Taylor Swift ormai gareggia solo contro se stessa. Il suo “1989” ottiene la 11esima settimana in vetta alla Billboard 200, in questo modo pareggia il suo miglior precedente, cioè “Fearless” che resistette 11 settimane alla 1 tra il 2008 e il 2009. L’album ottiene 108.000 unità che le permettono di rimanere davanti al debutto di “Now That’s What I Call Music” che vende 99.000 copie effettive (niente streaming, nè tracce convertite in album). Taylor prevale sulla compilation proprio grazie alle vendite dei suoi singoli convertiti in album.

Video thumbnail for youtube video Taylor Swift - Bad Blood | Nuova Canzone

Ed Sheeran è alla 3 con 97.000 unità, il 32% in più della scorsa settimana, le vendite effettive sono 53.000, +47%. Ed Sheeran è uno dei tantissimi cantanti che ha tratto giovamento in classifica dalla performance ai Grammy, il cui vero effetto però si vedrà la prossima settimana.  Il ‘campione’ dei Grammy Sam Smith è alla 4 con 59.000 copie effettive.

Il debut-album (non compilation) della settimana se lo aggiudicano le Fifth Armony. Il quintetto femminile nacque nella seconda edizione di X Factor US, le 5 componenti, presentatesi come soliste, vennero unite dai giudici per formare un solo gruppo. Il loro primo LP ( in precedenza avevano pubblicato un EP) “Reflection” vende 62.000 copie per un totale di 80.000 unità. Meghan Trainor scende alla 6 con “Title” (59.000 unità, -13%).

Una pietra miliare della musica come Bob Dylan debutta alla 7 con “Shadows In The Night”, esso ottiene 50.000 unità, 99% delle quali sono pure vendite. Stabile alla 8 c’è Nicki Minaj con “The Pinkprint” che ottiene 48.000 unità (-2%)  di cui 20.000 copie effettive. Segue “V” dei Maroon 5 (47.000, +10%).

L’album di cover di Diana Krall intitolato “Wallflower” debutta con 44mila unità.

 

55 Commenti

  1. 1989 non mi fa ne caldo, ne freddo, so solo che preferisco Feearless.
    Mio marito è un grande con x <3
    Ottimo Bob Dylan, Fifth Armony, e Diana Krall.

  2. A me viene da ridere leggere commenti delle persone che prima denigrano 1989 o Taylor in generale chiamandola mediocre(sì una mediocre che già a 12 anni scriveva grandi testi) e poi esultano per Meghan, like what? Dove sta la coerenza? Se qualcuno di questi, gentilmente, mi riesce ad illuminare su questo, ne sarò eternamente grata :)
    Detto questo, ho visto il video di Style ed è una cosa PAZZESCA! Una vera goduria per gli occhi *_*

    • Chi dice che sia mediocre (me e qualcun’altro) lo dice perchè è una propria opinione , e onestamente che lei scrive testi da 12 anni , non è poi cosi importante , certo , potrebbe essere una qualità , ma dipende. Meghan è un altro stile , genere e cosi via , e anche lei scrive i testi.. (non è importante) Poi sono opinioni queste..

      • Io ho detto che già scriveva testi bellissimi a quell’età, testi da far invidia a molte colleghe grandi, leggere per credere: Brought Up That Way :)

  3. Sono aperte le votazioni per la classifica settimanale degli utenti di Rnbjunk; bisogna stilare una top 10 di singoli (stranieri, italiani, ufficiali e/o promozionali) non pubblicati più di 5 mesi fa; la classifica può contenere massimo 2 per canzoni per artista; l’email a cui mandare i voti è sempre [email protected]; le votazioni sono aperte fino a domenica ore 00.00..

    Spargete la voce, grazie!

  4. Incredibilmente costante la Trainor, complimenti. Altro che one hit wonder.
    Spero che Taylor venga presto superata, trovo ‘1989’ ciò che di più sopravvalutato ci sia, certi numeri li meritava molto di più uno ‘Speak Now’ o un ‘RED’ album, a mio parere, nettamente superiori rispetto al suo ultimo.
    Troppo anche per ‘Reflection’, album banale, sciapo, niente di che a mio parere.

