lady gaga

Eccoci al secondo (ed ultimo) appuntamento con la nostra “biografia celebrativa” dedicata a Lady Gaga in occasione del suo trentesimo compleanno, avvenuto lo scorso 28 Marzo.

Per chi se la fosse persa, nella prima parte abbiamo raccontato nel dettaglio la sua storia, dall’adolescenza agli esordi, dal debutto alla consacrazione mondiale, analizzando, singolo dopo singolo, le ere ‘The Fame’ e ‘The Fame Monster’.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL VOLUME 1

Ma cos’è successo dopo? Mettetevi comodi e ripercorrete con noi la carriera della più grande Diva del Pop di questa generazione.

 

11) ‘Born This Way’: Lady Gaga travolta dalle polemiche e la faida con Madonna

born this way

L’11 Febbraio 2011 viene pubblicato ‘Born This Way’, primo singolo estratto dal suo nuovo, omonimo album. Scritta da Lady Gaga, è stata prodotta col celebre producer messicano Fernando Garibay e darà il via al sodalizio artistico con l’americano DJ White Shadow, che da questo momento diventerà uno dei suoi principali collaboratori musicali.

Il brano è stato eseguito per la prima volta live due giorni dopo la sua pubblicazione ai Grammy Awards di quell’anno, con un performance in cui Gaga appare sul palco uscendo da un uovo gigante, creato appositamente dalla sua Haus of Gaga, che ha curato anche i particolari costumi.

Il testo è un inno all’amor proprio, all’accettarsi per quello che si è, indipendentemente dalla razza, dalla religione e dalla preferenza sessuale, in cui l’artista ribadisce l’importante concetto di uguaglianza e rispetto, temi sociali molto sensibili dei quali si è fatta spesso portavoce in passato.

Questo singolo la consacrerá definitivamente nell’immaginario collettivo come una delle esponenti più impegnate e riconosciute nella lotta a favore dei diritti della comunità LGBT, motivo per il quale il pezzo verrà in seguito scelto come colonna sonora dell’EuroPride di Roma quell’anno, dove Lady Gaga sarà madrina ufficiale e terrà un discorso che è rimasto nella storia del movimento gay.

Sin dalla sua uscita ‘Born This Way’ è stata al centro di accese polemiche, è stata infatti accusata di plagio da parte dei fan di Madonna, i quali sostengono che le tematiche affrontate nel brano, oltre a diverse parti del cantato e della melodia, siano molto simili a ‘Express Yourself’, popolare singolo del repertorio della Regina del Pop risalente al 1989. Gaga ha risposto a queste accuse dicendo che il testo e la melodia del pezzo non sono ispirati a quello della sua collega, ma che le sono “apparsi in sogno come una rivelazione divina”. Questa dichiarazione non ha fatto altro che inasprire i toni della polemica, sfociata poi in una vera e propria faida tra i fanclub delle due artiste, alimentando purtroppo un odio che persiste ancora oggi.

https://youtu.be/cHNiY0B2-GU

In effetti le somiglianze ci sono e risulta difficile credere che siano solo coincidenze. Questa accusa è avvalorata dal video di ‘Born This Way’, nei cui fotogrammi finali vediamo Lady Gaga interpretare, oltre a Michael Jackson, proprio Madonna, assumendone look e sembianze fisiche, per quello che dovrebbe essere un tributo, ma che, vista la situazione, a molti è parsa come una presa in giro.

Un video protagonista anche di altre polemiche, nella sua introduzione infatti Lady Gaga, raffigurata come “la Madre di una nuova razza umana”, presenta al mondo il suo “Manifesto”:

«Questo è il manifesto di Mother Monster. Un governo di alieni un giorno si riunì, una nascita di magnifiche e magiche proporzioni ebbe luogo. Ma la nascita non era finita, era infinita. Mentre Lei dava alla luce i suoi figli e la mitosi del futuro aveva inizio, si comprese che questo momento intimo della vita non è temporaneo, ma eterno. Così cominciò l’inizio di una nuova razza, una razza dentro la razza umana. Una razza che non genera pregiudizio, ma libertà senza limiti. Ma quello stesso giorno, mentre la Madre Eterna fluttuava sospesa, un’altra nascita più terrificante si stava verificando: la nascita del Male. E così lei stessa si divise in due, roteando in agonia fra due forze grandiose: il pendolo della scelta cominciò la sua danza. Sembra facile, voi immaginerete, gravitare subito verso il Bene. Ma lei si chiese: come posso proteggere qualcosa di così perfetto senza il Male?»

