Adele: 11 milioni di copie vendute da 21 negli USA

,
artisti:

movies oscars adele skyfall 600x619 Adele: 11 milioni di copie vendute da 21 negli USA
Fino alla settimana scorsa i dati ufficiali in merito alle vendite in territorio statunitense dell’album “21″ parlavano di 10.999.000 copia. Grazie alle unità vendute questa settimana il secondo studio album della cantante inglese Adele raggiunge gli 11 milioni di unità vendute negli Stati Uniti. Un risultato davvero sorprendente, soprattutto se si considera che nel momento in cui uscì “21″, il precedente LP di Adele: “19″, non era ancora arrivato a quota un milione.

Hit come “Rolling in the Deep”, “Someone Like You” e “Set Fire to the Rain” hanno fatto la fortuna del progetto, portando alla cantante ben 6 Grammy Awards e facendo diventare “21″ il disco più venduto dell’anno nel 2011 e 2012.

Secondo i dati forniti da Yahoo! Chart Watch attualmente l’album vende 3 mila copie a settimana nel mercato americano e potrà sicuramente beneficiare del ritorno di popolarità una volta che l’interprete deciderà di effettuare il tanto atteso come back. In merito al prossimo disco non sappiamo ancora molto, indubbiamente con un predecessore come “21″ le aspettative sono estremamente elevate. Negli ultimi anni Adele si è presa un lungo periodo di pausa per trovare nuova ispirazione e tornare più forte di prima. Che ne dite di questi risultati ?

Top Artisti
  • http://Instagram.com/leonardoquaggio_ They? My Everything

    Grandissima artista e lo merita,un vero caso di studio….
    E’ che io continuo a preferire Rihanna,Gaga e compagnia bella…sarò anche ignorante e non metto assolutamente in discussione il talento di Adele….Però boh.

  • il mito

    Certo se questi 3 singoli non avessero avuto il successo che hanno avuto…la storia sarebbe stata diversa, credo che la gente ormai compri gli album solo quando ci sono piu singoli belli e sulla bocca si tutti, la popolarita di un brano si misura anche e sopratutto cosi’, ricordo che ovunque andavo sentivo i suoi singoli….e persone che di musica di certo non si possono definire amanti e compratori di cd….all’improvviso volevano comprare il cd di adele, e’ stata un adelemania incredibile,che in questi ultimi anni non si e’ vista x nessun altro artista! Comunque complimenti ad adele che ha stabilito dei record che difficilmente potranno essere battuti nei prossimi anni….a meno che non mettano disponibili gratis gli album,x poi considerare i dati x la classifica, come accadra’ x il prossimo album degli U2 che sara’ gratis su I TUNES.

  • Mialich

    Sono d’accordo coi commenti precedenti, ho provato ad ascoltare più volte tutto l’album ma non mi ha mai convinto, belli i singoli ma poco altro di interessante all’interno.

  • Umberto Olivo

    oh mio dio, ma sono davvero cifre spropositate! è una delle cantanti migliori della sua generazione e 21 è un buon album, ma non si tratta di un lavoro così elevato rispetto agli altri da meritare questi risultati a mio avviso…

  • Miri Venturi

    Grande artista ma che disco sopravvalutato!

  • Diano Francesconì

    Adele ha avuto un boom enorme perché nel 2011-2012 la sua semplicità fu una grande rivelazione ed è riuscita a coinvolgere tutti i target con la sua musica: dai ragazzi giovani alle persone adulte.. Cosa rara per la maggior parte degli artisti.. Il fatto che vendesse così tanto l’ha portata a essere sopravvaluta molto e a farle vendere ancora di più.. Lei ha una bellissima voce ma come ho già detto la trovo molto sopravvalutata.. 21 ora è considerato un capolavoro, ma se avesse venduto 3-4 milioni di copie nessuno l’avrebbe presa così tanto in considerazione

  • https://www.facebook.com/Kesha.PartygirlGuerriera?ref_type=bookmark Nadia Rose Sebert

