I mitici Gorillaz sono tornati, il loro nuovo album “Plastic Beach” è uscito proprio oggi e contiene pezzi cantati con personaggi del calibro di Snoop Dogg, Mos Def, Little Dragon, Bobby Womack e tanti altri. Devo dire che Damon Albarn ha fatto un ottimo lavoro, il componente della band ha curato la produzione di tutto il disco ed il risultato è veramente eccellente.

gorillaz_plastic_beach_japanese_cover

Beat variegati e diversi dalla solita roba che gira in questo periodo, meno mainstream ma più ricercato e particolare. Sperimentazione ed innovazione, queste sono le parole d’ordine di questo progetto, trainato dal primo singolo “Stylo” cantato in collaborazione con Mos Def e Bobby Womack.

Il pezzo è una midtempo molto originale che in qualche modo ricorda la musica degli anni ’80 mischiata alle colonne sonore dei film polizieschi. Per quanto riguarda i risultati in classifica la vedo dura, sarà difficile che brani come “Stylo” vengano promossi a dovere dalle radio ma ad ogni modo mai dire mai…

1. “Orchestral Intro” (featuring sinfonia ViVA)
2. “Welcome to the World of the Plastic Beach” (featuring Snoop Dogg and Hypnotic Brass Ensemble)
3. “White Flag” (featuring Kano, Bashy and The Lebanese National Orchestra for Oriental Arabic Music)
4. “Rhinestone Eyes”
5. “Stylo” (featuring Bobby Womack and Mos Def)
6. “Superfast Jellyfish” (featuring Gruff Rhys and De La Soul)
7. “Empire Ants” (featuring Little Dragon)
8. “Glitter Freeze” (featuring Mark E. Smith)
9. “Some Kind of Nature” (featuring Lou Reed)
10. “On Melancholy Hill”
11. “Broken”
12. “Sweepstakes” (featuring Mos Def and Hypnotic Brass Ensemble)
13. “Plastic Beach” (featuring Mick Jones and Paul Simonon)
14. “To Binge” (featuring Little Dragon)
15. “Cloud of Unknowing” (featuring Bobby Womack and sinfonia ViVA)
16. “Pirate Jet”

  • a

    ho ascoltato quella con Lou Reed, bella!