Voglio rendervi attenti su un grande problema che coinvolge una mia grande amica, ed una nostra fedele Junkina, collaboratrice, commentatrice e moderatrice nel forum! Sto parlando della dolcissima Sam, che qua conoscete come BlackMutya. Si trova a fronteggiare una situazione molto difficile in Italia, nel suo stesso paese non viene riconosciuta, e solo con la vostra adesione al suo facebook group potete dare un forte contributo a questo dramma, è molto importante, vi prego di leggere!

Cliccate qua per vedere il gruppo! 

Ora, vi prego veramente di aggiungervi al gruppo, e  così, aiutare Sam ad uscire da questa orribile situazione, è necessario avere un conto facebook ed iscriversi, pochi passi ed un click….. Cliccate qua per vedere il gruppo! 

Vi ringrazio infinitamente per il tempo che avete dedicato, il vostro gesto è un gesto di fratellanza verso una nostra amica, una delle più apprezzate “utenti” del sito, una vera amica!

  • annie Hall

    si junkie,purtroppo le burocrazie o le pseudo dittature di acuni paesi molto apparentemente civili, fanno ogni giorno dei prigionieri moderni,in alcuni casi addirittura si arriva all’obbligo e all imposizione degli arresti domiciliari come nel caso più eclatante al modno di Aung San Suu Kyi,una delle più grandi donne esistenti su questa terra,una donna che potrebbe risollevare un paese dalla corruzione,ma il potere corrotto,non concilia mai con il giusto e legittimo,e questi sono i risultati.
    mi spiace per BlackMutya,non è l’unica,ma si spera sempre che possa essere tra le ultime.