Oltre a questo “manifesto” alquanto ambiguo, il visual è ricco di messaggi subliminali e simbolismi e Gaga viene accusata, ancora una volta, di essere un membro della nota setta massonica degli Illuminati, così come avvenne anni prima con il video di ‘Paparazzi’.

Inoltre questo visual vede l’apprezzatissima partecipazione del modello canadese Rick Genest, detto anche “ZombieBoy”, che ha fatto la sua fortuna ricoprendo la maggior parte del suo corpo con dei tatuaggi che lo rendono simile ad uno zombie, appunto. Questa partecipazione calza a pennello con il significato della canzone, quello di essere sempre se stessi, ad ogni costo, anche se si va contro a ciò che la società ci impone.

Nonostante tutte le polemiche, ‘Born This Way’ è stato un grande successo commerciale:

  • debutto americano direttamente alla #1 della Billboard HOT100#1 in altri 17 paesi
  • Guinnes World Record per il “Singolo che ha venduto più velocemente nella storia di iTunes” (un milione di copie in cinque giorni)
  • 19 dischi di platino (uno dei quali in Italia) e 3 dischi d’oro
  • oltre 9 milioni 500 mila copie vendute mondialmente
  • 2 MTV Video Music Awards per Best Female Video e Best Video with a Message e 3 MTV Europe Music Awards per Best Female, Best Video e Best Song

L’ottimo riscontro ha incoraggiato Lady Gaga a pubblicare su iTunes anche una riuscitissima versione remix intitolata ‘Born This Way Country Road Version’. Il ricavato delle vendite di questo remix verrà donato all’organizzazione GLSEN (Gay, Lesbian and Straight Education Network).

 

12) ‘Judas’: ancora polemiche, Lady Gaga accusata di blasfemia

judas

Come se non le fossero bastate le polemiche ricevute dal singolo precedente, Lady Gaga rincara la dose con la potentissima ‘Judas’ che, prodotta col fedele RedOne è il secondo singolo estratto da ‘Born This Way’.

Già da quando divenne nota la tracklist dell’album tutti parlavano di questa traccia, che solo per il titolo aveva attirato attorno a sé parecchio disdegno ed il 15 Aprile 2011, quando venne pubblicata, la polemica si fece di interesse mondiale, a causa degli inequivocabili riferimenti religiosi in essa contenuti, venendo tacciata di blasfemia.

Nel testo infatti Lady Gaga confida di essere innamorata di Giuda, tanto da esserne succube, dipendente, nonostante ne riconosca l’entità malefica e che per lui sarebbe disposta a fare qualsiasi cosa, definendolo “un Re senza corona”. Oltre a queste controverse parole, la frase che ha generato più scandalo è «Gesù è la mia virtù, ma Giuda è il demone a cui mi aggrappo», affermazione che non è passata affatto inosservata e che ha scatenato un vero e proprio putiferio, in particolar modo tra i cattolici e gli esponenti della Chiesa.

E’ ovvio che il testo di questa canzone non è da prendere alla lettera: la figura di “Giuda” starebbe a rappresentare i “cattivi ragazzi” dei quali si è innamorata e che l’hanno tradita nel corso della sua vita, a discapito di quelli buoni, rappresentati nella figura di “Gesù”, che col senno di poi sarebbero stati la scelta giusta da fare.

In merito al testo Lady Gaga ha dichiarato:

«‘Judas’ è una metafora del perdono, del tradimento, racconta di come io cammini costantemente verso la luce nella mia vita, ma continui a scrutare il diavolo alle mie spalle. Credo che sia il buio ad illuminare la nostra esistenza e che sia lui a far risplendere di conseguenza la luce più grande che abbiamo dentro. Una volta qualcuno mi disse: “Se non sarai ombreggiata non rimarrai erta nella luce”, perciò il brano parla del lavare i piedi sia al bene che al male, di accettare e perdonare i demoni del tuo passato, di onorare il proprio lato oscuro per riemergere nella luce, per poter preparare la grandezza del tuo futuro. Sono davvero belle le metafore aggressive, quelle violente e cupe, piacciono anche ai miei fan. Per tutte queste ragioni ne ho scelta una così ardita, ma è pur sempre una metafora.»

