maxresdefault (13)

Lo scorso anno, il 2015, da un punto di vista musicale è stato assolutamente deludente, piatto. Pochissime le releases degne di nota, con in pratica un’annata musicale che si è trascinata a fatica con il dominio nelle mani di uno dei personaggi più scialbi che il music biz abbia mai conosciuto: Taylor Swift.

Per quanto io abbia apprezzato la svolta “Perryana” intrapresa dalla cantante con il suo “1989” e ne abbia ascoltato molto volentieri i singoli, bisogna ammettere che il fatto che tutti i riflettori fossero puntati su un personaggio di così poco carisma e spessore artistico, in pratica una songwriter che poteva benissimo rimanere tale, miracolata (che per carità, ha pure il suo motivo di esistere, non discuto quello), dovrebbe farci capire quanto l’industria dell’intrattenimento sia caduta in basso, piombando ad i suoi minimi storici. Non sono mancate belle sorprese e newbies interessanti, come Meghan Trainor, Jess Glynne e Tori Kelly. Ma ahimè, è poca cosa questa, quando tiriamo le somme.

Il 2016 sembrava promettere una svolta, con tanti comeback attesissimi che sarebbero arrivati in tempi brevi. Beyoncé, Lady Gaga, Britney Spears, Katy Perry, Christina Aguilera, Justin Timberlake, Usher.

E’ passato qualche mese ormai dall’inizio dell’anno, e nessuno fa nulla, manca poco ormai all’estate e considerando che durante la bella stagione nessuno rilascerà niente perchè è il periodo più magro per le vendite album (che già sono in crisi per fatti loro), e che tutti sembrano essere ancora impegnati nella realizzazione degli album, mi sembra di aver capito l’andazzo della situazione, nessuno si smuoverà fino a novembre/dicembre, e ci aspettano i soliti mesi di hit dance e reggaetton.

Tutta questa attesa per poi rilasciare una miriade di progetti tutti concentrati negli stessi giorni, nella speranza di racimolare qualche copia in più in vista delle festività natalizie, e non capendo che tutta questa concorrenza non fa altro che confondere quei poveri (pochi) acquirenti che ancora ci sono, costringendoli peraltro a dover scegliere, dal momento che sarebbe impensabile acquistare un gran numero di album a distanza di pochi giorni l’uno dall’altro.

Alcuni ce l’hanno fatta, e sono appena tornati con un nuovo progetto discografico, come Rihanna, che però ha sfinito i suoi fan con un numero incredibile di posticipi e dopo un’attesa di ben 3 anni, ha fatto fuori tutti i singoli rilasciati in precedenza ed ha dovuto puntare su un’immagine porno e da finta alternativa per arginare il mostruoso ridimensionamento che sta avendo in termini di successo (ma tanto chi se ne importa, basta fare la pubblicità per la Puma e per Dior, che le vacanze me le pago lo stesso, anzi ve lo regalo l’album, tanto qualcuno che se lo comprerà quando lo metterò in vendita lo trovo comunque) o Gwen Stefani, che dopo i singoli flop del 2014 ha rilasciato il nuovo album che ha fatto registrare la first week più bassa della sua intera carriera (ma dobbiamo tutti rallegrarci, perchè per la prima volta ha ottenuto la numero 1 in Billboard 200, come se contasse qualcosa).

Fergie anche lei è reduce da un singolo flop rilasciato nel 2014, “L.A. Love”. La cantante doveva tornare a marzo 2016 con il nuovo progetto “Double Duchess”, ma non sono stati annunciati nè nuovi singoli, nè tracklist, nè data di release. Ma attenzione, perchè Fergie aveva anche annunciato un tour ed indovinate un po’? Di tutte le canzoni presenti nel nuovo disco, in setlist ne erano presenti soltanto…. 4. 4? Il resto sarebbero dovute essere infatti tutte canzoni dal precedente disco di Fergie e singoli dei Black Eyed Peas. Ma ci rendiamo conto di cosa significhi questo? Si tratta di una resa in partenza, praticamente non gliene frega nulla dell’album nè di promuoverlo, se qualcuno ha voglia di acquistarlo le fa un piacere, sennò è uguale, nessun rancore. Ma come si può essere arrivati a questo punto? Come si può pretendere che un progetto faccia successo, che la gente si senta motivata a spenderci dei soldi, se queste sono le premesse?

Ma andiamo a parlare degli artisti che dovrebbero sbrigarsi a tornare ed invece non si decidono a farlo. Molti di loro sono reduci da un flop discografico, o da un risultato mediocre rispetto alle loro precedenti pubblicazioni discografiche.

Una fra questi è proprio Britney Spears, che con il suo ultimo lavoro, “Britney Jean”, ha dovuto affrontare delle vendite deludenti. Va beh, a lei ormai non frega più nulla, rimane ancorata a Las Vegas, pagata a peso d’oro, ad esibirsi mentre finge di cantare canzoni con la traccia audio datata 1998. Ha provato l’anno scorso a tornare con “Pretty Girls”, ma il brano non ha riscosso successo. Dovrebbe essere al lavoro per il nuovo album, che dovrebbe uscire quest’anno, ma tutto tace. Lei sta lì e ad i suoi fan va bene così. Amen.

Christina Aguilera poi è anche peggio di Britney. Mentre la Britta infatti quantomeno si esibisce per il suo pubblico, Xtina oramai vive in simbiosi con la poltrona rossa di The Voice, che è diventata un prolungamento del suo corpo. E chi la schioda di lì? Ogni tanto si diletta a lanciare frecciate a Britney, ora con un’imitazione, ora con qualche dichiarazione del suo manager, tanto per tentare invano di fomentare la vecchia faida tra fanbase (A’ Christì, ma chi se ne importa, non siamo nei primi Duemila). Ogni tanto posa per una copertina, parla di produrre programmi televisivi, o rilascia una canzoncina per qualche serie TV. Così siamo tutti contenti? No che non lo siamo, una con una voce del genere che sta lì a giudicare aspiranti artisti, la maggior parte dei quali non faranno mai nulla di rilevante nella vita. Pessima.

