beyonce-formation_s35loh_m1rdaq

Nuovi guai giudiziari per Beyoncé. Dopo essere stata citata in giudizio qualche settimana dallo stilista Dwayne Walker a proposito di un particolare presente nel video di Drunk In Love (QUI per approfondire la questione) spunta una nuova denuncia ai danni della texana e del suo lavoro.

A far causa alla diva sono stati gli eredi di Anthony Barré, in arte Messy Mya, rapper e star di YouTube assassinato a New Orleans il 14 novembre 2010.
Essi sono convinti che la superstar si sia appropriata senza alcun permesso di alcuni lavori del giovane, A 27 Piece Huh? e Booking the Hoes from New Wilding, e averli usati come spunto per la creazione della sua Formation, iper acclamato lead single dell’album Lemonade.

Nello specifico Bey avrebbe utilizzato alcuni versi dei pezzi di Messy Mya, addirittura inserendo la voce del ragazzo all’interno della canzone, senza averlo quanto meno citato nei crediti dell’album.

“Non c’è alcun dubbio che la voce unica e profonda di Anthony, la sua cadenza e le sue parole, siano state inserite nel singolo di Beyoncé. I parenti del ragazzo non hanno ricevuto nulla, nessun riconoscimento, nessuna remunerazione né citazione…”

Spiega l’accusa.

Gli eredi lamentano quindi il fatto che la cantante non abbia mai risposto ai loro appelli, preferendo semplicemente ricevere gli elogi e i profitti provenienti da Formation senza mai neanche ricordare Messy Mya. Per questo la richiesta di risarcimento avanzata è di ben 20 mln di dollari.
Vedremo come proseguirà la vicenda.

Per farvi un’idea a proposito, a seguire trovate il video di Booking The Hoes From New Wildin, dove, dal minuto 0.15, in effetti si sentono alcune frasi presenti anche nell’intro di Formation.


Che ne pensate?

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here