Allo stesso tempo è innegabile che l’artista, utilizzando questa forma di comunicazione, voleva attirare un certo tipo di attenzioni e indurre il pubblico a riflettere anche sulla religione cattolica, questo sospetto ci viene confermato dal suo censuratissimo video, che per la prima volta la vede impegnata come regista.

In questo visual, uno dei più belli realizzati nella sua carriera, troviamo Norman Reedus (protagonista della celebre serie TV ‘The Walking Dead’) nel ruolo di Giuda, Gaga in quello di Maria Maddalena e l’attore sudamericano Rick Gonzalez nei panni di Gesù che, assieme a degli apostoli-biker mettono in scena una “Gerusalemme moderna”, nella quale sul finale vediamo Lady Gaga vittima di una lapidazione da parte degli stessi seguaci che lei ha così tanto amato, conseguenza delle scelte sbagliate che ritroviamo nel testo della canzone, ricollegandosi al suo significato.

Dopo un buon debutto in diversi mercati importanti (uno dei migliori è avvenuto proprio nel nostro paese, alla #3), il successo commerciale di ‘Judas’ è immeritatamente scemato, risultando inferiore rispetto agli altri singoli della sua discografia. Molto probabilmente le metafore religiose erano troppo sottili per il grande pubblico, che ha finito per fraintenderle e snobbare il singolo. Al contrario il video, nonostante le censure, ha ricevuto la Certificazione Vevo per aver abbondantemente superato le 100 milioni di visualizzazioni.

 

13) ‘The Edge of Glory’: Lady Gaga torna ad avere successo per la sua musica

the edge of glory

Il 9 Maggio 2011 viene pubblicato quello che doveva essere solo un singolo promozionale, ma che, visto l’inaspettato successo ottenuto, sarebbe poi diventato il terzo singolo ufficiale estratto dall’album, stiamo parlando di ‘The Edge of Glory’, anch’essa prodotta con Fernando Garibay e DJ White Shadow.

Il testo della canzone è una riflessione sulla vita fatta da una persona che sta per morire e l’ispirazione è avvenuta in seguito alla scomparsa del nonno di Lady Gaga, al quale il brano è dedicato.

«Una delle mie canzoni preferite dell’album è ‘The Edge of Glory’. E’ un racconto piuttosto triste, l’ho scritta subito dopo la morte di mio nonno. Mia nonna era in piedi, davanti a mio nonno che moriva. In quel momento mi era sembrato che lui la stesse guardando, come a dirle “Sono un campione. Abbiamo vinto. Il nostro amore ci ha resi vincitori”. Sono stati sposati sessant’anni. Questa cosa mi ha fatto riflettere, ho pensato che il momento più glorioso della nostra vita è quando sai che è giunta l’ora di andare, che non hai più parole da dire. Ero al piano e nella stanza c’era anche mio padre, la canzone è uscita fuori da sola. Scoppiammo a piangere. È straordinariamente bella.»

Il sound e la melodia si rifanno palesemente al Pop/Rock anni 80 e nella base troviamo un assolo di sax interpretato da Clarence Clemons, noto collaboratore di Bruce Springsteen, scomparso anche lui poche settimane dopo.

Il video, diretto da Gaga e la sua Haus, vede la cantante interpretare il brano passeggiando per le strade di una New York notturna e deserta ed è stato giudicato negativamente dal pubblico che, abituato a ciò che Lady Gaga aveva proposto finora nei suoi visual, è rimasto spiazzato dalla sua semplicità. Al contrario, la critica ha elogiato proprio questo aspetto, apprezzando la citazione al video ‘Billie Jean’ di Michael Jackson.

Definita dalla critica “la miglior traccia dell’intero album”, ‘The Edge of Glory’ ha pian piano convinto anche il pubblico, che l’ha premiata facendola tornare alla #1 nella classifica USA, dove otterrà 3 dischi di platino, oltre ai 4 dischi di platino (uno dei quali in Italia) e 5 dischi d’oro nel resto del mondo.