Justin Timberlake. Non c’è molto da dire su di lui, il cantante non ha mai conosciuto periodi di flop, anzi. E comunque prende sempre periodi di pausa lunghi tra un disco e l’altro, preferendo dedicarsi alla recitazione. Ormai per quanto riguarda la musica si sente parlare di lui solo per accuse di plagio. Ma è al lavoro per il nuovo disco. Dunque, muoviti Justin.

Lady Gaga. Un’altra cantante che ha conosciuto un forte ridimensionamento a causa delle vendite del suo ultimo disco Artpop, che non hanno soddisfatto le aspettative. La Germanotta è una interprete molto talentuosa che è riuscita a raggiungere qualche anno fa lo status di fenomeno mediatico, con conseguente sovraesposizione, che ha portato i suoi vantaggi e svantaggi. Quello che secondo me ha “fregato” Gaga è l’innalzarsi troppo su un piedistallo, l’auto-celebrazione. La gente oramai non si lascia più prendere da questo tipo di strategie, e basti vedere chi sta riscuotendo successo ultimamente per capire quanto sia vera la mia tesi.

Le persone ora vogliono riconoscersi nei propri beniamini, non vogliono il distacco, la formula del “Io sono la Regina e voi non siete un ***” funzionava ai tempi di Madonna, che pure ora continua a tirarsela solo da noi in Italia, in USA ha tutt’altro atteggiamento. Eppure per quanto riguarda Gaga si continua su quella scia: premi su premi, donna dell’anno in musica quando in pratica non ha combinato nulla nel 2015, ai Golden Globes si presenta con acconciatura da grande Diva del cinema e mentre va a ritirare il premio dà uno spintone a Leonardo DiCaprio. Lady Gaga incredibile qua, e inarrivabile là. Poi giustamente rilascia un singolo, e non sale oltre la 95 della Billboard Hot 100. Okay.

Beyoncé. La cantante è reduce da un gran successo con il suo ultimo disco che porta il suo stesso nome. Lei e Jay-Z sono una delle coppie più ricche e potenti nel music biz da diversi anni oramai. Con il rilascio di “Formation” su TIDAL e Youtube, la performance durante l’halftime del Superbowl e l’annuncio del tour, tutti pensavano che il comeback della cantante di “Single Ladies” fosse alle porte. Eppure ancora niente. Che la Diva stia tergiversando a causa del mancato impatto di “Formation”? (La canzone è vero che non è stata messa in vendita, ma ha ottenuto un airplay basso anche nelle radio urban e ritmiche americane). Che si stia decidendo bene come comportarsi in merito alla strategia di rilascio, dovendo scegliere se pubblicare l’album su tutte le piattaforme o solo su quell’aborto di TIDAL, come è stato per “The Life Of Pablo” di Kanye West? Che Bee stia per sorprenderci tutti con una release a sorpresa? Non possiamo saperlo. Intanto, i biglietti per il tour vanno a ruba.

Katy Perry. La cantante dovrebbe tornare verso la fine dell’anno. E’ stata l’artista ad aver incassato di più nel 2015, a quanto pare ci sarebbero schiere di persone disposte a farsi martellare da lei i timpani mentre la assistono in tour. Contenti loro. Probabilmente il suo comeback sarà di grande successo.

Su Usher non c’è molto da dire, probabilmente dopo una carriera ventennale l’artista ha deciso di prendere un po’ di tempo per godersi la famiglia. Continua a promettere un album imminente, che però viene puntualmente posticipato da 3 anni a questa parte. Ogni tanto rilascia una canzone dance orrenda, quando dovrebbe capire che è l’ R&B che il pubblico si aspetta da lui, qualità almeno da chi è in grado di offrirla. Bah.

E’ evidente come tutte queste “vecchie glorie” (che tristezza definirle così) vivano nel costante timore di sbagliare, di fare un passo falso. Ciò comporterebbe un pericolo quasi fatale in un momento di grave crisi delle case discografiche, che potrebbe spingere le label a decidere di non investire più denaro nella promozione di questi artisti. Il problema è che manifestando questo atteggiamento incerto, non si fa altro che alimentare un circolo vizioso che porta all’indisposizione da parte del pubblico, e che dunque potrebbe avere effetti molto più deleteri rispetto all’assumersi dei sani rischi, osando e cercando di proporre qualcosa di nuovo, di provare a dimostrare qualcosa, di stravolgere la scena.

Molto spesso si preferisce tergiversare, dedicandosi ad attività collaterali (e remunerative), nella vana speranza che prima o poi arriverà il momento favorevole, ma che tanto in queste condizioni non arriverà mai, ed il risultato sarà probabilmente l’ennesimo flop. E’ quello che è accaduto ad esempio ad Hilary Duff, che ora dice di non avere tempo per la musica perchè deve fare la mamma e l’attrice. Ma chi vuol prendere in giro? E poi ti ritrovi Shakira che fa le pubblicità per le crociere, e che con i denti sbiancati ti invita a provare un dentifricio economico (ma siamo seri?).

I personaggi che troviamo ora sulla scena sono per lo più newbies o personalità del calibro di Justin Bieber, Selena Gomez, Demi Lovato, Ariana Grande et similia, che altro non sono che ombre sbiadite dei grandi artisti del passato. Non mi sprecherò tanto a parlare di loro e di quanto i media siano ridicoli nell’ elogiarli come non so cosa, perchè occorrerebbe allestire un articolo apposito. Quindi non vi fissate molto su quest’ultimo paragrafo, perchè ci sarebbe da spiegare ed argomentare.

E poi c’è Adele. Già, come dimenticarla direte voi. Pensavate mi fosse sfuggita? Adele ha fatto la sua fortuna grazie a questa situazione di assoluta mediocrità. Indubbiamente una brava cantante, ma non è nè unica, nè magica, nè divina, come si vorrebbe far credere alla gente. Semplicemente è una vocalist capace, e sta costruendo un impero perchè riesce ad emergere in un contesto di assoluta incapacità. Se Adele fosse esplosa quando il panorama era invaso da artisti di ben altra levatura e dote canora, non avrebbe neanche venduto la metà della metà di quello che è riuscita a racimolare con il suo repertorio sinceramente scontato e monotematico. E vi parla uno che Adele la ascolta, e ve lo dico con cognizione di causa, a differenza di molti haters ridicoli che fanno questi discorsi tanto perchè odiano vedere una persona ottenere successo, o perchè sono fan della svociata di turno.

