Dopo l’inaspettato successo di “We Wanna”, brano che l’ha portata alla no.1 in un mercato importante come quello giapponese ed alla 2 in Germania (ormai il mercato europeo in cui le vendite sono migliori), Alexandra Stan ha deciso di abbandonare le sperimentazioni che hanno contraddistinto brani come “Thanks for Leaving” e di concentrarsi sulle sue radici dance quantomeno per il primo singolo estratto dal suo terzo album.

La cantante ha finalmente abbandonato le varie label che la distribuivano precedentemente per firmare con la Global Record, etichetta facente parte del gruppo Universal. Per quanto riguarda l’Italia, Alexandra continua ad essere distribuita dalla Ego Italy, etichetta che la gestisce dagli esordi.

Dopo questi cambiamenti, Alexandra rilascia dunque “I Did It, Mama”, un’altra up tempo ultra infettiva che non potrà non farvi ballare nel momento in cui l’ascolterete.Alexandra-Stand-I-Dit-It-Mama-2015-1600x1600

Il brano fonde ritmiche tipicamente dance a venature urban ed etniche per ottenere un risultato estremamente catchy  d’impatto, potenziato al massimo da un’interpretazione da vera esperta di musica dance e dal saxo tipico dello stile di Alexandra, il quale ritorna prepotentemente in scena nel ritornello.

Certamente inferiore al precedente lead single “Thanks for Leaving”, questa traccia si pone a metà strada tra la musica di “Saxobeat” e quella di “Unlocked”: se da un lato non abbiamo un brano pessimo e scadente come quelli inclusi nel debut album della Stan, dall’altro solo le canzoni peggiori del suo secondo disco sono paragonabili a questa. Se il suo scopo è quello di avere una hit dance, comunque, questa traccia è sicuramente perfetta.

Per quanto riguarda il video, in esso Alexandra si scatena in situazioni decisamente trash con ragazzi seminudi e fronzoli vari ma, tolta qualche scena, lo fa conservando sempre una certa classe che fa risultare la clip davvero particolari. Molto belli alcuni abiti ed il trucco scelto per questo video.

Che ne dite di questo come back?

  • FedEx

    Molto bella la canzone. Quando ho letto trash mi avete fatto spaventare!
    Invece il risultato è ben riuscito e quella “spruzzatina” di etnico mi fa impazzire.
    Il video è ben realizzato, ma è il concept che non mi piace.

  • Daniele Corghi

    Orrenda. Canzone e video.

  • Carlo13

    Qualità bassa ma neanche bello il ritornello bruttissima…molto meglio le altre le migliori restano mr saxobeat e we wanna dance

  • L8CMMR

    Perché mi piacciono tutte le sue canzoni? Sono così europop