    Concordo con quello che la gente ha giá scritto sotto! Le copie di 21 e tutto questo exploit pieno di elogi lo trovo un po’ eccessivo. Non dico assolutamente che non se le meriti, credo che lei: un’ artista con una voce praticamente perfetta e uno stile raffinato ed impeccabile che si discosta dalle generiche popparole abbia pienamente fatto centro nel pubblico, ma personalmente io trovo che in lei manca qualcosa di “personale”, cioé ogni cosa che fa é pressoché perfetta, troppo perfetta. Non so se capite xD Comunque complimenti per questo risultato che tutti gli altri possono solo sognarsi. Vedremo cosa accadrá col prossimo disco

  • Spiripatico0

    Sono tantissime 11 milioni di copie! Però è vero Adele e molto sopravvalutata, ok i singoli astratti sono azzeccati, io personalmente ho adorato Set Fire To The Rain ma l’album secondo me non merita questi numeri, io ho ascoltato tutto e oltre ai singoli astratti nessun’altra canzone si salva.
    Io credo che il prossimo album non farà questi numeracci, ma poi vedremo

    • Carl (2014)

      Quoto in toto anche se secondo me anche lovesong è accettabile (mentre rumor has it fa veramente pena).

      • Spiripatico0

        Sinceramente neanche quella mi è piaciuta molto ma si dai insieme a Don’t You Remember potrebbe salvarsi
        Eh sì Rumor Has It davvero è orrible

  • Callu D.

    A D E L E. E ho detto tutto.

  • Stefán Psc

    Sarò l’unico a non aver comprato o ad aver ascoltato tutto 21, fatto sta che i singoli estratti sono stati molto azzeccato… detto ciò, non escludo il suo talento ma è sia lei sia le canzoni soprattutto sono di mooolto sopravvalutate!

    • Nicko

      nemmeno io l’ho comprato, non la seguo molto ma i singoli citati nell’articolo sono stupendi.

      • Stefán Psc

        Sono d’accordo, insomma belle e non stupende… quella davvero stupenda a mio gusto è Someone Like You, il resto sono belle… però è sopravvalutata, dai…

  • matty98vevo

    si però se nn si sbriga poi i fan si stufano e si cercano una nuova dea….

  • michele

    quando uscirà “25″??? 11 milioni di copie per un album uscito nel 2011 sono tantissime, le merita tutte

  • Faggiollo

    Indipendentemente da ciò che si può pensare di lei (io ad esempio non ci metterei nulla a scrivere una lista di 100 dischi che per me si meritano molto di più di vendere le copie che ha venduto “21″ e continuo a pensare che talvolta lei sia eccessivamente divinizzata), questa ragazza è non una boccata, ma un tornado d’ aria fresca per il mercato discografico. Ben venga qualcuno che riesce a convincere gente di ogni età ad andare al negozio, come si dovrebbe sempre fare, anzichè scaricare il materiale illegalmente.
    Complimenti per questo risultato straordinario, come ho già detto io mi aspetto che con il suo prossimo disco batta il record di Britney Spears per il maggior numero di copie vendute in una first week solista, le mie aspettative su questo fronte sono altissime.
    Per quanto riguarda la qualità non so cosa aspettarmi, non vado matto per la sua musica sebbene riconosca il suo talento, vedremo cosa ci proporrà.. Spero solo che almeno nelle tematiche si discosti di molto da “21″, dopotutto con questo boom enorme, con la nascita del figlio e il nuovo compagno ne ha di che parlare, o meglio, cantare.

    • Angelica

      Beh io credo che sia impossibile ripetere certi numeri. Se non mi sbaglio l’ultimo che è riuscito ad ottenere il disco di diamante con due album consecutivi è stato Eminem ad inizio anni 2000…sarebbe un super colpaccio se ci riuscisse lei!

      • Faggiollo

        Più che ripetere il risultato in sè (senza dubbio non bisserà “21″) io parlavo di quello immediato, della prima settimana.
        Voglio dire, a prescindere dal fatto che brava e tutto quello che si vuole ma l’ impatto di Adele non è assolutamente comparabile con quello di Britney, comunque “21″ si è avvicinato (forse ha addirittura raggiunto OIDIA, non sono aggiornato sulle cifre esatte) alle cifre dei primi due dischi della Spears e questo in un periodo in cui si andava un po’ meglio che oggi ma in cui comunque la discografia era moooolto a ribasso.
        Se non lo batte Adele con questo disco, allora probabilmente il record rimarrà per sempre nelle mani di Britney, salvo una rinascita del mercato musicale che per ora è tanto probabile quanto un Grammy Award all’ Album dell’ Anno per Katy Perry :’)

    • Carl (2014)

      Ne dubito, l’appeal è molto alto ma il mercato discografico sta scendendo secondo in secondo collassando su se stesso. Dubito che nel 2014 riesca qualcuno ad eguagliare il record di britney spears.