L’industria è in crisi ed i dischi non si vendono, ma è anche vero che gli artisti stessi stanno facendo tutto il possibile per non vendere. Quando in seguito al caso Rihanna, Chris Brown dovette affrontare la sotto-performance commerciale del suo terzo album, “Graffiti”, tutti gli sponsor lo abbandonarono e la label non voleva fargli rilasciare nuovo materiale musicale. Ebbene, l’artista decise anzichè dedicarsi ad attività collaterali pur di mantenere lo status di celebrità, di investire il proprio denaro per pagare di tasca sua la realizzazione di svariati mixtapes, per non essere dimenticato dal pubblico, tanto che questi ad un certo punto riuscirono ad ottenere impatto. Non solo, CB pagò a prezzi esorbitanti le sue performance durante le cerimonie di awards, e la sua partecipazione non veniva nemmeno annunciata. Ad oggi Chris Brown è un nome di successo nel panorama musicale, che riesce a mettere su proficui tour e a rilasciare musica in maniera continuativa, con addirittura tre CD nel giro di un anno. Sta tutto nella volontà, c’è chi ha voglia di fare, e chi ha voglia di incassare, sempre e comunque, tenendo la musica in secondo piano.

131 Commenti

  1. Allora premetto che sto leggendo l’articolo a giugno. Voglio dare un opinione sulla situazione dei cantanti che hai citato.
    Rihanna: Ha pubblicato il nuovo album e il singolo work è un grande successo, mentre gli altri singoli più discreti. È in tour e sta andando bene( vado a vederla a Milano)
    Gene Stefani: Non ti puoi aspettare molto da lei, aveva una grande carriera negli anni 2000, ora non più ( è un peccato).
    Fergie: discorso simile a quello per gwen Stefani, mi piacerebbe un ritorno dei black Eyed peas, lei da sola non mi pare interessante. Trovo strana la scelta della scaletta del tour.
    Britney spears: Ha una buona carriera e il suo show a las vegas è di grande successo. Pretty girls comunque per me è stato una delusione da tutti i punti di vista.
    Christina Aguilera: the voice è l’unica cosa che mantiene la sua fama, dato che purtroppo( a me lei piace molto) i suoi ultimi album sono stati enormi flop. Per me dovrebbe fare altri film, adoro burlesque.
    justin timberlake: ha pubblicato finalmente un nuovo singolo, can’t stop the feeling che per me è la maggiore hit dell’estate, non mi delude mai.
    Lady Gaga: ha un ruolo in American horror story e farà un musical, quindi al di fuori della musica è messa bene.
    Beyoncé: ha pubblicato il nuovo album e sembra abbia colpito anche se i singoli non brillano. Comunque il suo tour sta andando bene.
    Katy perry: il suo tour è andato benissimo e aspetto con ansia il nuovo album, comunque ciò che hai scritto non è affatto carino, sono stato al suo concerto e i miei timpani stanno benissimo se vuoi saperlo. È stata molto brava.
    Usher: stesso discorso di gwen Stefani
    Hillary duff: non l’ho mai considerata
    Shakira purtroppo tutto ciò che hai scritto è vero
    Adele: prima mi piaceva, però 25 non mi ha colpito, pensavo qualcosa di diverso da 21 invece è la stessa solfa. Comunque ha un successo innegabile.

  2. Ci vuole una lotta seria alla pirateria. Niente + condivisioni gratuite nemmeno su youtube nè programmi x tramutare video in mp3 gratis. Tutto a pagamento come un tempo! Solo così si potranno ancora fare soldi con la musica e la gente comprerà solo chi ama veramente e non robe tipo il Pulcino Pio, o almeno di cazzate così ne acquisterà meno. Secondo me poi le visualizzazioni gratis non dovrebbero più essere conteggiante nelle charts,..

  3. artisti che sono tornati con la loro musica e hanno mantenuto le loro promesse ce ne sono,semplicemente non se ne parla perché il loro personaggio non ha lo stesso impatto mediatico dei sopracitati. senza nulla togliere a chris,ma da qui a farne l’emblema della laboriosità mi sembra esagerato,poi criticate usher perché fa qualche canzone dance qua e la,quando c’è chris che fa canzoni come five more hours con un uso dell’autotune peggio di kanye west ai tempi di heartbreak. e anche li non c’è nulla di male,la musica elettronica se fatta a modo può anche essere artisticamente credibile. cmq a me questo articolo non mi dispiace,anzi,sicuramente meglio degli articoli di gossip che ho visto di recente,però diciamo che lo avrei formulato in un altro modo.

  4. C’è da riconoscere che Rihanna è tornata nel 2016 come aveva promesso, mettendosi nel mercato comunque, e sfidando Adele che primeggiava. Cose positive su Riri mai eh!

  5. Articolo molto interessante per il tema. Ma scritto in maniera ridicola! Lady Gaga èuna grande artista. TIHTY era solo un singolo promozionale. Poi sono il primo ad essere incerto su LG5 e quanto successo possa avere ma.mi sembra esagerato. Sempre la citazione a Rihanna ! Avete stancato! Concordo su Britneye Christina. Beyoncé è pronta adesso esce. Bel discorso su Adele e le nuove leve. Fa ridere vedere questi nomi vicini

  6. Allora articolo molto interessante (consiglio ad Rnbjunk di farli più spesso) anche se sono fan di Britney,Gaga e Christina devo purtroppo ammettere di essere d’accordo con l’articolo (tranne per alcune cose che sono troppo fanatiche ed esagerate) ma comunque se rimandano si ritroveranno tutte insieme e venderanno di meno per la forte concorrenza…quelle che provengono da uba situazione flop la vedo durissima…vedremo…comunque complimenti ancora per questo articolo un po’ sfacciato e cattivello ma molto interessante

  7. Io trovo questi articoli un modo per confrontarsi; sinceramente certe battute mi hanno strappato anche un sorriso, quindi amen.
    Alcuni di voi dovrebbero farsi un giro su BitchyF, poi vediamo se avete il coraggio di crtiticare un blog personale, che, per definizione, porta alla manifestazione di ciò che si pensa.
    Posso essere anch’io d’accordo sul fatto che I toni, a volte, possano far scaturire polemiche, ma fatevele due risate, ché c’è già molto per cui arrabbiarsi – e, certamente, un articolo in cui si ridicolizza un idolo non mi sembra abbastanza per innervosirsi.

