Adele sembra pronta per tornare con il suo terzo album studio, “25”, e insieme alla Sony Music sembra aver già deciso quale sarà la data prediletta per il ritorno:

il 24 Novembre 2014!

Chissà cos’ha in serbo la cantante… in questi mesi l’abbiamo vista in studio con Madonna, Ryan Tedder, leader dei OneRepublic, e Diane Warren... e già il mix di collaboratori sembra promettere bene.

Riuscirà la cantante a ripetere il grande successo di “21”?

Questo non si sa, ma a competere con Adele avremo molti artisti. Dai One Direction che dovrebbero rilasciare il loro quarto progetto giusto un giorno prima, fino a Kanye West e gli U2, i quali dovrebbero anch’essi puntare sulla fine dell’anno per rilasciare i propri album. Tra i tanti potrebbero esserci anche la stessa Madonna, e in quest’ultimo quarto dell’anno Usher, Nicki, Rihanna e molti altri…

Sarà difficile ripetere il successo ottenuto in passato per Adele o avrà via libera?

7 Commenti

  1. Sinceramente non credo d’ esagerare se dico che mi aspetto che venga battuto il record di Britney Spears, che con il suo “Oops… I Did It Again!” detiene il primato per la maggior prima settimana in USA per un’ artista solista con poco più di un milione e trecentomila copie. Alla fine Adele con “21” ha fatto bene o male, adesso non so esattamente i numeri esatti, i numeri dei primi due dischi di Britney o poco meno, con la sola differenza che “21” le sue copie le ha vendute in un periodo nero per la discografia (nulla da togliere a Britney che, a mio parere, rimane una leggenda ad un livello che Adele non potrà mai raggiungere). Aggiungiamoci il fatto che se la data è vera il disco verrà pubblicato nel periodo di vendite migliore di tutto l’ anno ed un milione la prima settimana è un minimo d’ obbligo.
    Passando invece all’ aspetto più importante, ovvero la qualità, personalmente “21” mi è piaciuto ma allo stesso tempo non faticherei a stilare una lista di cento album che per me si meriterebbero di più di vendere quella cifra. Lei è indubbiamente talentuosa e le va riconosciuto che è l’ unica artista degli anni recenti riuscita a crearsi un grande successo anche senza attenersi al “modello Madonna” di popstar, tuttavia io ho sempre pensato che questo abbia indotto molti all’ erronea convizione che qualunque cosa Adele proponga sia qualità. Mi spiego. Producendo musica “lenta”, avendo un aspetto fisico non perfetto (e questo va benissimo, non fraintendetemi), evitando i vari fronzoli delle popparole, Adele ispira l’ idea di raffinatezza e qualità. Se anche Adele rilasciasse una canzone con un testo banale scritto da altri, la gente lo riterrebbe sempre più elevato di un pezzo più pop/dance che magari invece alla fine dei conti ha un testo niente male e che è stato realizzato anche dall’ artista stesso. Questa cosa non mi è mai piaciuta, questo considerarla necessariamente superiore solo perchè effettivamente ha l’ aria di una superiore rispetto alle altre… Vabbè, sto divagando…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here