 

14) ‘Yoü and I’: lo storico ex di Lady Gaga ed il suo alter-ego maschile Jo Calderone

you and i

Il 27 Luglio 2011 viene pubblicato ‘Yoü and I’, quarto singolo estratto da ‘Born This Way’, che ha positivamente stupito tutti per la sua struttura melodica, totalmente differente da qualsiasi cosa la cantante aveva proposto finora musicalmente parlando e per le sue forti influenze country, genere che nessuno si sarebbe mai aspettato da lei. Inizialmente questa pubblicazione non era prevista, la decisione è avvenuta dopo che Haley Reinhart, un concorrente del talent-show ‘American Idol’, ha cantato il pezzo nel programma TV, spingendo Gaga a farlo uscire come singolo ufficiale.

Il brano è ispirato dalla sua storia d’amore con Lüc Carl (ecco svelato il motivo della u tedesca nel titolo), che ha frequentato dal 2005 al 2010, anno in cui raggiunse la fama, motivo per il quale si lasciarono.

luc carl

«Non avrei raggiunto il successo che ho ora senza di lui. Non ho mai amato veramente qualcuno come ho amato lui. Quella storia d’amore mi ha plasmata e mi ha tramutato in una combattente. Dopo che abbiamo rotto mi sono promessa che non avrei mai amato nessuno allo stesso modo e che gli avrei fatto rimpiangere il giorno in cui ha sospettato di me. E’ tornato tra le mie braccia diverse volte, perchè era amore. Però io non ci capisco molto d’amore… Penso che se avessi saputo tutto dell’amore non me la sarei cavata così bene nel fare musica. Perciò ho scritto questo brano dedicato a noi.»

In realtà ci sono sempre state voci, confermate da foto rubate dai paparazzi, secondo le quali i due non avrebbero mai smesso di vedersi, fino al fidanzamento di Gaga con l’attuale compagno, l’attore e modello statunitense Taylor Kinney, conosciuto proprio sul set del video di questa canzone, nel quale, incredibilmente, vestiva i panni di Lüc Carl.

Gran parte della forza di questo pezzo sta nel suo visual, diretto dalla sua storica coreografa Laurieann Gibson (già co-regista di ‘Judas’), nel quale Lady Gaga si impegna a ricreare la storia d’amore più importante della sua vita: il video infatti è girato nel Nebraska, stato che ha dato i natali all’ex fidanzato e l’abito da sposa che indossa in alcune scene è quello appartenuto a sua madre. E’ evidente che sia rimasta segnata da questo rapporto e che ci tenga particolarmente.

«Nel video ci sono io che ho camminato da New York al Nebraska per riprendermi quell’uomo. Sto viaggiando senza bagagli, sono sola, le mie caviglie stanno sanguinando e ho dell’erba sotto le scarpe. Indosso un abito di quelli che si indossano a New York e sto correndo veloce. La trama è piuttosto complessa e contorta e questo perchè l’amore non è da meno. I rapporti a volte non funzionano, per quanto entrambe le parti possano provarci, capita che c’è questa frontiera gigantesca tra te e la persona che ami. Il concetto del video è che quando sei lontano da qualcuno che vorresti vicino vivi una tortura.»

Il 28 Agosto 2011 Lady Gaga apre gli MTV Video Music Awards con una strabiliante performance di ‘Yoü and I’ che segnerà la sua carriera e rimarrà nella storia dello show, nella quale interpreta, con una capacità recitativa che ha dell’incredibile, il suo alter-ego maschile Jo Calderone, lasciando letteralmente a bocca aperta centinaia di milioni di telespettatori in tutto il mondo.

Insieme a ‘The Edge of Glory’, questo è stato definito “il miglior brano dell’album” dalla critica, facendole guadagnare una nomination ai Grammy Awards 2012 come Miglior Performance Pop Femminile. Non da meno è stato il suo successo commerciale (considerando che questo genere musicale solitamente ha successo solo in America): 3 dischi di platino negli USA2 dischi d’oro in Australia/Nuova Zelanda e TOP20 in altri otto paesi. Ad oggi il singolo ha venduto oltre 3 milioni di copie mondialmente.

