Continua la bagarre nel mondo della musica HipHop, in particolare nel settore maschile dove quest’anno è stata presa di mira Iggy Azalea da diversi fronti! Il beef tra Azealia Banks ed Iggy Azalea era già in atto da diversi anni, ancor prima dell’affermazione di Iggy nelle classifiche internazionali, e consacrata con la no.1 hit “Fancy”.

Ora la fiamma si riaccende, ed in un tweet la Banks ha voluto attaccare i media, accusati di voler sostituire Nicki Minaj con Iggy Azalea sul trono della principessa della musica HipHop!

azealia-banks-iggy-nicki

Secondo la Banks andrebbe dato a Cesare ciò che è di Cesare, e smetterla di paragonare le due, che secondo lei sono totalmente su dei livelli di lavoro e di talento completamente diversi.

Ma la cosa non è finita qua, anche il rapper J.Cole ha polemizzato sul fatto che nella storia della musica vengono sempre fuori personaggi bianchi pronti a proporre musica tipicamente black, per poi essere premiati a livello di vendite e di fama. Il rapper ha citato Elvis Presley, Eminem, Iggy Azalea, Macklemore …

Insomma, sembra quasi una battaglia black vs. white nella scena HipHop. Uno scenario abbastanza preoccupante, ma in effetti ancora oggi, nel 2014, essere bianchi nel business può solo aiutare, specialmente in un paese come gli Stati Uniti, dove il razzismo non dichiarato è ancora una realtà, anche quando si compera un CD…

Indipendentemente dal colore della pelle dovrebbe essere premiato il talento!

Voi cosa ne pensate?

92 Commenti

  1. Ma io non capisco queste guerre patetiche, cioè, che schifo. Ma fate musica e non rompete i c*glioni cristo santo. E musica black e musica white ma non scassate e pensate a fare musica, che sia black o white fottesega. Eh. Madonna oh, poi non se le vanno a dire in faccia, usano quello schifo di Twitter.
    Scusate lo sfogo. lol.

    • Sono gli “artisti” moderni, ergo non artisti, purtroppo oggi è così, e apparte qualche raro caso se vuoi sentire musica di qualità devi andarti a sentire sempre i soliti artisti che reggono la scena sa 20 anni.

  2. Oddio e chi se li sente i soliti adesso.. Comunque non so che dire io ho i miei gusti e non m’interessa di queste cose , le trovo molto tristi e scontate

  3. IGGONA è superiore, non si abbassa alla signora BANCA. Detto cìò, anch’io penso sia importante sottolineare il problema di fondo; la situazione che c’è dietro questo ennesimo battibecco. Fondamentalmente, in America, il razzismo è ancora presente oggi, come i vari notiziari hanno riportato qualche mese fa e anche un caso recente di questi giorni, la discriminazione del colore della pelle ancora esiste, purtroppo. Si tende sempre a mascherare tutto, ma poi le cose, escono allo scoperto. Anche se non condivido nessun tipo di razzismo o il così-detto razzismo inverso, bisogna anche mettersi nei panni di una persona di colore. Loro posso capire che si vedano minacciati, ma questo non giustifica l’odio che si sta creando verso il “mondo” hip-hop bianco

  4. Condivido il pensiero di J.Cole. Ci sono molti artisti che si avvicinano alla musica black ma non ne abbracciano la cultura e quando c’è veramente bisogno si dileguano.
    Negli stati uniti però, il talento degli artisti black viene riconosciuto e premiato. Non è assolutamente vero che essere nero è uno svantaggio nel business, mentre essere bianco aiuta parecchio. Anche questa è una forma di razzismo. Come se in questo mondo chi ha la pelle chiara abbia una marcia in più. Qui mi riferisco all’affermazione di chi ha scritto l’articolo.
    Negli stati uniti la situazione sta degenerando, quindi certe affermazioni bisogna capirle al 100% perché si rischia di creare un putiferio.
    So che è un tema difficile da affrontare e ancora più difficile esprimere un pensiero perché si viene accusati di non conoscere fino in fondo il problema.

    • Infatti, ulteriore conferma di quanto questa sclerata della Banks sia solo una poveraccia in cerca di attenzioni. Il bello è che i fan della minaj la stanno pure appoggiando, appoggiano una che ha criticato la loro beniamina, pensate un po’ a che livelli bassi sono scesi i fan di nicki pur di andare contro di Iggy che, per la cronaca, ha sempre speso parole positive verso quell’antipatica ed altezzosa della minaj che non merita niente.

