Adele-2015-press-Alasdair-McLellan-XL-billboard-650-2Chiunque abbia seguito i Grammy in diretta oppure abbia guardato le performance il giorno dopo ha sicuramente notato che per una volta Adele non ha proposto una performance poi così brillante. A causa principalmente di problemi d’audio, la diva ha preso una stecca davvero notevole mentre si esibiva con la bellissima “All I Ask”, sorprendendo molti e spingendo i fan di chi stona un giorno si e l’altro pure a ridere, come se questo potesse migliorare la posizione delle loro beniamine.

Dopo aver specificato che tutto ciò è accaduto a causa di problemi d’audio attraverso un tweet, l’artista è tornata a parlare dell’accaduto anche da Ellen. Qui la cantante ci ha rivelato di aver pianto per un giorno intero in seguito all’accaduto, ma ha anche parlato con tranquillità di quello che è davvero accaduto su quel palco:

“Il soundcheck è stato grandioso. E’ andato molto bene. Ero molto eccitata. E poi i microfono sono caduti tra le corde del piano, ecco cos’era quel suono simile ad una chitarra. Alcuni hanno pensato che fosse Justin Bieber che provava, ma non era lui. Siamo in buoni rapporti. Avevo capito cosa stesse accadendo, perchè durante le prove del Sabato avevamo pensato di munire il piano di un doppio microfono, nel caso in cui uno non funzionasse. Io sapevo dove si trovava il microfono e volevo recuperarlo. Penso che comunque le cose siano andate bene”

 

Dopo aver dunque scaricato su fattori esterni la responsabilità del suo errore, poteva mai Adele non passare ai fatti e mostrare di essere appunto perfettamente in grado di proporre un’ottima esecuzione del brano? Ovviamente no, e così l’artista ha preso in mano il microfono e ha cantato la sua “All I Ask” in maniera impeccabile ed emotiva nel contempo, un vero spettacolo per gli amanti del bel canto.

Oltre a riproporre l’ormai famigerata canzone, Adele ci ha incantato anche con una performance del suo ultimo singolo “When We Were Young”. Anche qui la diva è stata quasi perfetta, sottolineando ancora una volta un talento ed un’emotività che purtroppo oggigiorno mancano a tante altre dominatrici di classifiche, o presunte tali.

Che ne pensate di queste performance?

10 Commenti

  1. Si vabbè è stata colpa del microfono, magari la prossima volta sarà colpa della polvere o di un moscerino..mi ricorda le squadre di calcio quando perdono, sempre colpa della sfortuna o dell’arbitro, mai loro

  2. A mio parere ai grammy era anche molto sotto pressione, per quasi tutta la canzone era sul punto di sbagliare, l’ho vista molto insicura e certamente il problema tecnico all’inizio non l’ha aiutata… Non capisco poi perché avrebbe dovuto piangere per un intero giorno se alla fine lei stessa sapeva che non è stata colpa sua ma vabbe’, succede…

  3. Ma ha mai performato send My love?? Penso che dovrebbe puntare sulle due canzoni piu movimentate di 25…ormai in questo stile ne ha gia performate a bizzeffe

  4. Degli errori ai Grammy m’importa ben poco, qualunque cantante ne commette. Se poi sono episodi rari ai quali seguono (o precedono) esibizioni in cui questi hanno saputo dimostrare il meglio allora non capisco perché farlo pesare. L’esibizione di All I Ask è stata splendida, fatta eccezione – stando ai miei gusti – per il minuto 4.24. Ottima anche in WWWY; mi piacerebbe una versione acustica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here