Nuova faida nel mondo del musicbiz? Questa volta è Annie Lennox che se la prende contro il “femminismo” di Beyoncé. La leader degli Eurythmics non ha criticato la cantante per le sue qualità artistiche, ma per il suo pubblicizzarsi come paladina del femminismo moderno.

2013Beyonce_PublicityPhoto5131213

Ecco cosa ha detto:

“Cosa vogliamo fare con persone come Beyonce? Recentemente si è esibita agli MTV VMA autoproclamandosi una “Femminista” durante il set. Io la chiamerei una “Femminista Leggera”, una “Feminist LITE”. Mi dispiace, penso sia un’artista fenomenale, mi piacciono le sue performances, ma mi piacerebbe sedermi e parlare con lei! Vorrei sedermi con diversi artisti e parlare con loro. Mi piacerebbe ascoltarli, e sentire cosa pensano veramente. Sento molte di loro prendere questa parola come ostaggio ed usarla per auto promuoversi, ma non penso che rappresentino necessariamente e con il cuore il femminismo, no, non lo penso. Penso che per molte sia conveniente, e che le faccia apparire radicali, ma ho qualche problema con questo utilizzo. Penso che sia veramente cheap. Cosa devo dirvi? Il sesso vende sempre, e non c’è nulla di male a vendere sesso! Dipende però tutto dal tuo pubblico, se sono bimbe di 7 anni allora diventa un problema!”

Forse Annie si riferisce anche ad una serie di proclamazioni femministe di Beyoncé, che vanno a scontrarsi però ad una videografia recente (quella del quinto disco), dove si sprecano ammiccamenti, nudità e riferimenti al sesso ed al corpo femminile?

A conoscere l’artista di “Flawless” probabilmente questa provocazione rimarrà senza risposta, certo è che Annie ha parlato senza peli sulla lingua, ed ha fatto il punto sulle artiste di oggi che vogliono portarsi sulle spalle la parola “femminista”.

Cosa ne dite di questa diatriba? Secondo voi dove sta la ragione?

  • They? My Everything

    A parte che ignoravo l’esistenza di Annie Lennox ma vabbé….
    Comunque secondo me Beyonce ha il suo modo di vedere il femminismo e è libera di fare video espliciti e provocanti come Partition (che non si può vedere per limiti d’età :( )
    Ma con video come Pretty Hurts è chiaramente femminista, anche se lo vedo come un video adatto anche ai ragazzi un po’ insicuri come me.

    • Pipkin

      Ignorare la mancanza di Annie Lennox è come ignorare un pezzo importante della storia musicale.

      • disqus_wNa15QrH30

        ma per piacere. annie lennox è un dito al culo e a parte sweet dreams ha fatto solo cagate seguite da finiti radical chic ignoranti. magari è anche una donna intelligente hè…ma è na chiavica.

      • They? My Everything

        Ripeto che sono giovane e moltissimi artisti non li conosco.
        Sono nato con mia mamma che ascoltava Vasco Rossi e Anastacia,oltre a Britney Spears e Jennifer Lopez.
        Poi con il tempo ho imparato a farmi una cultura musicale propria.
        Nel 2010 ho comprato il mio primo CD,The Fame Monster di Lady Gaga,a cui è seguito Love? di Jennifer Lopez,poi Loud,Talk That Talk,4 e molti altri.
        Sono arrivato a 15 anni con conoscenze invidiabili sul piano musicale,non lo dico per vantarmi.Ascolto molti generi musicali,dall’R&B alla Electro House,passando per il pop e il soul. Gli unici generi che non mi hanno mai colpito maggiormente sono Metal,musica classica e Rock (pur essendo nato da genitori rockettari).
        Per cui perdonate la mia ignoranza sul campo musicale,ho ancora tempo per formarmi e,tra scuola e altri impegni,cerco di ascoltare anche artisti che hanno fatto la storia della musica e che non conoscevo.

  • Mialich

    Beh che dire.. ha ragione. Inutile mettersi a negarlo, è la verità.

  • Francesca ♡

    Non capisco il senso di queste affermazioni….e in quale fase Beyonce le ha dato quest’impressione. Beyoncé da sempre e sin dall’inizio si

  • ma poi vendesse il sesso a mille uomini tipo I LUV U PAPI allora direi di si, il discorso potrebbe reggere,, lei vende il sesso a suo marito, forse educa le donne a vender sesso ai propri uomini e non a caso come succede sempre più spesso, bambine di 7 anni che le vendono ai loro insegnanti o ai politici cara Anni,! quindi Annie che davvero ti rispetto, forse hai detto una cazzata madornale, forse dovresti vedere e ascoltare il visual album x bene, come non credo che le 20.000.000 di persone che hanno comprato erotica di madonna, di conseguenza siano diventati magnacci e mignotte…..

    • Francesca ♡

      Quoto!!! Anche nel video di Partitionm ad esempio, ammicca e “vende” sesso a SUO marito che la sta guardando e non lo fa davanti a 100 uomini. Ma giusto per fare un esempio.