 

CONTINUA A PAGINA 2

  • Antonio Volpicelli

    Lady Gaga è un artista con una creatività mai vista prima, sono pochi gli artisti che sono capaci di avere una creatività simile, la sua carriera è stata un successo assurdo, ARTPOP è stato un grande album semplicemente gestito male, e sono sicurissimo che nel prossimo album riconfermerà di essere la regina indiscussa.

  • loose_92

    Ci sta tutto l’articolo, molto impegnativo e quindi complimenti.
    Però ancora con sta cagata che ha definito ARTPOP come al’bum del millennio??L’ha definito anche album della galassia si stava PALESEMENTE prendendo in giro da sola per aver definito Born This Way album del decennio, segno di aver imparato dai suoi errori.

  • Fighter

    che carrierona lol

  • Gin

    l’era BTW è stata qualcosa di eccezionale che rimarrà nella storia del pop!

  • MATERIAL BOY

    Ancora con sta biografia sulla nasona piu famosa della musica,manco fosse la regina elisabetta.

  • Marco

    Complimenti per l’articolo! Per me Born This Way fu un album spettacolare, ricordo che rimasi senza parole mentre e dopo averlo ascoltato, ma penso che purtroppo i segnali di cedimento commerciali siano partiti proprio da quel cd che secondo me non è stato capito abbastanza.. 7 milioni di copie sono tante ma per me avrebbe dovuto venderne il doppio.. idem ARTPOP, che resta un bel disco pop gestito in maniera a dir poco pessima.. Non vedo l’ora per il nuovo album, spero possa riscattarsi.
    PS gradirei un articolo sulla performance di Kesha al Coachella se possibile :)

    • BTW ha superato gli 8 milioni :)

      • Gin

        secondo mediatraffic è a 6,5 milioni :)

  • bionic_littllemonster

    Articolo molto interessante,per quanto riguarda Born this way lo adoro,l’unica cosa che le rimprovero è per la scelta dell’ultimo singolo che secondo me non è uno dei migliori dell’album,anzi c’erano altre tracce che meritavano di essere singoli:Government Hoocker,Bloody Mary,Eletric Chapel ecc. Per quanto riguarda la faida con Madonna gli attacchi tra fan base ormai non ci sono più (tranne in qualche sito con troll),la mia reazione invece è molto negativa per quanto riguarda ARTPOP,ovvero l’album che io amo/odio,ARTPOP non è un album sottovaluto,nel 2013 il genere dance tramonta e diventa di moda l’urban (per questo Do what u want ebbe molto successo),il problema è che (scusate se sono pesante) ARTPOP è semplicemente fuori moda,non adatto,era stato descritto in maniera mitica,arte e pop insieme mi aspettavo qualcosa alla Back to basics,qualcosa alla Lana del rey,insomma un vero capolavoro,poi invece ascolto quest’album in cui io avevo aspettative grandissime e mi accorgo che la grande opera d’arte in realtà non è altro che una raccolta di scarti di Born this way,applause la trovo molto “sempliciotta” non adatta ad essere il primo singolo,detto questo ARTPOP è pure un buon album,ma non rispetta assolutamente l’hype e le promesse fatte,sono molto d’accordo per quanto riguarda il video di DWUW se fosse uscito non sarebbe stato un flop l’album,invece non mi piace il video di G.U.Y. Che tutti hanno considerato come un ritorno ai video eccentrici ma che a me non è piaciuto molto…soprattutto per il fatto che si sia rimessa la parrucca bianca alla Poker face..anche se mi dispiace tantissimo perché i media l’hanno distrutta senza pietà i suoi amici e collaboratori l’hanno abbandonata lei era rimasta completamente sola, ricordo che per un breve periodo lasciò pure il fidanzato…dopo ARTPOP per fortuna si è ripresa e adesso sta decisamente meglio non è più depressa e non si Auto celebra…io adoro Lady Gaga e se la critico è perché in fondo so che rispetto alle altre lei sa dare molto di più,se solo si impegnasse batterebbe le sue colleghe,infine i veri fan devono anche criticare i loro idoli non dire che ogni cosa che fa è perfetta e difenderla sempre attaccando le altri cantanti come certi troll di Disqus…non vedo l’ora di ascoltare #LG5 mi manca troppo in fondo…alla fin fine è proprio lei la mia cantante preferita in assoluto che mai abbandonerò nella maniera più assoluta,lei,solamente lei possiede il mio cuore 😍😍 ancora complimenti per l’articolo e scusate se sono stato pesante….