      • Faggiollo

        Il mercato discografico scende, ma Adele no! E’ per questo che secondo me lei ha le carte in regola per battere il record! Adele ha fatto cifre paragonabili ai primi due dischi della Britta, ma in anni molto più bui per il mercato! Vuoi che su quegli undici milioni di americani che incredibilmente (contro la “moda” dello scaricare illegalmente) hanno comprato il suo disco non ce ne siano un po’ più di 1.3 che si fiondano a comprare il nuovo la prima settimana? Secondo me può farcela, o comunque avvicinarsi di molto, proprio perchè la gente è “fedele” a lei. Poi potrebbe anche non farcela, comunque minimo un milione la prima settimana USA io me l’ aspetto, in caso contrario sarebbe parecchio deludente.

  • <>

    21 è un bel disco detto ciò le copie vendute sono state così numerose perché i singoli estratti hanno fatto faville in tutto il mondo.
    Detto ciò dubito che col prossimo album possa bissare il tetto delle 30 milioni mondialmente, non perché non ne sia capace ma perché ormai già solo arrivare a 2 milioni oggi giorno è un gran successo.

    • Faggiollo

      Sinceramente non penso che siano stati i singoli a fare la differenza nelle vendite di “21″. Certamente il loro straordinario successo ha contribuito, non si discute, ma se fosse così allora, per dirne uno, “Teenage Dream” di Katy Perry avrebbe dovuto fare ancora meglio ed invece sappiamo che ha venduto molto di meno.
      Per me il segreto di Adele è che 1) ha un’ immagine pulita e sobria, che “ispira qualità” e che si distingue nel mare delle sue colleghe eccentriche 2) riesce ad arrivare ad ogni tipo d’ età, da un teenager ad un anziano 3) arrivata ad un certo numero, già di per se molto elevato, di copie, è diventata una grande moda.

      • <>

        Questo non lo metto assolutamente in dubbio e in effetti ripensandoci l’esempio di Teenage Dream è giusto, avrebbe anche lui dovuto vendere tanto eppure ne ha smerciate quasi 6 milioni che è comunque un grande risultato.
        Detto ciò la differenza tra Adele e Katy Perry sta nel materiale che ovviamente può piacere o meno ma che trovo siano su due piani diversi. I testi di Adele arrivano davvero a tutti come dici tu e incentivano adulti e ragazzi a comprarli e io trovo sia una cosa difficile da attuare al giorno d’oggi.
        Le hit della Perry in quanto belle e orecchiabili si fermano al motivetto che cattura e basta. Con questo non voglio dire che Katy Perry faccia canzoni brutte sia chiaro.
        Per questo io spero per lei e mi auguro che possa fare nuovamente un boom perché lo merita molto.

      • Faggiollo

        Esattamente, sono d’ accordo :) Da fan non ho nessun problema ad ammetterlo, un ottantenne non canticchierà mai “I Kissed A Girl”, mentre la mia vicina di casa (anni 82) mette su “21″ in continuazione :) Questo credo sia il suo punto più forte.

      • Carl (2014)

        Infatti è questo: i giovani ormai non comprano più nulla, mentre le persone adulte ormai sono le uniche (oltre ai fan) che comprano la copia materiale di un disco. Ed è stata questa la fortuna di Adele, riuscire ad arrivare anche alle persone mature facendosi, però, conoscere da tutti grazie alle hit.

    • Callu D.

      se ci sono solo culi, pacchi e tette è normale che nn si superi mai un certo livello.
      La pornomusica di oggi merita tutto il crollo che sta avendo, se ci fossero più “Adele” e meno “Miley” sarebbe sicuramente diverso.

  • Angelica

    21 è senza dubbio un bell’album ma, a parer mio, tutte queste copie sono esagerate.
    In ogni caso, complimenti, è un risultato strabiliante!