abbastanza belli, non so se può esserci qualcosa di abbastanza bello. Forse era una questione troppo personale. Non saprei. Ma l’ho scritta per lui. E’ stato grazie a lui se ho continuato a provare. E agli altri amici. Tanta gente piena di talento, tanti dei nostri amici e così tante persone eccezionali se ne sono andate. O soffrono ogni giorno. Semplicemente per vivere. Ed è per i miei amici e per tutti gli altri che faccio questo”.

 

Lou Reed – Halloween Parade

Lou Reed è noto a molti per la sua abitudine di raccontare gli aspetti più esaltanti della vita di New York. Uno tra i suoi eventi più celebrati è infatti la parata di Halloween. L’artista ha tuttavia scelto questa occasione per raccontare la perdita di molte persone omosessuali al Greenwich Village, tra cui un suo amico, senza il quale festeggiare Halloween non sarà più lo stesso.

 

Madonna – In this life

Lo struggente brano è stato scritto dalla cantante per raccontare la morte del sua amico e coinquilino Martin Burgoyne. Come il brano ci racconta, l’HIV ha spezzato dopo soli 23 anni la giovane vita dell’artista, nonché manager del primo tour di Madonna.

 

Pet Shop Boys – Being Boring

Il musicista e co-fondatore della band, Neil Tennant, ha rivelato in un’intervista che la sua canzone Being Boring voleva essere “una sorta di elogio” per un caro amico morto proprio a causa dell’AIDS negli anni 80.

 

U2 – One

Singolo di una campagna di beneficenza per la ricerca conto l’AIDS, One ha subito raggiunto i vertici delle classifiche rock. Il suo emozionante testo l’ha resa inoltre spesso la canzone ideale per le colonne sonore di alcuni spot volti a promuovere i diritti umani e a sostenere cause sociali.

 

Neil Young – Philadelphia

Scritta dall’artista per l’omonimo film del 1993, uno tra i primi a portare alla luce la problematica. Il brano chiude la pellicola per ricordare le vittime dell’AIDS nel periodo di massima diffusione.

 

Elton John – The last song

La storia di questa canzone racconta un padre che viene a conoscenza dell’omosessualità del suo figlio al momento della sua morte per AIDS. Elton John racconta:

“Ho pianto per tutto il tempo in cui ho scritto questo brano. Ed è stato davvero difficile per me cantarlo.”

 

TLC – Waterfalls

La girlband degli anni ’90 non ha avuto paura di toccare in un solo brano ben due temi dai forti toni drammatici. Il commercio illegale di droga e l’epidemia dell’AIDS

Nel video, una donna convince il proprio partner ad avere rapporti sessuali non protetti. Poco più tardi, vediamo lui davanti allo specchio, che osserva la malattia crescere sempre più dentro di lui.

“His health is fading and he doesn’t know why, three letters took him to his final resting place”

 

Janet Jackson – Together Again

Together Again è stata scritta come tributo per un amico morto di AIDS e per tutti coloro che hanno perso i propri cari a causa della malattia. Janet Jackson ha infatti racconto di essersi ispirata proprio a mail di suoi fan, le cui vite sono state sconvolte dall’HIV.

 

Bruce Springsteen – Streets of Philadelphia

Anche questo brano fu scritto per l’omonimo film, ma racconta un’altra triste storia. Quella di un avvocato perseguitato dalla malattia. Con questo brano Bruce Springsteen ha vinto quattro Grammy e l‘Academy Award nella categoria Best Original Song.