    • Concordo su tutto inoltre non mi spiego i risultati della Trainor (non so se hai ascoltato l’album), ma per me non è nulla di che…

      • Provo a spiegartelo io, tieni ovviamente conto del fatto che è solo un parere ;) semplicemente la Trainor piace perché ha un’immagine pulita e “Title” è proposto per quello che è senza troppi fronzoli, quindi non c’erano neanche aspettative particolarmente alte e molti scettici (me compreso) sono probabilmente rimasti impressionati, più che dalla qualità del disco in sè, dal fatto che questo funzioni e lei abbia le capacità per fare bene il suo lavoro e reggere tutto un album invece che un solo pezzo. Tra l’altro ha pure una bella voce e dal vivo la sa usare meglio di molti colleghi, è simpatica e sembra molto consapevole dei suoi mezzi, per cui direi che tutto sommato si merita il successo che sta avendo.

      • Sisi merita il successo che sta avendo anche perche a me piace,ma comunque le vendite per un album del genere per me è un po troppo :) comunque se vende vorrà dire che piace quindi sono contento per lei….

  5. La settimana prossima la colonna sonora di “50 shades of grey” (in inglese fa più figo lol) sarà al primo posto sicuro, quindi bisogna aspettare la settimana dopo ancora per battersi da sola lol.

  6. comunque è uscito l’audio del microfono di Living for Love e non è per nulla male…anzi è quasi perfetta…se avete tempo sentitelo

  7. Complimenti a Taylor…come vendite 1989 continua a rendersi costante…se continua così potrebbe arrivare alle 9 milioni di copie smerciate da Fearless..io penso che anche se “Style” non arriverà alla 1 si renderà sicuramente un’ottima hit (è alla 18 senza video)…Complimenti ad Ed che raggiunge il milione smerciato nella sola America ed a Sam Smith che sta per raggiungere il milione e mezzo di copie reali vendute negli USA.
    L’album del Fifth Harmony lo devo ancora ascoltare se qualcuno mi può dare un parere…complimenti a Nicki che si mantiene stabile con il suo album…

  8. Complimenti.
    Curioso per il video, soprattutto perché si è ispirata ai Club Dogo lol
    Pensavo di più da Sam.
    Sorprendenti in stabilità Nicki Minaj!

  9. Ah sono proprio felice per Taylor, se continua così 1989 potrebbe sicuramente battere Fearless in quanto vendite.
    Ha già superato RED, Taylor Swift e Speak Now.
    Non vedo l’ora che sia domani, mi aspetto molto dal video di Style, dalle prewiev sembra qualcosa di figo e particolare. Poi il pezzo mi piace tanto, lo trovo fresco e allegro.
    In America è oro e non ha neanche un video, è alle #7 su iTunes USA, Canada, Australia e Nuova Zelanda e in più è in rotazione radio on top10.
    Che figata!

    • Taylor Swift non lo ha ancora superato per quanto riguarda le vendite negli stati uniti che sono pari a circa 5,5 milioni di copie…anche Speak Now ancora non lo ha superato visto che 1989 è circa 4,3 milioni contro i 4,5 milioni di Speak Now (considerando solo unità fisiche)

      • Io parlavo mondialmente infatti.
        Taylor Swift: 5,5 milioni.
        Speak Now: 5,1 milioni.
        RED: 6,2 milioni (negli USA comunque l’ha superato).
        1989 mi sembra sia a 6,2 con questa settimana, e siamo “solo” al terzo singolo.

      • guarda che Taylor Swift è a 6,5 milioni mondialmente mente Speak Now ha raggiunto a giugno i 6 milioni mondiali

  10. Brava Taylor, ormai deve solo superare se stessa, se ci riesce, complimenti! Non conosco ”Fearless” e spero di recuperarlo presto; sempre buoni i risultati di Ed e Sam, mi aspetto vendite ancora più grosse la prossima settimana e buon piazzamento per le Fifth Harmony che mi stanno simpatico e fanno musica poco pretenziosa, ”Sledgehammer” la trovo molto pop e accattivante. ;)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here