  8. L’articolo è un po’ acido sicuramente ma i vostri commenti “offensivi” ancora di più! come si fa ad essere oggettivi in un articolo del genere? La natura stessa dello stesso lo esclude. Attaccarsi all’anno “2015 e non 2016” secondo me non ha senso dato che vi appoggiate a questo problema solo se non sapete che altro dire per supportare i vostri idoli. Ma solo a me sembra anche normale questo andamento? C’è un ricambio generazionale in ogni cosa magari tra 5 anni CB sarà nella situazione di Usher o JB di Timberlake ora. Per chi attacca Chris per il paragrafo finale sbaglia in partenza dato che si parla di atteggiamento e non di come X o Royalty siano meglio di 1989 o 25. In definitiva mi importa molto di più del parere di 5 esperti e appassionati di musica rispetto al grande pubblico ignorante e occasionale che porta canzoni e album alla 1.

  9. Al contrario del resto dei commenti io invece ho apprezzato questo articolo! Mi trovo d’accordo con la maggior parte delle cose scritte, inoltre vorrei dirvi che mi dispiacerebbe se vi faceste scoraggiare dai commenti negativi e dunque smettere di fare questi tipi di articoli in cui esprimete le vostre opinioni e costruite un analisi. A me fa piacere leggerli proprio perché non sono oggettivi ma rispecchiano un interpretazione di chi scrive, poi ovviamente si può essere d’accordo o meno :)

    • Anche io sono d’accordo con molte delle cose scritte e le avrei scritte allo stesso identico modo.
      Su alcuni nomi si è semplicemente voluto sparare e basta (Adele). Almeno questa è la mia opinione.

      • Beh un po’ si per quanto lei non mi piaccia e non la ascolti non si può negare cbe sia un “pezzo da 90” oggi come lo sarebbe stato ieri

      • Certo ed è giusto che tu la dica! Io non ho idea se avrebbe fatto più o meno successo se fosse esplosa prima, lei mi piace ma non ascolto molto la sua musica per gusti personali e inoltre non mi considero per niente un intenditrice:’) quindi chissà….Però rimane il fatto che è interessante leggere che per qualcuno è arrivata al momento giusto e per altri, come voi due, sarebbe stata sempre grande perché la sua musica rimane di qualità….perciò sono contenta che ci siano occasioni per poterne parlare!

      • Sono contento pure io però voglio dire, se ha fatto successo Britney mentre impazzavano Mariah e Celine, perchè non avrebbe potuto averlo Adele?
        Basta questa domanda per cancellare un intero paragrafo del post, per questo mi sono messo a scrivere. Per le altre cantanti condivido più o meno tutto XD

      • Fate bene a dire la vostra, sono articoli d’opinione. Servono a quello. Chi attacca gli autori degli articoli dovrebbe andarsi a leggere le pappette che confezionano altri siti, tra i quali colossi della musica o presunti tali, tanto per non tenere scontento nessuno!

      • Infatti io ho notato che alcuni blog che seguivo si sono ridimensionati e nei loro articoli sembra che scrivano per tenere buoni più commentatori possibili, perdendo così l’interesse che c’era nel leggere articoli di quel determinato blog. Per leggere fatti oggettivi e freddi alla fine posso andare in qualsiasi sito senza poi manco ricordare da chi l’articolo proviene perché sembrano fatti con lo stampino :’)

      • Lo fanno per tenersi strette le visite. Perché non gli conviene mettersi contro nessuno. Quando da che mondo e mondo, i blog sono sempre andati avanti per la propria personalità.

      • Sì….Mmmh io stavo pensando, sicuramente avrebbe fatto successo anche lei però magari lo avrebbe fatto tanto quanto le altre, quello che colpisce adesso secondo me è l’enorme distacco che esiste tra i suoi risultati e quello di….tutte praticamente :’) magari è quello che prima sarebbe mancato, che avrebbe sì venduto ma tanto quanto le altre, perché magari la gente era più disposta a comprare musica

    • Forse a livello mediatico (Adele non crea nessuno scandalo a differenza di queste 2, per dire) però a livello musicale non penso ci si possa lamentare, almeno secondo me.
      Dal mio punto di vista, musicalmente parlando, “21” di Adele distrugge completamente l’intera discografia della Spears. Però sono opinioni personali, ognuno ha i suoi gusti! Trovo poi i cd di Pink molto validi, per fare un altro esempio (per non parlare dei suoi concerti, sono fenomenali).
      Oltretutto di gente stonata ne è piena l’industria musicale, di nuovi cloni della Ciccone e della Spears ne possiamo fare a meno.

  10. Quando, dopo tutte le critiche rivolte alle altre, vedo gli elogi e i complimenti a Chris Brown come finale mi sono messo a ridere. Tanto per giudicare anche lui, così siamo tutti contenti, vi dico che magari invece di fare 3 album all’anno mediocri, rilasciare singoli a caso, duettare con chiunque gli passi vicino, facesse un LP decente, ben progettato, studiato, con un sound omogeneo e featuring bomba, promosso come si deve, forse si potrebbe anche mettere allo stesso livello dei nomi citati nell’articolo.

    • Be si certo, perché X è un album mediocre. È inutile che vi attaccate con Brown, perché dimostrate di non aver capito nulla dell’articolo. Niente. Lui si dà da fare, anziché stare a poltrire. Rischia. Si mette in gioco. Un video non ottiene impatto? Okay, ne caccia fuori altri 7 e pubblica comunque l’album, anche se è uscita Adele la settimana prima, se ne frega.