  5. Queste tematiche razziste non dovrebbero più esistere e ciò è molto triste; riguardo al ”trono” di Nicki, credo che la cosa si stia un po’ ingigantendo… insomma, è abbastanza noto che non sono un estimatore della Azalea ma come non lo sono di lei, non lo sono neanche degli appellativi ”re/regina” ”principe/principessa”… il settore musicale è ampio e ognuno ascolta ciò che vuole; i media, si sa, devono creare questi polveroni ma sta nell’intelligenza delle persone fregarsene e godersi la musica… inoltre, mi sembra che la Banks con questa dichiarazioni ”offendi” un po’ anche se stessa o forse vuole mandare una frecciatina a Nicki come dire ”ti prego, collaboriamo affinché qualcuno mi calcoli finalmente e prenda il largo anch’io?”… il sunto del mio discorso è: basta con titoli onorifici e più musica, grazie!

  6. Azealia Banks l’ ho scoperta solo recentissimamente (musicalmente, personalmente sapevo chi era già da un pezzo): per ora ho avuto modo di ascoltare solo il suo singolo “Chasing Time” che mi ha convinto dal primo ascolto, una traccia veramente ben fatta. Immagino sia una delle sue canzoni che più strizzano l’ occhio alla classifica, comunque devo andarmi ad ascoltare qualcosa di suo perchè la prima impressione che mi ha fatto come artista è stata più che positiva.
    Personalmente comunque ha un caratteraccio, dovrebbe trovare qualcuno che le metta i piedi in testa, sia per il nostro bene che soprattutto per il suo (dove vuole andare se è così intrattabile?!).
    Per quanto riguarda questi tweet e i versi di J.Cole il tutto va a finire in una questione immensamente più grande, complessa e seria delle solite (e stupide) diatribe tra i fans dell’ Azalea e quelli di Nicki, soprattutto considerando cosa sta succedendo in America in questi giorni.
    Personalmente penso che, come mi pare abbia detto Mialich, fino a quando questo contesto non lo si vive non lo si può capire al 100%. Anche in Italia c’è molto (troppo) razzismo, ma in America è ancora un’ altro mondo, sia per i numeri in sè delle persone afroamericane che per i fenomeni. Allo stesso tempo è giusto continuare a combattere questo fenomeno che purtroppo non muore mai (e probabilmente mai morirà, potrà solo essere “tenuto più a bada”), ma bisogna fare molta attenzione perchè c’è anche il razzismo al contrario. Un bianco non può vedersi negata la possibilità di fare musica hip-hop solamente perchè altri potrebbero poi essere razzisti e attribuirgli più riconoscimenti o altro..
    E’ veramente una questione complicata e credo che a pochi interessi parlarne dato che la maggioranza è venuta qui per litigare o per assistere alle liti…

  7. Io comunque do ragione a chi parla di razzismo al contrario come cosa assolutamente negativa quanto quello diretto, però il discorso non era proprio quello. Tenete conto che non stiamo parlando di sprovveduti senza cervello, ma di artisti che magari proprio a caso non sono lì, quindi a certe cose ci arrivano anche loro.

  8. Non entro nella questione Azealia – Iggy – Nicki perchè MI DA’ LA NAUSEA.
    Dico solo, come ho fatto in passato, che certo “vittimismo” da parte del mondo rap e hip-hop è veramente stucchevole. Perchè uno come Macklemore, talentuoso e di rara intelligenze, deve sentirsi dire che non può fare il suo lavoro solo perchè è bianco?
    Odio profondamente questo razzismo al contrario, come ogni forma di razzismo.
    Sia IL TALENTO l’unica discriminante tra chi è degno di fare rap / hip-hop e chi invece non lo è.

