aretha-franklin-prince-inline-35face37-cfd7-4c22-b466-66895363d8a1

Il miglior tributo che si può fare ad una leggenda dopo la sua morte e quello che viene da un’altra leggenda del suo stesso calibro. Questo lo sa bene l’immensa Aretha Franklin, che nel primo momento utile dopo la morte del grande Prince a deciso di rivolgergli il suo ultimo saluto proponendo anche lei la sua versione del grande classico “Purple Rain”, canzone che un po’ tutti coloro che si sono apprestati nell’omaggiare questo grande artista dopo la sua morte hanno cantato (escluso chi gli ha dedicato qualche traccia propria).

La performance di Aretha si è tenuta su un palco molto importante, quello del’International Jazz Day, evento tenutasi in USA ma che ha ospitato artisti provenienti da tutte le parti del mondo, il tutto per una lista cospicua di grandi nomi del jazz internazionali fra cantanti e musicisti. A presentare l’evento c’era il celebre attore Morgan Freeman, ed in platea a godersi lo spettacolo c’erano anche Barack e Michelle Obama, sempre uniti in uno degli ultimi eventi a cui parteciperanno in qualità di coppia presidenziale.

Per quanto riguarda Aretha, come sempre la diva è stata a dir poco magnifica in questa sua esecuzione. Delle performance capaci di mettere i brividi, non solo per l’enorme potenza vocale della Franklin ma anche per le sue grandi capacità interpretative, doti che del resto l’hanno resa la grande icona della musica quale è. Noi restiamo sempre incantati davanti alla magnificenza di questa donna, indipendentemente da quale sia il brano cantato. 

Ecco a voi l’intero International Jazz Day:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here