iggy-katy

I video musicali sono una parte molto importante per il lancio promozionale ed il successo di una canzone; lo sono specialmente dal 1981, ovvero da quando, con la nascita di MTV (in primis), sono diventati un prodotto mainstream.
Anche se negli ultimi anni con l’avvento dello streaming e di altre piattaforme musicali i videoclip sono stati messi, per così dire, in secondo piano, è innegabile che ci siano ancora molti artisti che si lasciano coinvolgere con trasporto nella realizzazione di essi, cercando di creare assieme al registra un filmato valevole dal punto di vista artistico e unico del suo genere; in poche parole un video musicale riconoscibile e d’impatto.

Che ultimamente ci sia una carenza di videoclip veramente, veramente belli è un dato di fatto, ma oggi non siamo qui per parlare della riuscita o meno di questi mini-film e/o della loro unicità, vogliamo invece proporre qualche esempio di video musicali che si ispirano a grandi kolossal e/o pellicole che hanno segnato la storia del cinema, per motivi differenti.
Il caso più evidente in tal senso arriva dal Re del Pop Michael Jackson e dal suo cortometraggio (odiava la parola “video”) girato per la super-hit Thriller. Michael era rimasto stregato dal film Un lupo mannaro americano a Londra del regista John Landis, a tal punto che volle assolutamente che Landis si occupasse anche di Thriller. Ne esce nel 1982 un cortometraggio liberamente e chiaramente basato sulla pellicola horror dell’anno precedente e su gran parte degli horror a tema zombie, nonché un’opera iconica che ancora oggi è considerata uno dei precursori del genere.
Altrettanto iconica è l’interpretazione di Madonna nel videoclip di Material Girl, celebre hit dell’’85.
Nel video Madonna rende omaggio alla grande Marilyn Monroe, reinterpretando il suo ruolo nella famosa scena del film Gli uomini preferiscono le bionde, dove la diva si esibisce con Diamonds Are a Girl’s Best Friend.
Questi del Re e della Regina del pop sono i due esempi più evidenti e conosciuti attraverso i quali abbiamo scelto di introdurre le nostre 5 scelte, pescate però dalla videografia degli ultimi 20 anni.
Ecco da quali film hanno tratto ispirazione i seguenti artisti:

2. FANCY – IGGY AZALEA (feat. Charli XCX)

blog120314 clueSe dovessimo scegliere, il riconoscimento di regina dei tributi cinematografici andrebbe senza dubbio sulla rapper australiana Iggy Azalea.
Non c’è videoclip in cui la femcee non abbia reso omaggio ad una pellicola cinematografica, da quelle più iconiche ad altre decisamente più “leggere”, a dimostrazione che, come lei stessa ha spesso ribadito nelle interviste, è una grande appassionata di cinema.
In Change Your Life sono chiari i riferimenti a ben 3 lungometraggi, Casinò, Blade Runner e Showgirls; Black Widow è un evidente omaggio a Kill Bill di Quentin Tarantino mentre la più recente Pretty Girls, con Britney Spears, si rifà alla commedia degli anni ’80 Le ragazze sulla Terra sono facili.

C’è poi il video clip del suo singolo di maggior successo, Fancy, il quale si può considerare un vero e proprio remake di un film cult tra i teenager americani degli anni ’90, Clueless, tant’è vero che è stato girato nella stessa scuola superiore, la Grant High School di Los Angeles. Aldilà della location, non è difficile notare i numerosi riferimenti, dagli eccentrici abiti che Iggy indossa simili a quelli della protagonista di Clueless a piccoli accorgimenti che certamente non passano inosservati ai più attenti, come una penna con un pon pon rosa fluo.
Vi lasciamo al videoclip di Fancy, nella speranza che Iggy continui per questa strada anche con i video che accompagneranno i singoli della nuova era.

2. SPICE UP YOUR LIFE – SPICE GIRLS

spiceblade

Proseguiamo con un video della girlband per eccellenza, gruppo femminile che ha segnato l’immaginario collettivo degli anni ’90: le Spice Girls.
Emma, Geri, Mel B, Mel C e Victoria, a partire dal lancio del loro singolo Wannabe nel 1996, sono diventate un vero e proprio fenomeno internazionale, alla pari dei loro equivalenti maschili, i Backstreet Boys. Un successo che purtroppo è durato poco visto che già nel 2001 è avvenuto il loro primo scioglimento, ma ciò non toglie che, ancora oggi, rappresentino la girl band più famosa e di successo della storia.

Detto questo anche nella loro videografia non manca un prodotto che contiene un riferimento al mondo del cinema. Il video in questione è quello di Spice Up Your Life, lead single del loro secondo album, Spiceworld.
Il pezzo, un’uptempo latin-pop con chiari richiami al ritmo del samba, è accompagnato da un video che a primo acchito ha poco a che vedere con il sound, in quanto ambientato in un buio contesto futuristico.
Il regista Marcus Nispel decise infatti di girare il cortometraggio basandosi esplicitamente alla celebre pellicola di Ridley Scott, Blade Runner, tra navicelle spaziali e città post-apocalittiche.

Troviamo le 5 ragazze all’interno di un futuristico mezzo mentre sono occupate a vagare per una New York semi-fantasma che vede in loro quasi delle “salvatrici/dominatrici”. Il messaggio di Spice Up Your Life è quello di provare a rendere più esaltanti le proprie vite, mettendo un po’ di pepe in ciò che si fa.
Nonostante il video sia uno dei più costosi di sempre, le stesse Spice (a detta di Mel B) non erano per niente contente della scelta del regista, in quanto si aspettavano qualcosa di ben più colorato e vivace più in linea con il messaggio ed il ritmo della canzone.
Nell’attesa di capire finalmente se il loro chiacchierato comeback prenderà vita, rivediamo il video di Spice Up Your Life:

CONTINUA A PAG. 2 

  • Daniel Brahja

    Rihanna Bitch better have my money

  • José

    È difficile dire quale sia il miglior video della discografia di Katy Perry perchè sono quasi tutti stupendi, ognuno a modo suo. Ma penso che il video di Part Of Me sia tra i migliori perchè è fatto davvero bene e sembra appunto un mini-film!… Part Of Me <3
    Cmq anche tutti gli altri video citati sono molto belli e ben fatti, soprattutto quello di JLo :-)

  • KEVIN

    JLO QUANTO LA AMO <3

  • Tommaso Rossi

    Sarebbe bello un articolo che parla di videografia in generale, l’evoluzione, il trash…

    • Enna

      concordo