Dopo aver visitato un fan gravemente malata prima di partire con il suo tour mondiale a Belfest, Adele continua a sorprenderci grazie ai suoi magnifici gesti altruistici.

adele-tour

Durante l’ultima tappa del suo Adele Live 2016, la cantante britannica ha fatto salire sul palco Emily Tammam, una sua giovanissima fan, aiutandola a realizzare il suo sogno, ossia quello di duettare con lei sulla base di “Someone Like You”, singolo che, oltre ad essere quello che lei preferisce tra tutti quelli della discografia dell’interprete inglese, risulta uno dei più venduti dell’artista.

Secondo quanto riportato da Sun, Emily soffre di autismo, ADHD, e della Sindrome di Ehlers-Danlos. La rivista inglese ha inoltre scritto le dolcissime parole del padre che ha descritto l’importanza del gesto fatto da Adele e la sua gratitudine verso l’artista.

Emily ha voluto dimostrare che le persone che soffrono di disabilità o hanno problemi mentali possono fare cose normali come cantare. Di sicuro, è stato un grande passo per lei e per tutte le persone che soffrono di problemi simili. Volevo immensamente ringraziare Adele che ha accolto la mia richiesta, aiutando mia figlia a realizzare il suo irrealizzabile sogno.

Ormai i concerti di Adele sono una vera e proprio parata di emozioni e sentimenti, non solamente per le sue canzoni ad alto tasso emotivo, ma anche per eventuali sorprese che riescono a far scoppiare a piangere tutti i presenti nello stadio o nell’arena. Da quando il tour è partito, in ogni concerto la cantante mostra la sua grandissima generosità e il suo cuore d’oro attraverso un semplice ma significativo gesto verso i fan.

Nel frattempo di scoprire che farà durante le due date all’Arena di Verona, guardiamo il toccante duetto di Emily con Adele sulle note di “Someone Like You”.

Che ne pensate del gesto della cantante inglese? Strategie per far parlare di sé oppure è complice il suo semplice carattere altruista?

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here