21834-youtube_DDWKuo3gXMQ

Uno dei momenti più belli di un concerto è quando un artista improvvisa qualcosa non previsto dalla scaletta ufficiale, quando fa qualcosa che il pubblico presente non si aspetta e le emozioni che ne derivano sono dunque ancora più genuine che negli altri momenti. Questo è quanto accaduto durante la prima delle due date che Adele ha portato all’Arena di Verona per il suo ultimo tour, le quali si sono tenute proprio durante il weekend appena conclusosi.

Nel corso della serata, infatti, la cantante ha comunicato al pubblico di aver intenzione di cantare per la prima volta una delle canzoni più personali dell’album “25”, un pezzo finora mai eseguito in concerto e che stando a quanto affermato dalla stessa cantante probabilmente non sarà esibito mai più dal vivo. Il brano in questione è la traccia numero 8 del disco “Love in The Dark”, una canzone meravigliosa che probabilmente ha fatto sì che fiumi di lacrime scorressero dagli occhi dei presenti.

Una performance vocale impeccabile quella di Adele, che con una potenza ed una tecnica invidiabili è riuscita come sempre a cantare ottimamente ma senza tralasciare l’aspetto emotivo, arrivando con una forza immensa al cuore di chi ascolta e confermandosi così un’interprete dalle ottime capacità. Davvero fortunati i fan che hanno partecipato dunque a tale concerto, che hanno avuto la possibilità di ascoltare la bellissima voce di Adele alle prese con un brano che noi tutti pensavamo sarebbe rimasto per sempre all’interno del solo CD.

Con oltre 18 milioni di copie già venduti, 25 sta continuando ad andare bene nelle classifiche, e performance come queste dimostrano che i risultati di Adele sono assolutamente meritati. Che ne pensate di questa esibizione? Credete che sia stato giusto eseguirla soltanto una volta oppure che Adele farebbe bene a cantarla anche nelle altre date del tour?

  • MUSIC is the way.

    è una delle canzoni più belle, perchè non la cabta?

  • Boh!

    Meravigliosa!

  • Thomas Barachini

    Adele in concerto per me é il massimo. Era la terza volta che la vedevo dal vivo, una volta 6 anni fa a Madrid e due quest’anno. A Lisbona la settimana scorsa e a Verona questo week end.
    Bellissimo concerto, semplice ma é stato un momento magico per piu di 2 ore. Vorrei dire che a livello di ambiente l’Arena di Verona é unica, Tutti i concerti che ho visto li mi hanno lasciato un retrogusto speciale.
    Ma i suoi concerti sono stati pensati per i palazzetti e… all’Arena di Verona ci sono stati momenti che non ha potuto ripetere:

    – Cantare Hello, Someone Like You, Chasing Pavements nel mezzo della platea.
    – Uno dei momenti piu belli del concerto cioé Set Fire To The Rain in mezzo alla pioggia (e non sullo schermo..).

    Qua il palco era praticamente unico, invece nel resto dei palazzetti era completamente diviso. Ció permetteva di viverlo in un altra prospettiva.

    Per me comunque rimane una artista unica. Sa arrivare al cuore e per le persone che non l’hanno ancora vista in concerto (perche dicono che é noiosa) che provino e vadano, il costo del biglietto merita davvero.

    • Liuk II

      I suoi concerti sono tutto fuorchè noiosi, non ho mai riso così tanto ad un concerto, è completamente suonata, pazza da legare :D

    • Susanna

      Ciao Thomas,che fortuna vederla/ascoltarla più volte!
      Anch’io ero presente a Verona Sabato 28…è stata stupenda! Non ero mai stata all’arena e non l’avevo mai sentita prima dal vivo.
      Secondo te è stata contenta Adele del luogo e delle diversità del palco a cui ti riferisci?

      • Thomas Barachini

        Ciao Susanna. Non so se sia stata contenta ma l’arena é assolutamente unica. Per me il concerto di Lisbona é stato migliore.