Nonostante al momento sia al lavoro sul suo nuovo album, la cantante canadese Avril Lavigne continua a promuovere il suo ultimo LP “Goodbye Lullaby”. Di recente l’interprete si è esibita sul palco di Good Morning America dove ha proposto un live del terzo singolo “Wish You Were Here”. Nonostante a mio avviso il pezzo abbia maggiori potenzialità rispetto al precedente singolo “Smile”, non ha ottenuto risultati positivi in classifica arrivando alla posizione numero 99 della Billboard Hot 100 ed alla numero 64 in Canada. Ecco il video della performance, che ne dite ?

  • Alex Lewis

    “Di recente -l’interprete- si è esibita …” Cantautrice ;)

  • Uno dei migliori album di Avril. Aihmè oggi il mercato non premia questi artisti, anche se diciamocela tutta Avril ha giocato male le potenzialità di questo disco!

  • Foorell8482

    Che peccato il fatto che non abbia avuto successo questa canzone. Meritava di essere il lead single di GL

  • Alessandro Cutrona

    ma scherziamo!???? Goodbye Lullaby è uno dei migliori album di Avril! a mio parere lo sta giocando male!!! che si riprenda!!!!!

  • Umberto Olivo

    stavo quasi per entrare in fase di astinenza per via della mancanza della sua fantastica voce live nonostante fosse in piena era, evento che però ha scongiurato con questa grande esibizioni con cui ci mostra per l’ennesima volta il suo talento! il singolo può anche floppare, ma per me rimane il pezzo migliore dell’album e fra i migliori singoli del 2011!

  • grandissima avriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiil

  • Swiftie

    ehm..quelle posizioni le ha raggiunte nella settimana d’uscita dell’album
    il singolo è apenna uscito in Nord America

  • Luca

    una canzone stupenda…in italia cmq non ha fatto malissimissimo

  • Joseph Brescia

    peccato .. questo merita davvero! io l’avrei fatto uscire come primo singolo a gennaio al posto di WTH e poi quest’ultima l’avrei fatta uscire in estate …

  • il pezzo è bellissimo … uno dei suoi migliori di sempre non merita tutta questa indifferenza