Un’altro atteso ritorno sulle scene R&B è anche quello dell’artista Americana di origino Coreane Ameriie! La bellissima cantante ed artista è pronta per un nuovo album, intitolato “Cymatika: Volume 1”, con un concept tutto speciale e futuristico. Il primo singolo estratto da questo CD uscirà entro la fine dell’estate, si tratta del brano intitolato “Firestarter”. La cantante si è fermata con Billboard per parlare di questo suo ritorno sulle scene musicali, dopo un disco di eccellente fattura “In Love & War


Che tipo di direzione avrà questo album?

“Trance, elettronica, 80’s new wave, ma non nel tipo di sound, più che altro nella struttura dei pezzi stessi. Voglio provare cose nuove. Anche vocalmente il mio approccio è stato diverso, alcune canzoni le ha sentite mia sorella, e non pensava che fossi io a cantare. In questo album voglio sperimentare l’androginia”.

“In Love & War” parlava dell’area grigia tra il sentirsi innamorati e non. Ora che sei sposata, cambierà qualcosa in questo CD?

“Questo album è differente, e non riguarderà l’amore. Ho esplorato temi che non avevo mai affrontato prima. Le relazioni sono sempre un tema importante, ma ho voluto anche scoprire concept più profondi riguardo l’umanità, le differenze e le cose che ci accomunano”.

Con quali producers stai lavorando?

“Tante persone differenti, ma due con cui ho lavorato veramente molto sono Andre Harris e Dre & Vidal, probabilmente la maggioranza dei pezzi saranno loro”.

Tornerai a lavorare con Rich Harrison?

“Ne abbiamo parlato non molto tempo fa, e penso che si, faremo qualcosa in questo progetto. Tuttavia non abbiamo approfondito il discorso perchè al momento sta lavorando con tanti altri artisti. So che molti sperano in un ritorno in studio tra noi due, e penso che accadrà”.

Senza alcun dubbio la stima che ho per questa ragazza è altissima. Mi ricordo ancora quando debutto proprio con un singolo prodotto da Rich Harrison “Why Don’t We Fall in Love”, che anticipò assolutamente i tempi e le tendenze, visto che il producer fu rubato subito dopo dalla più famosa Beyoncé per la sua “Crazy In Love”. Anche in questo caso Ameriie vuole sperimentare, ed offrire un sound differente rispetto a tutte le altre!
Si parla da tempo di questo album e del suo concept, e nonostante sia meno conosciuta di tante altre, io confido nelle sue potenzialità, e sono sempre a favore quando si parla di “innovazione” nel sound, specie in un periodo così ridondante.

Cosa ne dite dell’intervista?

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here