      • Ma fa bene a farlo, io non sto mettendo in discussione questo. Credo che un articolo con un tema così interessante poteva semplicemente essere impostato molto meglio: il tono ironico, pungente, utilizzato per ogni singolo artista eccetto Chris, il fatto che si prendano i difetti di tutti i cantanti mentre CB venga elogiato, il fatto che come esempio di laborisità, voglia di mettersi in gioco, lavorare per passione, venga usato solo Chirs Brown, lascia intendere al lettore che sia lui l’unico che non poltrisce. Se magari aveste usato altri esempi insieme a CB probabilmente non mi sarebbe risultato un articolo che sembra scritto solo per elogiarlo

      • Alla fine Chris Brown è l’artista migliore in assoluto, ma per favore… Questo sito tende ad apprezzare alcuni artisti a scapito di altri e questo è inguardabile… Sarà anche bravo Chris Brown, lungi da me il pensare il contrario, ma rilasciare così tanta musica in così poco tempo non è una buona cosa, mai! Non crei attesa, non crei hype, e quando le tue canzoni cominciano a diventare tutte simili allora floppi alla grande!

      • Io per quanto riguarda Chris non ho parlato di qualità ma di un atteggiamento che è praticamente opposto rispetto a quello degli altri. Ammetto che potrebbe avere con il tempo i suoi lati negativi, per adesso no ma in futuro potrebbe e dovrà regolarsi, però secondo me è pur sempre meglio che non provarci in partenza!

      • Forse non lo hanno fatto perché ci sono più insulti nella prima frase dell’articolo che in quel commento

      • Probabile ma Chris Brown qui è intoccabile. Mi avevano pure bannato un paio di mesi perchè avevo scritto un paio di commenti contro di lui e tutti questi inutili elogi alla sua persona.
        Pensa te!
        Casualmente poi i suoi post sono sempre senza commenti o quasi, chissà perchè!

      • Anche a me hanno rimosso qualche commento dove criticavo il fatto che facesse duetti ogni volta che ispirava ossigeno, poi tutti uguali…

      • Io non sono il tipo che si lamenta dei post dei siti di solito, ma qui qualche volta l’oggettività va veramente a farsi friggere

      • Ma parlando di una cosa così personale come la musica può anche capitare (non stiamo discutendo di dati economici che quelli sono e mica puoi cambiarli a tuo piacimento), tuttavia trovo sia ingiusto mettere tutti questi artisti in un post dedicato alle uscite del 2016.
        Adele è uscita nel 2015, la Swiffer nel 2014, perchè parlarne qui allora? Non ha senso.
        Oltretutto ripeto: questa storia di Adele che non avrebbe fatto successo in altre epoche è fuffa, altrimenti Britney Spears e le Spice Girls non avrebbero mai ottenuto la gloria nella stessa decade di Mariah e Celine.
        Ma vabbè!

      • Ma infatti mi vien da ridere quando si dice che gli artisti di una volta fossero tutti super talentuosi e meritevoli mentre ora nessuno è così. Ogni periodo ha cantanti peggiori e migliori

      • Tipo? (comunque il tuo commento è di un ignoranza e un qualunquismo assurdi fattelo dire, per la parte “ogni periodo ha i suoi cantanti migliori e peggiori” ti do ragione ma il primo commento è inguardabile)

      • Perché secondo te un commento del genere è bello a vedersi? Io lo lascio, ma ditemi voi. Senso non ne ha. È un modo francamente stupido di cercare polemica quando non si sa come ribattere argomentando e tentando di sviare l’attenzione su altro. Lo lascio il commento. Voi potete pure mettere 3 o 4 like ma confido che la gente che legge certi commenti imbarazzanti tragga le sue conclusioni sul livello dei commentatori anche.

      • Bè è l’unico di cui hai parlato bene ed è l’unico di cui si possa parlare bene, altrimenti i propri commenti vengono cancellati.
        Ho perso il conto dei miei commenti spariti su Chris Brown. Perchè li togliete? Cosa vi spaventa?
        Cioè, si può dire liberamente che Adele è una vocalist qualunque (allora perchè mai la ascolti se il tuo giudizio è quello espresso?) però non si può toccare Chris Brown?

      • Senti, ti stai attaccando per un paragrafo che non condividi. Esistono opinioni diverse. Volete scrivere cose che non c’entrano nulla e senza un minimo di senso? Fate pure. Io almeno ho parlato di Adele con cognizione di causa, dando la mia opinione. La ascolto perché mi piace, da qua a dire fesserie, come il fatto che sia la cantante migliore mi sembra assurdo. Smettetela di idolatrare sta gente e rispettate le opinioni altrui. Trovo ridicolo dover stare qua a giustificare le mie opinioni.

      • Dare la propria opinione non è parlare con cognizione di causa, è dare la propria opinione e basta!
        E non hai risposto alle mie domande sui commenti cancellati.
        “Sta gente”, è quella che ti permette di avere qualcosa da scrivere e pubblicare (attendiamo di vedere la tua collezione di Beethoven e Mozart). Un pochino di rispetto. E nessuno ha mai detto che Adele sia la miglior cantante di tutti i tempi, quindi calmati!
        Ok, Chris Brown è bravissimo, Adele fa schifo, son tutti degli ignoranti, e domani è natale.
        Finiamola qui, alla prossima!

      • Lo vedi perché poi banniamo la gente? Perché cancelliamo i commenti? Perché ormai a questo si è ridotto il web. Un mucchio di commentatori litigiosi e fuori luogo.

