Ieri si è tenuto il WWDC 2016, la conferenza-evento Apple in cui l’azienda di Cupertino è solita annunciare novità (principalmente software). Tra i numerosi annunci della serata (in primis iOS 10, il nuovo sistema operativo di iPhone ed iPad) quello che maggiormente ci interessa è il rinnovamento di Apple Music.
Il popolare servizio di streaming, infatti, ha subito un completo restyling estetico e sono state annunciate numerose nuove funzioni.

L’interfaccia è stata resa leggermente più intuitiva e funzionale: all’apertura dell’app l’utente si troverà di fronte alla libreria, divisa ovviamente in sezioni (playlist, artisti, album, canzoni). Aggiunta anche la categoria “Downloaded Music” che include tutte le canzoni scaricate nel dispositivo e quindi disponibili offline.
Schermata-2016-06-13-alle-20.31.38-630x367id515133
La principale novità, però, sarà l’introduzione del supporto alle lyrics, caratteristica simile a quella che si aveva, fino a poco tempo fa, su Spotify (grazie alla partnership con MusicXMatch). La funzione “Connect”, che abbina canzoni a contenuti quali interviste o video, è presente anche in questa nuova versione di Apple Music ma il suo ruolo all’interno dell’interfaccia è diventato più marginale. E’ stato inoltre annunciato che Apple continuerà a puntare sulla funzione “radio”, in particolare cercherà di aumentare i canali musicali che propongono musica in ogni momento del giorno.

Insomma, un discreto numero di novità che testimoniano la volontà da parte di Apple di puntare sempre più sullo streaming musicale (ricordiamo che nell’ultimo anno Apple Music ha avuto una crescita rapidissima raggiungendo gli oltre 15 milioni di iscritti) e sempre meno sulla vendita della musica (ricordiamo i rumors riguardanti una chiusura di iTunes). Insomma, sembra proprio che lo streaming sia il futuro dell’industria musicale.