austin-mahone-01

Intervistato da Attitude, Austin Mahone ha toccato una tematica molto seria che affligge tantissimi ragazzi, sto parlando del bullismo, una vera e propria piaga diffusa in tutte le scuole. Austin ha affermato di essere stato anche lui oggetto di vessazioni da parte dei bulli, ed invita chiunque lo ascolti a non starsene in silenzio e denunciare i soprusi subiti.

Ecco l’intervista:

Austin, ti alleni?
Sì, mi alleno. Il mio allenamento è tutto il corpo – torace, braccia, schiena, gambe, ma non ho una routine specifica, lo faccio sempre.

Ti senti più sicuro ora che sei cresciuto?
Io sicuramente sono cresciuto. Ho eseguito sempre e provato un sacco di cose nuove e diverse nel settore della musica ed anche come persona.

Prima di fare musica eri popolare con le ragazze?
No, decisamente no. Io davvero non ero popolare con le ragazze a scuola. Ciò è venuto con la musica!

Il tua successo negli Stati Uniti è fenomenale. La tua vita deve essere cambiata. Le persone ti trattano in modo diverso?
Sì, direi che la mia vita è cambiata notevolmente, ma la mia famiglia e gli amici non mi trattano in modo diverso. Sono sempre stati di supporto e con un ruolo enorme nella mia vita. A volte le altre persone intorno a me cambiano e possono trattarmi in modo diverso, ma io ci sono abituato.

Sei un bel ragazzo, probabilmente avrai sempre ragazzine urlanti, accogli bene queste attenzioni?
Ah, questa è una domanda esilarante – grazie! Sì, mi piace l’attenzione, a chi non piacerebbe?! Lo prendo come un complimento.

Ogni giovane stella passa attraverso un periodo ribelle. Pensi di dover evitare qualcosa?
Penso che tutti passino attraverso un periodo ribelle. E ‘normale durante la crescita, quindi potrei averlo già affrontato o potrei stare per affrontarlo.

La tua musica ora è più matura. Sei ancora affezionato al vecchio sound?
Sicuramente. Sono orgoglioso di tutta la mia musica e tutto ciò che ho fatto per costruire la mia carriera. Tutta la mia musica dal mio passato mi ha portato a dove mi trovo – personalmente e musicalmente – oggi.

Eri felice a scuola? Sei mai stato preso di mira?
Ero sotto tiro tutto il tempo. Non sono mai stato molto popolare con le ragazze, e ci sono stati episodi in cui sono stato pesantemente bullizzato. Non ho fatto niente, sono stato zitto, il che è stato un errore. Penso che tutti dovrebbero parlare con qualcuno se stanno attraversando questo tipo di situazione. Me ne rendo conto solo ora, quindi cerco sempre di circondarmi di amici e di persone buone

Austin per fare una sorpresa alle proprie fans si è recato presso un museo Tussauds dove è esposta una sua statua di cera, e si è travestito da impiegato della struttura. Guardate il divertente video:

5 Commenti

  1. Mi dispiace per lui,in tanti soffrono di bullismo. Sono contenta che Austin sia sempre trattato bene adesso e non viene mai visto male da nessuno..

  2. A me sembra che definirsi vittime di bullismo sia diventato per le celebrità un clichè. Poi si può dare (a lui,come a molti altri) il beneficio del dubbio ma talvolta appare anche abbastanza chiaro che sia tutta una farsa per farsi pubblicità.

    • A me sembra che il discorso sia scivolato su quel tema. Una domanda tira l’altra. Eri popolare a scuola? e una domanda che fanno a tutti. Se rispondi no è normale che l’intervistatore approfondisca. Comunque, vero o non vero, ha detto cose giustissime. E lui è una ragazzo tranquillissimo che non monta mai fesserie. A me pare che si abbiano troppi preconcetti su questo cantante, nati da antipatia di fondo o non so cosa, anche se, ovviamente, negherai.

      • Forse non hai capito bene ciò che ho detto,il mio discorso era generale. Se anche lui è tra questi ,non so,nessuno può saperlo,io ho detto solo la mia impressione.
        Non provo odio nè antipatia verso di lui (che neanche conosco così bene,ne ho sentito parlare qualche volta).
        Non è che se una persona esprime un’opinione negativa allora automaticamente prova odio/ostilità/antipatia,trovo sia molto infantile come ragionamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here