      • Io su Chris Brown non avevo mai scritto niente di offensivo eppure sono stato bannato.
        E scrivere un post con questi toni a cosa pensavi che avrebbe portato? Tutti a ridere, gioire e far battute? Ti ripeto, io sono d’accordo con tante cose che hai scritto ma altre sono state sparate. Le tue repliche poi non fanno che confermare quello che penso io. Ascolti Adele e poi la offendi così? Cosa la ascolti a fare allora? Ammetti, come hai scritto più sotto, di conoscere poco Taylor Swift e spari a zero su di lei. Tra l’altro è un post sulle uscite del 2016 ma sia Adele che la Swiffer hanno già dato con i loro album. Perchè?
        Poi il titolo è “Dive del Pop” e ci infili Timberlake? Ha avuto una crisi di identità sessuale pure lui?

        Non mi sembra di dire niente di offensivo o fuori luogo, chiedo solo precisazioni.

      • Di pure quello che ti pare. Bastava un paragrafo in meno e tutti questi appunti non li avresti fatti. Siete piccoli piccoli. Io continuo a far valere ciò che penso con orgoglio.

  11. Ma la volete smettere di dire che Adele non avrebbe avuto successo in altre epoche? Vi ricordo che l’album più venduto da una donna è “Come On Over” di quella stonata di Shania Twain. Sapete quando è uscito? Nei tanto cari anni ’90, ossia quelli in cui impazzavano Mariah, Whitney e Celine. Vogliamo poi metterci le 30 milioni di copie di Baby One More Time? La Spears sapeva cantare? Vogliamo parlare di Janet Jackson e Madonna?

    Ma la vogliamo smettere?
    Intanto “21” continua a vendere più degli album di tutte le altre (leggende come Madonna e Mariah incluse), alla faccia eh!

    • Si sarebbe sicuramente ridimensionata, proprio perché, dal punto di vista vocale, Adele è di serie D se paragonata a Mariah, Whitney e Céline: la tecnica vocale è una e una sola.
      Le altre che hai citato avevano altre caratteristiche.

      • Ecco la tipica risposta di chi non sa rispondere; ti costa molto visitare un sito di canto affidabile? Ti consiglio “DivaDevotee”.

      • Ma cosa vuoi che risponda ad una persona che ritiene Adele una cantante mediorce, di serie D?
        A me bastano le decine e decine di video che ho visto su di lei.

        Ripeto: attendo il tuo cd!

      • Rileggi meglio: di serie D se paragonata a Mariah, Whitney, Barbra e Aretha; Adele è la mia cantante preferita del periodo 2010-2016, ma il suo punto di forza è l’interpretazione, non la tecnica – ci sarà un motivo se si è dovuta operare dopo 3 anni di carriera, no?

  12. Lady Gaga non ha voluto sfruttare tutte le cose che ha fatto per tornare col botto lì per lì. Lei è un’artista che tiene alla propria musica e vuole scriverla e produrla col giusto tempo. Se avesse voluto sfruttare il boom di fine 2015, inizio 2016 avrebbe potuto farlo e invece no. Perchè? perché ci sta lavorando con i giusti tempi sull’album,senza fretta.
    Ha detto ai Golden Globes che sarebbe tornata nel 2016, non subito. Quindi bisogna darle tempo.
    Ha iniziato a scrivere il nuovo album da inizio 2015 quindi poco più di un anno fa. E’ poco tempo, è normale che ci stia mettendo un po’ a tornare.

    • Sono d’accordo con te ma un anno per fare un album è anche troppo, ci sono artisti che lo compongono in pochi mesi e ne escono dei buoni risultati…a parte che ha detto che sta scrivendo nuove canzoni da dopo il rilascio di artpop quindi sarebbero 3 anni da allora….speriamo non più tardi dell’autunno a questo punto

      • No ha detto che sta scrivendo dalla fine della’ArtRave quindi fine 2014. Comunque uno può scrivere ma può anche decidere di cestinare alcune cose. Gaga scrive e produce e lavora con attenzione con molti colleghi quindi fa lavori complessi e lunghi. Non è possibilefare un cd in un anno in questo modo. Senza contare che Gaga ha fatto anche Cheek to Cheek e il tour, Til it happens to you, American Horror Story, il tributo a David Bowie, e molte altre cose. Sono cose impegnative che ti rubano settimane. Secondo me ora sta finendo il cd e fra 2 mesi tornerà.

  13. Dovreste essere un sito che si occupa di rilasciare notizie in modo professionale, ma in questo articolo la professionalità la vedo col binocolo. Tralasciando il modo barbaro e ingiusto con il quale avete definito Taylor Swift – ci saranno stati dei buoni motivi per cui avrà venduto così tanto -, ma avete parlato degli altri artisti ostentando un’arroganza e una superiorità abominevole. Vedete di abbassare la cresta perché non siete i detentori della verità assoluta su nessun artista, il/la quale se non vi piace o se ce l’avete con lui/lei ve lo tenete per voi e al massimo ci scrivete lo statino liberatorio sul vostro profilo Facebook. Ma su un sito come questo dovreste essere tenuti a mantenere un certo livello di obiettività e professionalità che sto vedendo sempre di più calare.

  14. Taylor swift scialba e con poco carisma e spessore artistico… Come, scusa?!? Ho letto davvero un’idiozia del genere?!? Ma certo, in fondo vedo come Taylor non abbia mai avuto un calo e tutti gli altri che avete citato sì (a parte jt che è un grande e forse Katy Perry che comunque con gli album non vende quanto TS).. Vi siete mai chiesti perché Taylor abbia venduto il mondo dagli inizi mentre gli altri non hanno saputo tenersi stretti il successo che avevano? E poi quando Taylor sbancò con fearless non dimentichiamoci che la concorrenza erano Beyoncé, Katy Perry, Black eyed piece, lady Gaga ecc. Se avesse avuto poco carisma e spessore artistico non sarebbe arrivata dov’è, punto!

    • Appunto. Quando c’erano questi personaggi chi la considerava Taylor? E non parlo di vendite, su quello non discuto, buon per lei. Il fatto che lei sia il personaggio di spicco nella cultura pop però, mi lascia abbastanza perplesso.

