maxresdefault

Un anno fa fece discutere moltissimo la scelta di Taylor Swift di non pubblicare il suo quinto album “1989” su Spotify e di eliminare la sua intera discografia da tale servizio streaming. La popstar ha effettuato una mossa azzardata visti i tempi che corrono, ma ciò altro non ha fatto che accrescere ancora di più le vendite dei suoi lavori ed in particolare dell’ultimo disco, e questo ha prodotto degli emuli nei mesi successivi, altri artisti che trovandosi in posizioni molto vantaggiose dal punto di vista economico e mediatico hanno preferito rendere reperibili i loro lavori solo alla vecchia maniera.

Fra di loro troviamo anche Adele, che nel momento in cui ha rilasciato il suo terzo studio album “25” non ha reso possibile l’ascolto di questo tramite alcun servizio streaming, il tutto mentre il suo team è riuscito anche ad impedire l’ascolto del disco su molte piattaforme illegali. Questo fattore ha sicuramente favorito le vendite del progetto, ad oggi vicinissimo alla soglia dei 20 milioni di copie venduti in tutto il mondo, un risultato incredibile per un album rilasciato ai giorni nostri.

Ebbene, ora che l’Era ha dato i suoi frutti ed il livello massimo del successo di “25” sembra essere stato raggiunto, ecco arrivare una sorpresa che proprio ci coglie come un fulmine a ciel sereno: a partire da oggi, l’album sarà reso reperibile su Spotify, Apple Music, Tidal e tutti gli altri portali di streaming esistenti! Finisce dunque la chiusura di Adele verso questo settore, con una scelta che sicuramente farà discutere molto. Voi che ne pensate di questa decisione?