Luis Vázquez: è questo, con ogni probabilità, il nome del “vincitore del premio” come padre dell’anno. L’uomo infatti, insieme a sua moglie, ha letteralmente realizzato il sogno più intenso e autentico del proprio figlio affetto da autismo.

13046210_10206177440501964_939321305_n

Nessuna bacchetta magica, nè tantomeno alcun “Bibbidi-Bobbidi-Bu” necessario. Il tutto è avvenuto nella maniera più semplice e spontanea possibile. I due genitori hanno difatti deciso di accompagnare il loro bambino, grande fan dei Coldplay, in occasione del suo compleanno, al concerto della band britannica tenutosi lo scorso 16 Aprile al Foro Sol di Città del Messico.

Il padre, ovviamente straripante di gioia nel veder avverarsi il desiderio più profondo della sua creatura, ha pensato bene di mostrare a tutti e senza filtri, tramite un video postato sul proprio canale YouTube, le struggenti emozioni provate insieme al resto della famiglia.

Io e mia moglie abbiamo voluto condividere col mondo intero questo video, guardatelo tutti.

Questa la frase inserita come descrizione del video incentrato totalmente sulla canzone preferita dal bambino: “Fix You”, traccia numero 6 dell’album del 2005 “X&Y”. Quando la band capitanata da Chris Martin comincia a cantare il noto brano, l’entusiasmo diventa palpabile  al punto che il bimbo, incredulo e spiazzato di fronte ad un inaspettato turbinio di emozioni, scoppia in un tenero e travolgente pianto di gioia. 

Anche Luis successivamente si lascia trasportare dalle empatiche lacrime del figlio e dalla commovente musica che contraddistingue uno tra i brani sicuramente più apprezzati dell’intera discografia dei Coldplay.

Lo straziante video è giunto, a causa di migliaia di condivisioni e milioni di visualizzazioni in ogni angolo del globo, a Chris e al resto del gruppo, i quali lo hanno prontamente pubblicato sul loro profilo Twitter accompagnandolo con una frase più che emblematica:

Questo genere di cose danno un senso a tutto, ciao a te Luis e al tuo bellissimo figlio.

Insomma un commento quanto mai eloquente da parte degli interpreti di “Viva la Vida” che lasciano trapelare la loro emozione e gratitudine nei confronti di un gesto intriso di cotanta carica emotiva.

L’autismo è una malattia che rende difficoltosa la comunicazione emotiva fra chi ne è affetto ed il resto del mondo, ed è molto difficile che i malati riescano a superare certe barriere, a mostrare in maniera naturale agli altri quello che provano. Il fatto che la musica sia riuscita in questo incredibile scopo, sia riuscita a spezzare anche solo per pochi minuti il maleficio di questa malattia, non può che commuovere tutti noi amanti di questa arte, che nonostante tutto è ancora in grado di arrivare a tutti i cuori, anche ad i più impenetrabili.

Qui il video:

Cosa ne pensate? Sono questi i generi di sentimenti che riescono a fare breccia nel cuore di chiunque, indipendentemente da tutto.

  • Gio113

    Meraviglioso… È a ciò che si dovrebbe mirare, a quello per cui la musica è stata creata: suscitare emozioni e comunicare messaggi. Non c’è cosa più bella di piangere per una canzone, sentire quella canzone vicina a te come se ti parlasse. Il fatto che questo povero bambino abbia pianto dimostra quanto sia grande il potere della musica fatta con il cuore! La musica è emozione, la musica bella è quella che ti lascia spiazzato per il suo messaggio, per il tripudio di emozioni che fa scaturire. Purtroppo questo manca alla maggiorparte della musica attuale, fatta solo per soldi e fama. Si è un po’ perso lo scopo principale della musica e ormai sembra che nessuno voglia provare emozioni genuine come questa.
    Grandi Coldplay!

  • bionic_littllemonster

    Wow 😍

  • KarliBrownie

    i disturbi dello spettro autistico NON vengono considerati una malattia da almeno 10 anni.

  • Black Widow

    Meraviglia. Questo è il potere della musica. Poi i Coldplay sono fantastici