      • A me non lascia per niente perplesso.. Taylor ha classe, finezza, creatività, carattere e talento… Lei a vent’anni si è prodotta un intero album da sola, cosa che non fa quasi nessuno.. Ha vinto premi su premi, le sue canzoni sono bellissime e con testi che le hanno valso il titolo di miglior compositrice del decennio secondo rolling Stones… Si è costruita una carriera su musica, autoironia, video fenomenali, tour stratosferici (e sold out) e un’immagine pubblica amata dai fan.. Il punto è che lei non ha un’estensione vocale eccelsa ma quando canta è in grado di trasmettere tutto quello che sente ed è questo che non tutti sanno fare e che la mettono su un gradino più alto.. Io non so se hai ascoltato la sua intera discografia ma io la conosco a memoria e so di cosa parlo

      • Secondo me però quando cercate di far notare quanto un artista sia più capace di quanto una certa opinione voglia far credere, dire ha vinto tot premi ha fatto sold out nei concerti ect non aggiunge molto al valore artistico di quel determinato cantante. Te lo volevo dire perché io non conosco molto taylor swift e anche io sono di quelli che pensa che non sia un granché, non dico che sia una nullità (perché sarebbe una scemenza) mi piace che sia una cantautrice, secondo me questo è proprio un fatto che aggiunge valore e veridicità a qualsiasi artista, e noto anche io che sia autoironica, però al di là di questo non mi colpisce. Però come ti ho detto non la conosco nemmeno più di tanto, e magari leggere il commento di qualcuno che invece la segue potrebbe aiutare a “capirla” perché vedi qualcosa che io non vedo diciamo :) però se tra i motivi per cui è grande ci sono i successi commerciali io continuo a non comprenderla come lo fai tu!

      • Diciamo che io mi sono innamorato di Taylor swift grazie a love story e all too well (il colpo di grazia è stato teardrops on my guitar!) ma quello che intendevo è questo: visto che l’autore dell’articolo ha definito Taylor con poco carisma allora come fa un artista in generale a riempire gli stadi, a vincere tanti premi, ad affermarsi quasi completamente da solo/a, ad avere così tanti fan e amici nel mondo dello spettacolo se non avesse carisma? E perché definirla scialba? Sulla base di cosa, della musica o della personalità? Perché dal punto di vista della musica personalmente io la trovo tutt’altro che scialba mentre per quanto riguarda la personalità dopo aver visto un sacco di video su internet sui suoi momenti divertenti o mentre era in tour o mentre sbatte la faccia contro il tapis roulant in corsa per fare promozione alla Apple (che tra l’altro ha attaccato facendosi rispettare e mettendoci la faccia) mentre canta jumpman di Drake & future che guarda caso ha raggiunto la top 20 di iTunes US (cosa che non è successa grazie alla promozione degli artisti che l’hanno cantata ma è bastato un pezzetto cantato da Tay in quel video) io non parlerei neanche in questo caso di un’artista scialba… Come al solito scrivo messaggi lunghissimi, chiedo scusa! XD

      • Per capirla dovresti ascoltare le sue canzoni, prendere il testo e stare lì a leggerlo e cercare di entrare in ciò che vuole raccontare.
        I suoi testi sono personalissimi ma universali allo stesso tempo, è come se li avessi scritti tu, è come se lei fosse entrata nella tua vita, nella tua testa e avesse messo in musica tutto ciò che tu non riesci neanche credere di provare. Le sue canzoni non sono così immediate e non scherzo quando lo dico, anche quelle di 1989, capisci di che parlano ed entri nella loro ottica solo dopo tot di ascolti, perché lei è dannatamente brava a scrivere e anche una canzone come Blank Space ha talmenti tanti significati ed interpretazioni che non si può dire che sia cretina, certo se la si ascolta superficialmente sì.
        Il punto è questo, Taylor Swift non si ascolta superficialmente.
        Sono fan da 7 anni e mai nessuno come lei è riuscita ad emozionarmi, a farmi battere il cuore, a comporre brani che parlassero di me. Una volta lessi: ” c’è una canzone di Taylor Swift per ogni occasione” e cavolo se è vero.. sei innamorato? Hai Enchanted, I’d Lie, Everything Has Changed, State Of Grace, Sparks Fly.. sei stato lasciato? Hai All Too Well, Trouble, Last Kiss, White Horse. Hai nostalgia di quando eri piccolo? Ci sono Never Grow Up, Innocent.. vuoi dedicare una canzone ai tuoi amici, famiglia per i momenti meravigliosi trascorsi insieme? Hai Long Live.. vuoi fare una bella dedica a tua madre? Hai The Best Day.. un amico ti ha tradito? Hai Bad Blood e posso continuare all’infinito.
        Io l’amo per questo, che poi venda milioni e faccia record su record è una cosa in più ^^

      • Grazie a tutti e due per le risposte adesso ascolterò le canzoni che mi avete elencato leggendo il testo! Vedete questo fatto che lei scriva le sue canzoni è proprio una bella cosa, se in più è anche brava a farlo tanto di guadagnato! Michele t tranquillo per la lunghezza di ciò che hai scritto anche io tengo a dilungarmi :’)

      • Fa sempre piacere vedere persone che vogliono conoscere affondo Taylor, se tutti lo facessero, nessuno la criticherebbe.. non oserebbe neanche!
        :)

      • Beh è sempre bello approfondire qualsiasi cosa per conoscerla meglio e per costruirsi nuove opinioni! Magari non diventerò una sua ardua sostenitrice, perché comunque sono orientata verso altri generi, ma posso rivalutarla come artista e apprezzarla di più :)

      • Esatto, mi piacciono le persone che sanno di che stanno parlando e non fanno commenti solo per sentito dire e per pregiudizi. E tu sei una di quelle :)

      • Ma se Michele ti ha detto che quando c’erano quegli artisti la Fearless era è stata un successo, quasi al pari di 1989 XDQuindi come puoi dire che nessuno se la calcolava? In Italia sicuramente, eravamo in 4 gatti(BEI TEMPI), però non ci siamo solo noi e Fearless fuori dagli USA ha venduto i suoi bei 4 mln che sono la cifra che fanno ora come ora gente come Rihanna, Katy..dove sta tutta sta differenza?
        Lei è una musicista, non un’icona pop alla Britney. Cerchiamo di distinguere le due cose e soprattutto non pensare che se non si è influenti nella maniera in cui un cantante pop dovrebbe essere, allora non vali una cicca…

      • Non stavo parlando di vendite Veronica, ma di rilevanza mediatica. E taylor è stata sempre schiacciata dalle altre da questo punto di vista. Che ha sempre venduto lo so bene.

