divasvs

Navigando su YouTube ci è capitato tra le mani un video abbastanza eloquente e divertente che abbiamo deciso di prendere come spunto di riflessione, consci del fatto che sicuramente potrebbe creare non poche polemiche, visto che tira in ballo alcune delle cantanti più amate del panorama musicale e da voi lettori di RNBJUNK, ma che anche noi ascoltiamo spesso e volentieri nelle versioni studio.

Noi ci teniamo a dire che vorremmo leggere le vostre opinioni in merito. Prima di visionarlo, provate a farvi questa domanda: che direzione ha preso il mondo della musica?

Questo video ha un’impostazione molto ironica, e sicuramente riuscirà a strappare un sorriso anche a chi è fan sfegatato delle cantanti etichettate come “svociate” di turno, per come è strutturato, ma non lasciatevi ingannare! Questo video infatti racconta una delle parti più tristi della realtà musicale mainstream di oggi, dove alcune (troppe) cantanti fanno fortuna senza essere realmente in grado di reggere un live di buona qualità. Non si tratta solo di estensione (solita scusa che viene avanzata dai fan più devoti è che queste interpreti “scelgano” di puntare su altro), purtroppo ci sono fin troppi artisti che dal vivo eseguono delle performance vocali ricche di imprecisioni e stonature anche per le proprie (limitate) possibilità.

Certo, non tutte possono essere Celine Dion o Whitney Houston; è comprensibile che il pubblico possa non essere attratto solo dal bel canto, ma è anche vero che il live è una parte fondamentale della carriera di un cantante, qualsiasi cantante che possa essere definito tale.

Una realtà questa purtroppo innegabile e con cui spesso anche i fan più appassionati devono fare i conti, quando rimangono completamente delusi dopo aver visto una delle loro beniamine esibirsi dal vivo.

Senza perderci in ulteriori chiacchiere, vi proponiamo il video, per poi continuare con le nostre personalissime considerazioni:

Da appassionati di musica, quello che più fa rabbia è che gente realmente dotata come Jessie J, Nicole Scherzinger e Christina Aguilera si ritrovi a scaldare le sedie dei talent show, Leona Lewis sta tentando la fortuna con Broadway e intanto i palazzetti e gli stadi (tranne rarissime eccezioni) vengono riempiti inspiegabilmente da persone che palesemente sono vocalmente MEDIOCRI. Non serve fare nomi, perché il video parla da sé e fa capire chi canta e chi fa finta di cantare (anche se stronca artiste come Shakira, JLo e Miley Cyrus che sinceramente a nostro avviso non meritano di essere incluse tra le pessime).

Mettiamo in chiaro che stiamo parlando di voce (di qualsiasi registro), non della bellezza delle canzoni e/o della discografia delle artiste prese in esame dal video.
Sì, la voce non è tutto (Madonna e Britney insegnano), ma vogliamo ogni tanto ricordarci che il canto, e la musica , è un’arte bellissima basata principalmente sul talento vocale?
Direte “cambiano le mode e con queste i generi musicali”, eppure alla voce “cantante” sul dizionario si trova ancora la definizione “chi pratica l’arte del canto” e non “chi canta in playback altrimenti stona”.

Abbiamo anche letto molti commenti su questo sito e sui social, commenti del tipo “La voce non basta”. Siamo d’accordo! La voce non è l’unico fattore da prendere in considerazione nel successo di un intrattenitore mainstream, questo è sicuro! Chissa perchè però un’industria palesemente malata continui a spingere e spingere su gente che di voce non ne ha neanche un grammo!

Ora, con questo discorso non vogliamo intendere che Taylor Swift e Selena Gomez meritino di sparire dalle scene, per carità, cerchiamo semplicemente di ragionare sul fatto che ci sono tante altre cantanti che, per motivi INSPIEGABILI, non riescono ad avere spazio come meriterebbero. Dov’è la meritocrazia? Adele e Beyoncé sono un caso più unico che raro.

Se Etta James, Aretha Franklin e Barbra Streisand fossero nate negli anni ’80/’90 molto probabilmente oggi sarebbero delle “poracce” cosmiche, a cui qualche simpatico abbinerebbe su Facebook una GIF con “Ma chi?” e Valeria Marini; Whitney, Celine e Mariah hanno avuto la fortuna di nascere nel periodo giusto per essere consacrate come Dive; Leona Lewis, Jessie J, Jennifer Hudson sono nate nel periodo sbagliato. E non tiriamo fuori la scusa del carisma, perché Jessie J una Taylor Swift sul palco se la mangia in un sol boccone.

In conclusione vorremmo sapere le vostre riflessioni su quanto detto e visto, contando nella vostra capacità di andare oltre al fanbase di appartenenza e/o al gusto personale. Perché secondo voi ci siamo ridotti al punto in cui le belle voci vengono snobbate? Tornerà anche il loro momento? Noi ce lo auguriamo, per il bene del canto…e delle nostre orecchie.

Vi lasciamo anche gli altri quattro video Worst Female Singers vs Divas creati dallo stesso account: