Dopo moltissimi anni dal successo ottenuto assieme alle Mis-Teeq e dalla sua unica hit internazionale da solista “The Boy Does Nothing” (grande tormentone anche qui in Italia), Alesha Dixon è finalmente pronta per ritornare in scena con un nuovo album.

L’artista lo scorso anno aveva parlato di una possibilità di ritorno in scena assieme alla band con cui ha raggiunto la notorietà all’inizio degli anni 2000, tuttavia in seguito non si è mai più parlato di questa reunion, il che lascia ipotizzare che il progetto sia naufragato così come è effettivamente successo con tutti gli altri tentativi di reunion di band femminili avvenuti ultimamente (t.A.T.u. e Danity Kane).

In ogni caso, forse proprio per via del mancato come back delle Mis-Teeq, l’artista ha deciso di mettersi al lavoro su un progetto che a quanto pare uscirà il prossimo anno.alesha_dixon_14

La conferma è arrivata dalla stessa interprete durante una recente intervista, occasione in cui si è definita profondamente eccitata da questi nuovi impegni ma in cui non ci ha fornito alcuna indiscrezione circa il periodo esatto di come back o la direzione intrapresa questa volta.

La carriera di questa ragazza sembrava essersi interrotta bruscamente nel 2010, anno in cui il suo terzo album “The Entertainer” aveva ottenuto risultati commerciali così pessimi da passare completamente inosservato presso il grande pubblico, tuttavia a questo punto la Dixon sembrerebbe aver trovato l’ispirazione giusta per tornare in scena, nella speranza che questa volta le cose vadano meglio.

Voi che ne pensate di questo ritorno? Credete che Alesha possa dare qualcosa al musicbiz odierno?

6 Commenti

  1. Io di lei mi ricordo solo quella PERLA di Breathe Slow. Tenta quanto vuoi Alesha ma flopperai di nuovo, e mi dispiace dirlo ma ormai il mondo musicale gira così.

  2. Non so cosa aspettarmi da Alesha Dixon, mi piaceva, ma è vero, l’unico successo è stato The Boys Does Nothing, peccato, meritavano anche Breathe Slow e la collabo con Jay Sean Every Little Part Of Me
    Comunque anche se la canzone meriterebbe non credo raggiungerà il successo

  3. Devo dire che “The Boy Does Nothing” era una di quelle canzoni che, seppur ipercommerciali, il successo lo meritava o per lo meno a me piaceva abbastanza. Non ho mai preso in considerazione la cantante ma c’è da dire che con l’avvento di Spotify è così facile andarsi ad ascoltare i lavori di un artista che è molto più semplice che anche i “one hit maker” vengano presi in considerazione e chi lo sa che non convincano qualcuno se sono portatori di un buon prodotto. Quanto alla Dixon, mah, non ho interesse per ora ma vedremo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here