Come nuovo singolo estratto dal suo quinto album in studio, Beyoncé ha deciso di rilasciare la sensualissima track “Partition”, una sexy-jam dalla produzione raffinata che sta già invadendo le radio americane, e che può contare su un video particolarmente piccante dove la Bee tira fuori tutto il suo sex appeal, facendo cosacce nei sedili posteriori di una Limousine, e si lancia in coreografie sgambettando mezza nuda.

Il videoclip non è assolutamente passato inosservato, ed in un paese di contrasti e bigotti, il presentatore TV Bill O’Reilly ha voluto dire la sua contro “Partition”. Il sig. O’Reilly ha citato Beyoncé come una cantante che ispira molte ragazze, e che in questo caso le inviterebbe chiaramente a fare sesso in auto, in un paese con un alto tasso di gravidanze giovanili, e pertanto risulterebbe un brutto esempio per la società femminile giovane.

Il tutto è uscito durante una discussione con Russell Simmons, co-fondatore della DefJam:

Per Bill O’Reilly… il video di “Partition” è tutto fuorché arte…

E voi che posizione prendete?

7 Commenti

  1. Come al solito una frase diventa sempre una montagna. Comunque è un giudizio nosense, fermo restando che parlare di arte per questo video è fuori luogo.

  2. Io trovo il video di beyonce molto sensuale, ma non volgare. Lei é molto sexy, mentre altre cantanti in altri video sono molto più volgari di lei, basta pensare a pour it up, adore you, wrecking balls, can’t remember to foget you ecc.
    Quando questi video sono usciti, ci sono state delle polemiche, ma mai come partition, ma partition lo trovo molto meno scandaloso. alla fine beyonce é sempre stata sexy e sensuale, non é una novità.

    PS.: io il video lo trovo bellissimo é per niente osé, sensuale si, ma non volgare o di poco esempio…

  3. Beyoncé è la stessa che diceva alle donne di farsi mettere l’anello al dito prima di fare le zozzerie e che ora lo fa con il marito dove gli pare come tutte le donne, la musica si fa e basta non per le bambine per le vecchie o per chiunque altro, idiot!

  4. Parliamo dello stesso uomo che attaccava Lupe quando dichiarò che ciò che fanno gli USA in Afghanistan è terrorismo, che l’11/09 era stato creato ad hoc…
    Un ipocrita e falso di professione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here