  9. Ora commento bene, ora mi esprimo meglio del commento di prima.
    Intanto per il fatto di Azaelia, ormai nessuno la considera perchè ha giudicato oltre ad Iggy, chiunque compreso Eminem.
    La gelosia è una brutta bestia.
    J.Cole io sinceramente manco sapevo che esistesse. La musica non ha colore di pelle, già l’ho detto in passato. Una volta nel video di Black Widow, mi è capitato di leggere che un uomo di colore ha scritto che i bianchi si stiano impadronendo della musica, prima il jazz, ora l’hip hop. Questa forma di razzismo al contrario, è ridicola.
    Già il razzismo in se lo è, ma anche quello al contrario lo è, non si può pretendere che un genere musicale, soltanto perchè la maggior parte dei cantanti che fanno quel genere sono di colore, li rende automaticamente proprietari di quel genere.
    Ok, possono essere bravi, ma con quale faccia J.Cole nomina il nome non solo di Eminem, ma anche di Macklemore, o Iggy Azalea invano? Ok, non li avrà detti direttamente ma è riferito a loro, i rapper bianchi più conosciuti nel mondo sono loro, quindi.
    Tornando sul fatto della scrofa (ma talentuosa) Banks, be, offendere chiunque per gelosia, è davvero poco diplomatico, e stupido, soprattutto se è lei a parlare che non se la caga nessuno.
    Io ho detto ciò che penso, ma ok, chi fa ste guerre nei commenti farà ridere, ma chi fa commenti come “Mi aspetto la guerra” o “Ci saranno miliardi di commenti” o “Guerra tra…” Fa ancora più ridere.

    • ma guarda che j cole non ha detto che i bianchi non possono fare musica hip hop. Secondo me lui ha detto quello che ha detto semplicemente perchè l’anno scorso il suo disco è stato completamente snobbato dai grammy, (nonostante sia stato uno dei migliori dischi hip hop dell’anno) e hanno nominato e fatto vincere Macklemore (che ha pubblicato un disco che non era hip hip) anche se non se lo meritava perchè gli altri dischi nominati erano veramente hip hop e 32654782 volte meglio del suo.

      • Si ma Macklemore meritava, non è che perchè non faceva testi omofobi, o razzisti, o non attaccava le altre star, significa che non è rapper.. Lui è stato veramente stupido.

      • macklemore aveva avuto maggiore successo commerciale ma in fatto di qualità meritavano più gli altri. e non è che per essere rapper devi fare testi omofobi etc. ci ti ha detto questa cosa???? come ho già detto in passato, una può reppare e non fare musica hip hop. sono due cose diverse.

    • Non condivido il tuo commento ma preciso che i nomi li ha fatti comunque:
      “History repeats itself and that’s just how it goes
      Same way that these rappers always bite each other’s flows Same thing that my ni**a Elvis did with rock ‘n’ roll
      Justin Timberlake, Eminem, and then Macklemore”

      “While silly ni**as argue over who gon’ snatch the crown
      Look around my ni**a, white people have snatched the sound
      This year I’ll probably go to the awards dappered down
      Watch Iggy win a Grammy as I try to crack a smile.”

      • Si ma è inutile non volere capire cosa intendesse perché se è lì a fare musica non è uno sprovveduto che dice cose a caso.

      • Non sempre, già una sopracitata Azaelia fa musica eppure è una deficiente, gelosa che parla a vanvera.

      • Ha le sue idee e le esprime, sinceramente molte le condivido anche. Poi ha un carattere pessimo magari, ma essere limpidi non è un male.

      • Ma non può giudicare chiunque sta mummia.
        Ad Iggy di tutti i colori ne ha dette, ad Eminem ha detto di tornare nel campo delle roulotte a succhiare il latte da sua sorella mi sembra, ecc..
        Deve chiudersi quella bocca che sputa veleno.

      • Si hai ragione infatti, non giustifico i toni, però se devo essere sincero in generale trovo validi i suoi argomenti. Non quelli in merito a Iggy in questo caso, ognuno è libero di fare la musica che desidera se ha rispetto per le radici di essa.

  10. Poveraccia ahahahah tornasse a lavare i pavimenti sta rosicona. Tra l’altro Iggy, con la sua gentilezza e diplomazia, ha anche risposto per le rime su Twitter ed ha detto cose giustissime! Quello scimpanzè della banks si andasse a nascondere lei e il suo pattume di album che è solo ridicola.

  11. Azaelia Banks ha pubblicato un album esaltato dalla critica, ma credo che, in questo caso, sia solo gelosa del successo che sta avendo Iggy.
    Per J. Cole, non ci sono parole…

  12. Azaelia Banks è solo ridicola.
    J.Cole idem, la musica non ha colori, ma ste due teste di ****** non hanno capito nulla. Fanno prima a ritirarsi.
    Possono essere bravi, ma sparano di quelle cretinate.

