avril

Nonostante il loro matrimonio sia durato poco più di due anni (dal 2013 al 2015), Avril Lavigne e Chad Kroeger sono rimasti in ottimi rapporti, e la cantante canadese non perde mai l’occasione di farlo notare.

Già qualche tempo fa Avril aveva difeso a spada tratta l’ex marito su twitter per via di alcune accuse poco carine rivolte dal sito E! nei confronti della band di lui, i Nickelback (QUI per rinfrescarvi la memoria). Oggi, a distanza di sette mesi, la ragazza torna a prender parola per tutelare il gruppo di Kroeger, a suo dire sbeffeggiato da uno degli uomini più ricchi e celebri al mondo, Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook.

La rabbia e lo sdegno della Lavigne nascono a proposito di un video nel quale Zuckerberg promuove il sistema di intelligenza artificiale Jarvis (una sorta di Siri per la casa).

Tra una domanda e l’altra, l’uomo chiede a Jarvis di riprodurre una bella canzone dei Nickelback ed è proprio la risposta esilarante dell’intelligenza artificiale ad aver fatto infuriare la popstar, ovvero:

“Mi dispiace Mark, non credo di poterlo fare. Non esistono canzoni belle dei Nickelback”

dopodiché Zuckerberg risponde:

“Bene, era solo un test”

Questo breve sketch era chiaramente ironico ma non è riuscito a far ridere l’interprete di Complicated, che è subito corsa all’attacco su twitter con un messaggio nel quale si dice sconsolata dalla battuta dell’imprenditore e lo accusa addirittura di bullismo:

“Caro Mark, molte persone usano i tuoi prodotti, amandoli oppure no. Ad ogni modo, qualunque siano i tuoi gusti musicali la battuta sui Nickelback è stata di pessimo gusto. Quando si ha una voce influente come la tua bisognerebbe essere più attenti a promuovere atti di bullismo di questo tipo, specialmente considerato come vanno le cose oggi. #SayNoToBullying, #TheJokeIsOld e #NickelbackHasSoldOver50MillionAlbums”.

Una presa di posizione dura, forse troppo se consideriamo il piglio ironico della clip nella sua totalità, non solo nella parte che riguarda i Nickelback. Proprio per questo molti si sono schierati “contro” Avril, definendola eccessivamente esagerata e pregandola di non collegare una stupidaggine come questa ad una piaga seria come il bullismo. Voi siete d’accordo? Reazione esagerata o giusta?