Per molti dei fan, “Ashley” è stato il miglior brano presente in “Hall of Fame”, il secondo album di Big Sean. La ragione di tanto apprezzamento può essere attribuito in parte alle parole che il rappper di Detroit canta. In questa produzione di Mano e No I.D., Big Sean racconta tutti i momenti passati con la sua ex ragazza. Ricordi che vengono raccontati con un amore ancora visibile, nonostante la coppia non stia più insieme. Ad arricchire la canzone c’è la voce perfetta di Miguel, che canta nel ritornello “non scambierei il nostro amore per tutto il mondo. Mi sento così fortunato ad avere te come ragazza“.

Big Sean ha sfrutatto questi punti e, dato che i risultati di questo album sono stati più deludenti del precedente, ha rilasciato il brano come quinto singolo ufficiale. Nonostante un’iniziale euforia nelle radio urban,  la traccia non ha sfiorato minimamente le classifiche e Sean Don ha aspettato troppo per il video. Dopo tre mesi, questo è arrivato, ma non aspettatevi le favolose inquadrature di “Fire” o “Beware”. Ellis Bahl ci porta una storia piena di violenza insensata e che nulla ha a che fare con il testo. Manca anche Miguel, ma credo che questo sia l’ultimo problema. Temo che stavolta Big Sean abbia sbagliato tutte le mosse.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here