  13. Penso che tu abbia ragione,indipendentemente dal colore della pelle…andrebbe premiato il talento,purtroppo a volte non e cosi’,in particolare negli usa…dove e’ in atto una vera rivoluzione da parte dei neri nei confronti dei polizziotti bianchi che ammazzano senza motivo dei poveri ragazzini solo xke neri, io credo che anche questo abbia scatenato le dichiarazioni del rapper j.cole, attualmente il clima negli usa e’ proprio di fuoco x questi argomenti…e di rimando pian piano si sta estendendo agli altri settori, detto cio’ ce da dire che ha ragione sia azelia banks che j.cole, xke purtroppo l’industria discografica ci sta giocando ormai da anni con questa cosa, ed in effetti anche lo stesso eminem senza i rapper neri di sconfinato talento non sarebbe esistito, idem x iggy azalea..che e’ brava x carita’….ma nicky e’ su un altro pianeta!!!

  14. Eminem lasciamolo fuori,per carità,J Cole ha sparato la cagata del secolo.
    Per quanto riguarda lo scontro banks-Azalea: ad Azealia piace andare giù pesante! Comunque in ogni caso preferisco Iggy tra le due,nonostante alla fine la banks non ha tutti i torti. Diciamo che è particolarmente sgarbata con i termii ma ormai la conosciamo e va bene così.

  15. J Cole ha detto una minchiata assurda. Prima di tutto i bianchi possono fare musica black a volte anche meglio delle stesse persone di colore (vedi Eminem che straccia tutti) e secondo le persone di colore vengono premiate ed elogiate come vengono premiate ed elogiate le bianche. Che poi ogni tanto nasca qualche artista bianco commerciale che fa musica black e diventi famoso e di successo più di artisti neri nettamente più talentuosi è successo (vedi Macklemore e Iggy Azalea che insomma.. soprattutto la seconda) ma ciò non dovrebbe mettere dei paletti e limitare i bianchi a fare musica black

  16. MA NEL NUOVO ALBUM DI J COLE DOVREBBE ESSERCI IGGY AZALEA E ANCHE EMINEM, QUINDI NON CREDO CHE J COLE STIA ” ATTACCANDO” I RAPPER BIANCHI, NON AVREBBE SENSO, PENSO CHE LA NOTIZIA SIA STATA RIPORTATA MALE.

    • Comunque secondo me il discorso della canzone non andava letto così. Come ha detto xoxo il discorso era che in momenti difficili come questo magari, “dove sono questi bianchi così vicini alla cultura black”?

      • NEL 2014 CHE ANCORA SI BADI ALLA MELANINA NELLA MUSICA COSI COME IN QUALSIASI CONTESTO è DI UNO SQUALLORE UNICO.

      • ma nessuno dovrebbe offendersi perchè quello che ha detto alla fine è vero ma nell’articolo è stato spiegato in una maniera sbagliata secondo me.

      • AMAVO QUANDO NON ERA COSì SCHIZZINOSO PERò, ADESSO NON FA A TOCCARLO EMINEM, è DIVENTATO UN CLASSICO ARTISTA DA ETICHETTA DISCOGRAFICA O NO? è ANCHE VERO CHE ORMAI è CRESCIUTO PERò BO.

      • A dir la veritò a me non interessa di quello che fa Eminem, ha tirato giù 2 album ( MMLP 2 e Shady XV ) da alzarsi in piedi e battergli le mani.

      • SI è VERO, PERò DI EMINEM IO APPREZZAVO SIA L’ARTISTA CHE LA PERSONA, ORA NON è PIù NEL GIRO DEI RAPPER, RIPETO è MOLTO ARTISTA DA MAJOR PER QUANTO CON SHADY XV ABBIA TENTATO DI FAR CREDERE IL CONTRARIO. MA NEL MOMENTO IN CUI HA INSERITO UNA TRACCIA DEI D12 E LUI NELLA MEDESIMA NON è PRESENTE MI HA SOLO CHE CONFERMATO IL PENSIERO CHE è FUORI DAL GIRO ” RAP”, MENTRE COME RAPPER ARTISTA CONTINUA A FARE CAPOLAVORI DI ALBUM, C’è TROPPA SUPERIORITà IN TUTTI I SUOI ALBUM RISPETTO AI SUOI COLLEGHI

      • Forse è vero, non lo so, diciamo che dorse diventanto “grande” è diventato più solitario, più introspettivo, verissimo che non fa più parte del giro dei rapper, ma forse perchè non sono quelli della sua generazione.