      • Ora. Ma prima non era così. È stata il nome di spicco nella musica per un anno. Prima era rilevante, ma in modo totalmente diverso. Io sto parlando di cultura pop. Non voglio la sparizione di Taylor, non mi piace che sia lei la leader. Tutto qua.

      • Sempre rilevante era, che fosse per i suoi ex e su quale canzone fosse su di loro, che sia ora su Spotify e le pseudo faide.. Non cambia che è sempre stata una delle leader del show business.
        Taylor non farà mai parte della cultura pop nel modo in cui credi tu e meno male direi..

      • Sono attacchi da contestualizzare in merito al tema del post. Io Taylor la ascolto pure, non sto dicendo che deve sparire, mi rendo conto che dai toni usati può sembrare che mi stiano tutti sul cavolo. Per me il ruolo che ha ricoperto nel 2015 non è adatto a lei, perché non ha abbastanza carisma per quel tipo di ruolo, non per tutto il resto.

      • Il punto è proprio quello, che avete pensate che volesse fare la pop-star per un album pop e avete sbagliato. Pop o non pop, lei è prima di tutto una cantautrice e se ha ricoperto quel ”ruolo” è solo perché c’era solo lei, ma avrebbe avuto comunque grande visibilità anche con Katy, Gaga in azione.

      • Esattamente. Infatti non è assolutamente colpa di Taylor ma di quelle che restano con le mani in mano. E questo proprio dico io.

  15. la vostra teoria su Gaga è sbagliatissima , anche con ARTPOP ci mise più di 2 anni a farlo uscire , non è quell artista che pubblica album ogni anno o che a secondo come va una canzone in classifica rifà l album da capo o cestina tutto come fanno altre cantanti Ariana Grande o Rihanna , avete proprio cannato

    • Sarà pure vero. Fatto sta che tutti parlano di comeback, e nessuno si smuove, e la performance al Superbowl e ai Grammy di Gaga aveva dato una parvenza di immediata vicinanza del suo ritorno. Speriamo che torni con un bell’album degno di lei!

      • tra i nuovi cantanti da voi citati io toglierei Demi Lovato che ha floppato alla grande e Ariana Grande che ha cambiato il primo singolo causa flop e Dangerous Woman con due video pubblicati non sta facendo grandi cose in classifica, per il resto posso accettare justin bieber e Selena Gomez

      • Anche se floppano sono comunque i protagonisti della scena, mediaticamente parlando. Sono anche più brave rispetto agli altri due che hai citato se è per questo, ma quella parte non ho voluto approfondirla perché non era tanto attinente all’argomento centrale del post, che già così spesso non viene compreso, non avendo molti la capacità di contestualizzare ciò che viene letto.

      • Io ho la capacità di contestualizzare ( credo xD) dico solo che se parli di successo allora molti dei cantanti citati devi toglierli .se parli di bravura questo articolo è senza senso ..

      • In quel paragrafo si parla di bravura. Nomi di oggi rispetto a quelli di ieri. Cantanti di ieri che hanno paura e preferiscono far altro, lasciando la scena alle copie sbiadite di oggi, seppur fra di loro vi siano delle differenze di capacità. Ma è un discorso che prescinde da questo aspetto.

      • Ma Gaga non ha paura , con applause vedendo che non arrivava prima avrebbe dovuto cambiare tutto , ripeto nopn è quel tipo di cantante che a seconda delle classifiche rilascia una canzone . Non credo abbia paura , lei ci mette sempre tanto tra un album e un altro . Invece per Beyoncè prima del tour il 27 rilascerà sicuramente l album è quasi certo

      • Speriamo, perché a pensare che dobbiamo arrivare fino a novembre se va bene per avere in mano qualcosa mi fa venire la depressione, altro che acidume da quarantenne :)

      • Gaga se tutto va bene fino a Novembre / dicembre non pubblicherà nulla , ormai mi sono rassegnato a questo , quindi qualunque cose esca sul suo conto so già che è fake xD

      • Beyoncè è certo prima del 27 sicuro ci darà l album , va in tour con canzoni vecchie? invece Katy Perry è più probabile l hanno prossimo ..

  16. Mamma mia che #trasgry in questo articolo, questa è l’ennesima prova della professionalità di chi scrive questi articoli, e soprattutto COERENZA, visto che non fa a dare un piccolo insulto ironico ad un artista che subito eliminate il commento però vado a leggere gli articoli e leggo “Taylor irrilevante” “Katy rompe i timpani” “Lady Gaga spintonara”, e io che pensavo fosse un articolo interessante.

  17. Seriamente ho letto questo articolo? Sembra scritto da una quarantenne acida in procinto di entrare in menopausa. Sarei proprio curioso di sapere chi segui tu, per vedere quanto sia perfetta.
    Mentre tu stai qui a criticare anche quanto cagano al giorno, loro stanno a farsi i soldi, in più dei casi meritatamente.

  18. Ma un articolo cosi, che trasuda acido da ogni parola, non è un po fuori posto in un blog del genere? Non capisco perchè fare gli snob a tutti i costi. A rileggerlo non c’è stata una parola buona per nessuno: La Swift scialba, la Aguilera pessima, Katy Perry martella i timpani etc…

  19. Sorvolando su come avete definito Taylor Swift, gli artisti hanno detto che torneranno “nel 2016”, ma siamo ancora ad Aprile
    Sveglia oh mancano 8 MESI!
    Ah e poi la canzone di Gaga alla 95 non era fatta con lo scopo di vendere

    • Bè insomma, per come è stata pompata Lady Gaga ultimamente uno si sarebbe aspettato chissà quale risultato (il web era pieno dei suoi fans che si tagliavano le vene per gli Oscar), invece non è stato così nella realtà!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here