    • Yoncé (#R8)

      Pesante? Stai scherzando? Hai un rapporto bellissimo con il tuo idolo, dovrebbero essere tutti così, ma ormai va di moda il fanatismo, invece i fan dovrebbero ammettere quando il loro idolo sbaglia, come hai fatto tu giudicando ArtPop, io sono come te, io seguo “superficialmente” 17 artiste, ma il mio cuore e la mia testa appartengono a Rihanna, Katy Perry e Beyoncé ma in particolar modo a Taylor Swift e Demi Lovato, le loro canzoni mi hanno salvato la vita, mi hanno fatto rialzare e lasciarmi alle spalle il momento buio che stavo attraversando, ma nonostante questo io, quando c’è da dire, dico, nonostante è grazie a loro che io sono qui a una qualsiasi Skyscrapper o All Too Well, io non ho peli sulla lingua, ok basta ora sto diventando io pesante LOL

      • bionic_littllemonster

        Il fatto è che secondo alcuni essere fan significa non criticare mai il loro idolo,ed essere d’accordo su qualsiasi cosa faccia,lodarla sempre e prendere in giro le altri cantanti,invece secondo me i veri fan sono quelli che apprezzano un’artista ma sanno anche criticare e non essere d’accordo su alcune cose che fa,con le critiche (costruttrive ovviamente lol 😂😂😂😂😂) si cresce

      • Yoncé (#R8)

        Infatti, è inutile che dici “Formation è bellissima e il significato è bellissimo” (giusto per dirne una lol), quando Formation fa veramente cagar3 se pensiamo a una “Halo” o una “Broken Hearted/Girl” e il testo, tutto quello che sento è “I Slay Ok, I Slay Hey”, e ormai è raro anche trovare un fan di Gaga che non offenda Madonna o che accusa tutti e tutte di plagio, ormai Little Moster è diventato sinonimo di troll, come lo è essere un fan di Madonna=troll, quindi non mi sorprenderebbe se qualche volta ti hanno preso per troll o ti hanno “trollato” LOL

      • bionic_littllemonster

        Già :/ lol 😂

      • MATERIAL BOY

        holaaaaa

      • bionic_littllemonster

        Il fatto che mi piaccia Gaga non significa che non adori madonna,così anche il fatto che mi piaccia Christina non significhi che non adori Britney

      • MATERIAL BOY

        x me MADONNA vince su tutte, e al primo posto nel mio cuore, forse e l’unica, di gaga mi piacciono solo alcune canzoni, non sopporto il suo modo di fare e la sua mania di grandezza…che non ha sinceramente,poi mi puoi dire che quello che vuoi su madonna che oggi alla sua veneranda eta’ e anche piu facile attaccarla, ma Madonna e un artista con A maiuscola!

    • MATERIAL BOY

      Ma non era MADONNA la tua cantante preferita LOL?

      • bionic_littllemonster

        Lady Gaga l’ho vissuta tutta da Poker face fino a TIHTY,ti spiego:mi sono avvicinato al mondo della musica nel 2012/2013 e di Madonna conoscevo solamente MDNA,mi era piaciuta e quindi ho ascoltato molti suoi album e singoli che mi sono piaciuti e mi piacciono ancora,ma il discorso su Lady Gaga è molto diverso,io la conoscevo anche prima di avvicinarmi alla musica:già nel 2008/2009/2010/2011 conoscevo molti suoi singoli sebbene non la seguivo (perché come ho detto prima ho iniziato dal 2012) ed è molto difficile vedere il cambiamento di Gaga nel 2013,prima ogni cosa che faceva era sempre perfetta:look meravigliosi,singoli meravigliosi,performance meravigliose poi con ARTPOP tutto è sceso:sempre buono ok,ma assolutamente non paragonabile a prima,per quanto riguarda Madonna ha ben 13 album e ha variato molti generi e molti temi e mi piace,Lady Gaga invece ha solo 5 album e può fare molto molto di più nel 2010 la sua fama era grandissima più di quella di Taylor Swift o Adele oggi,e personalmente io vedendo quello che aveva fatto in quegli anni non posso non desiderare che torni come prima,detto questo Madonna mi piace (così come Britta e Christina Aguilera) ma Lady Gaga l’ho vissuta l’ho amata è vero non lo ammetto spesso ma in fondo è lei la mia preferita (non che le altre abbiano cose in meno eh) ma io Lady Gaga l’ho vissuta e il suo ARTPOP è uscito in un periodo per me particolare,quindi nel bene e nel male è lei la mia preferita perché con i suoi comportamenti”pazzi” mostra i nostri “mostri interiori”

