Tra i vari eventi che hanno sconvolto noi amanti della musica negli ultimi anni non possiamo non citare la morte di Amy Winehouse. La cantate Soul, che per anni ha convissuto con dipendenze da droga ed alcol, è stata trovata morta a soli 27 anni il 23 luglio 2011 in seguito ad un overdose da alcol, mandando nello sconforto milioni di fan sparsi per il mondo.

Dopo numerose polemiche circa questa tragica fine e le maniere in cui parenti e discografici hanno marciato sul suo nome in seguito alla sua morte, ora l’artista ha finalmente ricevuto un onore degno del suo nome e del grande contributo dato al mondo della musica attraverso il suo celebre capolavoro “Back to Black”.Amy Winehouse Statue Unveiling

Ieri è stata infatti inaugurata nella strada in cui l’artista ha abitato durante i suoi ultimi anni di vita una scultura raffigurante la cantante stessa, con tanto di rosa rossa nei capelli.

Creata dallo scultore Scott Eaton, l’opera d’arte è stata inaugurata proprio nel giorno in cui Amy avrebbe compiuto 31 anni, il tutto per celebrare quella che sarebbe potuta diventare una vera leggenda della musica. Voi che ne dite di questo tributo?