      • Guarda io credo che magari un pochettino si, ma io dividerei la carriera di Eminem in 2, il periodo da dipendente dai farmaci 2002-2007)prima di esso Eminem non era lucidissimo comunque, e il periodo dopo la disintossicazione, dove è diventato ovviamente molto più serio, vuoi anche per l’avanzare dell’età.

  17. Ma io mi domando: tutti sanno solamente scrivere tweet e rilasciare dichiarazioni? Ok, che siete privilegiati e non avete un cavolo da fare nella vostra inutile vita però almeno abbiate l’accortezza di stare zitti e pensare alla musica.

  18. Ah e J.Cole, va bene Macklemore, ma Eminem ? Eminem è famoso perchè è bianco ? Eminem prima di firmare per la Interscope si è sfondato il sedere da indipendente pur di farcela, viva l’ignoranza.

      • Te lo dico io, c’è qualcuno a cui rode il fatto che un bianco è il migliore di una musica prevalentemente black.

      • vabbè ma oltre a lui ci sono anche altri artisti neri che hanno molto successo poi da quello che io so, Eminem è apprezzato da tutti i suoi colleghi.

    • Scusa va bene Macklemore? Macklemore è un rapper bravissimo, le sue canzoni sono bellissime, e dico solo questo: NON è razzista,ne omofobo, anzi ha fatto delle canzoni contro ciò.

      • Le sue canzoni sono bellissime per i tuoi gusti, non per quelli di tutti, Macklemore non fa hip hop, se non sei d’accordo con questo non so che dirti, ma Macklemore è più un artista pop che rap, quello che fa è fusion hop, pop rap, ed il fatto che ha vinto il grammy di rapper dell’anno al posto di King Kendrick Lamar mi fa venire voglla di vomitare.

  19. Ma sta ritardata ancora parla ? Non ha mai fatto un cavolo di rilevante nella sua vita e parla come se avesse fatto la sroria del rap.
    A prescindere che a me fanno schifo sia la Azalea che la Minaj.

    • Però l’Azealia Banks è talentuosa e lo dico anche se sta sulle pal*e anche a me.. Broke with the Expansive taste è un buon progetto, superiore a quello che possono fare le altre due

      • Hai ragione sul fatto che la banks sia di grande talento, anch’io lo penso,ma come puoi dire che questo suo progetto sia superiore anche a the pink print…quando ancora non e uscito e quindi non abbiam avuto modo di ascoltarlo?

      • Beh della Minaj conosco i lavori precedenti e di Pink Print si conoscono già 5 tracce se non sbaglio quindi un’idea generale su quello che possa fare ce l’ho. Nel caso partorisse un cd ottimo come Broke with the Expansive Taste sarei ben felice di ascoltarmelo e elogiarlo

  20. Talento di Iggy a parte, il discorso qui è sbagliato. La musica dovrebbe essere indipendente da genere, colore della pelle, età e tutto il resto. La musica dovrebbe essere fondata sul talento (discutibile o meno), la musica è unione e non causa di razzismo e dispute. Certo, molto spesso la cultura bianca è esaltata dai media rispetto a quella black, ma trovo stupido rispondere con la legge del taglione e criticare un bianco che si avvicina alla cultura black o viceversa.
    In più visto il genere che fanno dovrebbero esprimersi con la musica, non con tweet, dichiarazioni e varie fatti quasi esclusivamente per attirare l’attenzione.
    Meno parole e più fatti!
    Meno dichiarazioni e più musica!

    • ma infatti j cole ha detto quello che ha detto in una canzone…non su twitter. E si, ognuno è libero di fare che musica vuole indipendentemente dal colore di pelle e non penso che ogni artista bianco che fa musica “black” è criticato…Eminem per esempio è molto apprezzato perchè oltre a fare la “loro musica” sostiene anche la cultura black. E questa è una cosa che non tutti questi artisti fanno.

