Nuovo video in arrivo per la popstar canadese Avril Lavigne. L’interprete, come sapete, ha scelto di rilasciare un doppio singolo a questo punto della sua quinta Era discografica. Se a livello mondiale è stato rilasciato “Give You What You Like”, per il continente asiatico la scelta è ricaduta (come prevedibile) sulla up tempo “Hello Kitty”, brano electropop in cui troviamo anche dei versi in giapponese. Visti i risultati ottimi che l’interprete ha finora ottenuto in Asia, la sua decisione è stata quella di concentrarsi prima sulla promozione del singolo asiatico, programmando per oggi la release del suo videoclip ufficiale. 

Ambientato per le strade di Tokio, in esso Avril visita vari luoghi come un ristorante ed un supermercato, sempre accompagnata da un gruppo di ballerine giapponesi. Con un look che ricorda molto quello ostentato nel video della hit “What The Hell”, Avril è partita con l’idea di creare un video ironico e simpatico, ma a mio avviso il risultato non è all’altezza delle aspettative. Con una canzone del genere, il cui testo è basato completamente su un grosso gioco di parole e di un doppio senso che permette di parlare di sesso in maniera velata ed ironica, credo che Avril avrebbe potuto spingersi ben oltre creando una clip più incisiva, magari con delle ballerine migliori e capaci di esibirsi in una coreografia più decente. Eccovi il video, che ne dite?

6 Commenti

  1. Il video è coerente con la canzone anche se personalmente avrei giocato sul doppio senso. Detto ciò credo che aver pubblicato questa canzone sia stata, commercialmente parlando, la cosa più intelligente che la Epic abbia fatto e sono sicuro che in Giappone arriverà in top 10 senza problemi.
    Adesso aspetto Give You What You Like e poi credo che creare un remix di hello kitty e pubblicarlo mondialmente in collaborazione con qualche popstar di successo, come la Cyrus, potrebbe assicurarle anche un buon successo mondiale.

  2. Ma perché state a mettere sempre in mezzo Katy Perry? Non capisco cosa ci sia tanto da rompere.
    Per quanto riguarda Avril io avrei puntato neanche su Give You What You Like, ma su Hush Hush. Hello Kitty per il mercato asiatico va benissimo ma il video si può guardare ben poco.. non è proprio da lei!

  3. Il video in se è frizzante,ironico,colorato molto stile asiatico e the best damn thing era.. con un pezzo cosi e per un mercato cosi non poteva fare diversamente. Tuttavia mi dispiace non aver visto un hello kitty magari pupazzone per strada o nel negozio di caramelle,con cui avril poteva strusciarsi o fare un po’ la gatta morta insomma… si parla di hello kitty è tutto cio’ che non c’è è proprio hello kitty,.. potevano travestire anche uno normale no? tanto il budget non è chissa che… Detto questo,video si sposa bene con la canzone,carino,particolare e piacevole vederlo,l’avrò visto gia na quindicina di volte solo oggi… quindi ben venga,unica nota storta ripeto solo quello,ma so sicuro che per gli asiatici e le loro leggi non ha potuto sponsorizzate il pupazzo. Detto cio’ nn parliamo di maturità perchè la perry,kesha,carly ray jepson pure sono grandicelle e non fanno chissa che poesie … daltronde qst è un singolo per l’asia,give u what u like è per il mercato mondiale. Poi nn ci lamentiamo se le perle nn escono let me go 76 esimo posto,wish you were here 99esimo posto,le ballate floppano tutte ad avril tanto vale.. puntiamo alle radio e ai mercati piu’ consoni.. alla fine non è nu fatto e ballata o meno,è un fatto di immagine e personalità avril non si porta piu’ per molti,perchè ha dettato mode.. le stesse che oggi non vanno piu bene,dovrebbe reinventarsi un pochettino e pubblicare o indirizzare il suo mondo musicale verso un pubblico diverso e maturo,solo cosi puo’ uscire da questo limbo. Ma se a lei fa comodo cosi ben venga,se gli sta bene a lei sta bene anche a me,nonostante il poco successo commerciale la ragazza sta gia’ a quota 4 video… e un quinto sta per arrivare…..

  4. Il video è brutto ma secondo me è molto adatto per il mercato asiatico. E comunque è inutile che diciate che ha 30 anni e che si concia da bambina quando siete i primi a lodare qualsiasi bimbominchiata colorata di Katy perry (che ha 29 anni se non sbaglio)

  5. Allora……….. l'unica cosa che salvo sono i suoi capelli semidecenti; ma la canzone, il vestito, quel cesso di mascara nero che ha da ventanni e il video sono orrendi… Pero' forse in Asia fará bene, lí per grazia divina ha sempre spaccato. Per fortuna ha estratto GYWYL (ma avrei preferito hush hush) anche se dubito che possa fare bene perché ormai, per l'immagine che la sua casa discografica le ha fatto avere, non viene più presa in considerazione da nessuno. Tutti pensano che lei sia la bimbaminkia di girlfriend e what the hell ma lei sa fare MOLTO di più… Cioè l'avete vista? Ha 30 anni ed é ancora peggio di come era nel 2002, 12 anni fa… É pari identica ad allora ma non ha più 17 anni… Molto probabilmente é la RCA ad averle rovinato la carriera. Per me lei doveva e voleva cambiare giá dal terzo album. Let go andava bene perché era una novitá la ragazzina alternativa, under my skin per me é perfetto: aveva saputo evolvere la sua immagine diventando più matura e profonda. Invece da girlfriend si é ritrovato con uno stile da bimbominkia pacchiana e tutto é degenerato… Per me ora lei deve cambiare casa discografica, prendersi un anno di pausa e tornare con stile con un'immagine completamente diversa per essere rivalutata dal pubblico! Non so perché ma mi dispiace molto per lei…

  6. O_O!!! OMG il peggior video che abbia mai fatto!!!! 30 anni ancora si concia così!!!! maturità 0% speriamo un bel video per give you what you like

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here