      • MATERIAL BOY

        IO come ho spesso scritto forse sono stato uno dei primi ad acquistare il suo cd d’esordio che ho consumato, che quando usci aveva anche una copertina diversa da quella poi stranota che conoscono tutti….poi qualcosa e cambiato e non mi e piaciuta piu!

      • bionic_littllemonster

        Capisco ognuno ha i suoi gusti e non ti giudico per questo,tutti noi abbiamo gusti diversi quindi è normale non apprezzare tutti una stessa cantante,io non offendo chi non la pensa come me (non sono come qualche troll)

      • MATERIAL BOY

        IO non sono un troll e capisco che a volte i miei commenti possono ferire qualche fan, ma io sono fatto cosi e quando devo dire una cosa la dico…e non x provocare ma xke la penso davvero!!

      • bionic_littllemonster

        Non mi riferivo a te :) ma ai troll che ci sono su un altro sito che offendono chiunque non la pensi come loro…penso conoscerai quel sito…

      • MATERIAL BOY

        Non lo conosco xke non ci vado mai, io commento solo di musica e non di gossip e cavolate varie…xke non mi interessano e non mi interessa perdere tempo x quelle cose!

      • bionic_littllemonster

        Si hai ragione :)

      • MATERIAL BOY

        LO conosco solo di nome, xke mi mandano le notifiche da discus in generale sui vari post, ma non ci sono mai andato,se voglio stuzzicare ” l’appetito ” lo faccio con altro!

      • bionic_littllemonster

        Ah ok :)

      • Gin

        ci sono tanti modi per esprimere delle opinioni… se ripeti più volte la stessa critica, molto dura, non diventa più opinione ma ossessione.

      • MATERIAL BOY

        E poi mi fanno ridere i paragoni che spesso hanno fatto con MADONNA che chiunque sa benissimo che e nettamente superiore in tutto e x tutto, lei e solo la copia sbiadita di MADONNA!

      • bionic_littllemonster

        Ok dai si sta facendo tardi 🙈 ciao

      • MATERIAL BOY

        Se ti ho offeso, scusa, tu sei molto moderato e mi dispiace che capiti sempre tu ai miei sfoghi…..

      • bionic_littllemonster

        No non ti preoccupare non mi hai offeso ;)

  • Yoncé (#R8)

    Un articolo veramente interessante, mi aveva preso già dalla prima parte, io non sono un fan di Gaga, ma ho ascoltato Born This Way e ArtPop, mi sono piaciuti tantissimo, il secondo sopracitato un po’ meno, The Fame, EP compreso, mi sono bloccato al primo ascolto, del primo salvo i singoli e qualche canzone tipo Paper Gangsta, mentre dell’EP a parte i singoli salvo “So Happy I Could Die” e “Dance In The Dark”, poi sono contento che abbia smesso di vestirsi in modo strano, era una buona idea sino ad un certo punto, ma poi ha stancato, se continua a vestirsi così raffinata, inizierò a seguirla seriamente… Spero che farete altri articoli del genere :)

  • F.Music

    Senz’altro la più grande artista degli ultimi anni, Born This Way è stato il suo più grande album, il migliore sia per tematiche che musicalmente.
    Ha saputo sempre reinventarsi, passando da un commerciale The Fame (per me il suo peggiore) ad un impegnato Cheek to Cheek.
    ARTPOP non meritava tutto ciò che hanno detto, era un album bellissimo, ma nessuno lo ha compreso.
    Spero che con il suo quinto album riesca ancora una volta a dimostrare il suo grande talento e a tornare al successo di un tempo.