  21. Azealia l’ha chiamata Igloo Australia! quanto ho riso buahahaha se l’avesse chiamata Ugg Australia sarebbe stato più divertente LOL
    Cmq la Banks ha iniziata ad attaccarla perchè non sta dicendo nulla riguardo a quello che sta succedendo in america. Io non capisco perchè tutti si aspettano che lei parli, non è l’unica che sta zitta…In certe situazioni è meglio non parlare piuttosto che parlare e dire cazzate. Il concetto di base lo condivido cioè che molti artisti vogliono avvicinarsi alla cultura black ma alla fine nessuno di loro è presente quando c’è bisogno o come dicono loro ” everyone wants to be black but no one wants to be black”. Sono d’accordo anche con quello che ha detto j cole al 100%

    • “In certe situazioni è meglio non parlare piuttosto che parlare e dire cazzate. Il concetto di base lo condivido cioè che molti artisti vogliono avvicinarsi alla cultura black ma alla fine nessuno di loro è presente quando c’è bisogno”
      Già, questo è un discorso piuttosto importante però non penso che in questa sede troverà molta eco ahimè.

      • figurai! quando vedranno l’articolo impazziranno senza neanche sapere di cosa si tratta veramente. Anche l’articolo è stato impostato in maniera sbagliata secondo me…avrebbero dovuto inserire tutti i tweet di Azealia per far capire come è iniziata la cosa non mettere solo quelli dove fa i complimenti a Nicki e critica Iggy

      • Esatto, sono d’accordo con te. Qui sembra che la cosa si riduca alla “nera che fa il tifo per la nera e odia la bianca” e ovviamente sarà così travisata considerando alcuni lettori (senza contare che buona parte non saprà nemmeno cosa è successo di recente in America).

  22. Non è una questione che va presa alla leggera in effetti: il discorso che il genere debba essere “proprietà black” non ha senso, tuttavia il discorso è proprio quello che viene fuori nell’articolo, ossia che venga esaltato e premiato più un bianco che un nero. Ecco, come non essere d’accordo? Penso che sia difficile capire se questo sia vero o meno vivendo fuori dalla realtà di cui parliamo quindi non mi esprimo sulla cosa perché a me non fa differenza vedere un bianco o un nero a riscuotere un premio, ma non posso sapere come è lì (probabilmente problemi sotto ce ne sono e un certo risentimento non è proprio solo di una delle due parti).

    In secondo luogo Azalea e Minaj: nonostante io preferisca la seconda non è pensabile che non possa arrivare un’altra (bianca o nera) a fare lo stesso genere, la “guerra” va fatta sul campo di battaglia che nel loro caso sono il palco, il disco e le canzoni. Non va bene perché i media mettono davanti un’altra? AMEN! Ti ridimensioni e se è quello che vuoi fare lo fai anche per un pubblico minore. Troppo spesso ci sono cantanti messi lì che con la musica hanno poco a che fare.

    • Oddio dire che i neri vengono meno premiati dei bianchi mi sembra una cosa sbagliata.. Basta pensare che a livello di Grammy quelli che ne hanno di più sono tipo Kanye West (21 mi sembra) Jay Z e Beyoncé (16 lei) che sono tutte persone di colore e inoltre 2 sono anche rapper sicché insomma la cultura black in america è sempre stata (sempre no, ma diciamo ormai da anni) premiata come dovuto..

      • Ai Grammy è difficile vedere un artista di colore che vince “album of the year” “new artist” etc. i premi importanti li vincono sempre loro.

      • Non ho mai scritto che un bianco venga premiato più di un nero, anche perché né avrei saputo dirlo né basterebbe un conteggio di premi. Per dire, se si presentano 100 neri per dieci anni magari vincono i neri. Ma se un anno ci sono 99 neri e 1 bianco e vince il bianco il discorso potrebbe reggere. Su 11 anni avrebbero vinto di più i neri ma non significa che non sia premiato più un bianco che un nero. Ma in ogni caso non è ciò che intendevo. Spero che rileggendo il commento tu possa capire il mio discorso perché non saprei come esprimerlo altrimenti.

    • Gnegnegne la banca ha anche criticato la minaj tempo fa, che non lo sai pinko? e poi tra scimmie si capiscono, un’inutile banks fallita che nessuno si fila e mai si filerà ed una scimmia floppettara che per vendere qualche copia in più deve mettersi col deretano scoperto. Un’accoppiata di flop.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here