Anche in Australia è scoppiata la Justin Bieber mania ! Nonostante la sua performance a Channel 7 fosse stata cancellata dalla polizia per motivi di ordine pubblico, il giovane cantante ha deciso di salire lo stesso sul palco per non deludere le sue fans. Il pupillo di Usher ha cantato da dietro un vetro per ragioni di sicurezza dopo che il caos creato dal suo arrivo ha fatto collassare ben 10 ragazze schiacciate dalla folla.

Il sedicenne aveva espresso il suo dissenso anche via Twitter dove aveva scritto: “Voglio fare chiarezza…io non cancello…mi sono svegliato questa mattina ed ho scoperto che la polizia aveva cancellato il concerto per ragioni di sicurezza. Io amo i miei fans e voglio cantare”. Questa era la prima performance australiana del cantante e più di 7 mila giovani fan hanno partecipato all’evento.

In realtà Justin avrebbe dovuto cantare più canzoni oltre a “Baby” ma poi la polizia ha tagliato l’esibizione quando si è accorta che il pubblico non era più controllabile. Un vero e proprio fenomeno musicale e di costume questo piccolo cantante che in pochi mesi ha conquistato un vastissimo fan base.

Una perfetta operazione di marketing che ha portato nelle casse della Island Records nuova linfa. La label ha infatti scelto i migliori produttori e songwriters per confezionate un album di teen pop che colpisse al primo ascolto e così è stato.