  • beyoncè non è sottomessa al suo uomo anzi la sua femminilità domina sul quel cesso di jay z e lei lo sa k essere donne potenti bisogna anche sapere che il corpo di una donna è potenza, l’uomo è debole (vedi ex presidenti americani) questo non vuol dire che bisogna essere mignotte, infatti mi sembra che beyonce faccia la mignota con suo marito, sucube della sua bellezza e che infatti la inalza a trofeo, ed è qua che vince il femminismo, quando il tuo uomo non ti tratta da schiava, non ti mena quando è alcolizzato , ma quando sa che la sua donna ha il dominio su di uei xke ai tuoi occhi è la perfezione, DONNE SIATE LA PERFEZIONE X I VOSTRI UOMINI E LORO SARANNO AI VOSTRI PIEDI, educate i vostri uomini alla perfezione, poi xke lei non dovrebbe andare in giro a chiamare un tour con il nome di suo marito , lei ha trovato a suo avviso l uomo giusto, e che cazzo mica può fare la femminista con suo marito, avranno il loro equilibrio e stanno bene,ascoltate il discorso in FLAWLESS lo dice chiaramente, gli uomini non vengono educati al matrimonio mentre le donne fin da piccole si e questo è sbagliato, ma se questo non è il suo caso, o forse appunto ha educato J. xke dovrebbe fare delle guerre ai fantasmi? noi questo non lo sappiamo, lei va insegnando quello che è giusto per il femminismo, ma se non necessita applicarlo a casa sua, xke non ci sono le condizioni, xke cavolo dovrebbe farlo? ma la coerenza? è lei che porta a casa il doppio del marito. Tutto rispetto x Annie, ma non conoscendo la vita privata di beyonce secondo me prima dovrebbe sedersi a tavolino, parlarci, poi se vede che è un ebete che si fa pubblicità su sta cosa allora dici la tua idea, ma dirla così a caso lo trovo palesemente stupido, basta parlare sempre tutti, zittite le persone con la musica (vedi lady gaga che ha zittito tutto il pianeta con la performance di Bang bang, cosi dovrebberò parlare questi artisti!)

  • Anonimo

    Annie Lennox è una vera femminista coi controcazzi! Non solo a parole ma nei fatti e nelle sue scelte artistiche fin dagli anni 80! Non si è mai svenduta al musicbiz e ha sempre mantenuto un immagine di donna forte, androginamente sexy e assolutamente mai volgare. Il contrario delle artiste contemporanee che invece vendono sesso a profusione sempre ammiccando all’uomo-macho e virile. Mi spiace per Beyoncè, che io adoro, ma Annie ha fottutamente ragione. Non puoi autoproclamarti paladina del femminismo e nello stesso tempo apparire come una prostituta ai Grammy’s cantando “Drunk in love” che è chiaramente un riferimanto alla fellatio cioè alla massijma sottomissione della donna all’uomo cioè a jay-z, che appariva come il pappone o magnaccia che dir si volgia tutto bello contento della sua puttana pompinara mezza nuda a fianco. Questo è altamente diseducativo nei confronti delle donne ecco, lasciamo perdere poi le varie Rihanna, Miley, ecc. ecc. L’unica ad avere in mano la situazione e a giocare astutamente con il sesso mostrandosi al tempo stesso femminile (e non facendo la femminista vestita da uomo alla Patty Smith, troppo facile..) ma mantenendo avendo il controllo e “usando” gli uomini trattandoli ironicamente come oggetti sessuali è stata Madonna, ma è davvero difficile apparire sexy, provocanti e allo stesso tempo non donne-oggetto e credo nessun’altra ci sia riuscita fra le poppettare odierne, forse Lady Gaga ci è andata vicino ma rimane sempre anni luce da ciò che intendeva la Lennox.

  • Diano Francesconì

    Ha abbastanza ragione.. Beyoncé ha sempre usato il proprio corpo per farsi notare di più.. Non è mai stata volgare, ma comunque sempre provocante (a livello di sensualità intendo) e questo svendere il proprio corpo non piace per nulla alle vere femministe.. A me piace abbastanza Beyoncé ma quando si è autoproclamata femminista ai Vma mi sono un po’ messo a ridere.. E’ speso con cosce all’aria, body con il cavallo raso-fi*a, scollature enormi.. Il punto è questo: se vai ai Grammy e ti metti un vestito elegante e fai vedere un po’ il tuo corpo questo è accettabile, se invece ogni volta che sei su un palco o di qua o di là sei mezza gnuda insomma.. Comunque vabbè a me queste cose interessano il giusto sinceramente

  • Venny

    Ogni scusa è buona per criticare o fare polemiche! QueenB sa quello che fa e quello che dice non spara di certo cavolate come fanno molti altri artisti e poi si rivelano tutt’altro

  • Santo

    Una femminista a parole e non a fatti. Daje torto…

  • Alberto Dioguardi

    Devo dire la verità e cioè che annie lennox non ha tutti i torti

  • Mears

    Da quando è stata criticata per aver chiamato il suo tour “Mrs Carter” ho capito che ci si attacca a qualsiasi.. l’importante è criticare!
    Non so come debba essere la femminista perfetta.