Appena usciti i numeri della classifica album americana di questa settimana. Ancora una volta, è la settima, in vetta alla Billboard 200 troviamo Drake con il suo “Views”. Il copione si ripete sempre in maniera identica: gli streams (74.000) trascinano l’album mentre le vendite si fermano a 27.000 (calo del 16%). Le copie equivalenti derivanti dai singoli sono 21.000.  Con l’arrivo dell’estate Drake avrà ancora vita facile in testa alle charts? La prossima settimana se la vedrà con i Red Hot Chili Peppers e sarà un testa a testa.

Non riesce ad ottenere la sua prima No.1 in carriera Nick Jonas con “Last Year Was Complicated”. ll CD debutta con 66.000 unità di cui sole 47.000 copie vendute, nonostante la spinta di “Close”, che staziona nella top 10 di iTunes da diverso tempo. Il suo precedente album “Nick Jonas” debuttò alla 6 con 37.000 copie (un altro flop dunque), un miglioramento di sole 10mila copie al debutto dunque. Nella sua carriera Nick Jonas ha ottenuto il suo massimo nel 2010 con “Who I Am” che ottiene 82.000 copie al debutto.

La carriera di Nick Jonas è ancora molto lontana dal decollare, nonostante la promozione massiva, fatta di interviste e numerose performance. E’ un personaggio che ancora non fa presa, come diversi suoi colleghi reduci dall’ universo Disney. 47mila copie sono davvero poche,  Nick è riuscito a fare peggio persino delle Fifth Harmony.

landscape-1454443857-nick-jonas-at-the-samsung-studio-at-sundance

 

Il cast musicale di Broadway sale dalla 13 alla 3 con “Hamilton”. Tutto questo grazie alle 11 vittorie ai Tony Awards tra cui il premio come Best Musical. Durante lo speciale della CBS sono andate in onda diverse performance del musical.  Con 62.000 unità di cui 45.000 vendute (+164%) per la soundtrack di questo Musical.

“Lemonade” di Beyoncè scende dal podio: 56.000, -19%. Jon Billion debutta alla 5 con il suo debut-studio album “The Human Condition” che ottiene 40.000 unità di cui 32.000 vendute.

Entriamo nella seconda parte della classifica, aperta da Rihanna con “Anti” (37.000, -7%). I Twenty One Pilots sono alla 7 con “Blurryface”, per loro 32.000 unità con un calo del 4%. Ottavo posto per “25” di Adele, la cantante inglese risale dalla 11 ed ottiene 28.000 unità con un calo del 5%. Blake Shelton è alla 9 con “If I’m Honest” (28.000, -5%). Poi alla 10, a chiudere la top 10,  c’è Chris Stapleton con il suo “Traveller” (27.000, +7%).

Che ne pensate della classifica?

  • Lu

    le vendite sono quelle al giorno d’oggi, ma devo dire che con tutta la promozione che gli fanno, perchè davvero il suo team non si ferma un secondo, lo definirei anche io un flop.

  • Rebellious

    Non è un debutto così pessimo per un giovane artista con fama limitata quale Nick Jonas. Non è una superstar, è poco più che un artista emergente senza una fetta di pubblico ben precisa (non soddisfa pienamente nessuna delle categorie alle quali si rivolge, proprio perchè cerca di accontentarle tutte contemporaneamente). Inoltre, il disco non è niente di che, fatta eccezione per il primo estratto che infatti sta andando abbastanza bene.

  • Fighter

    Ahahahahah 😂😂 rimpiango le vendite delle Fifth Harmony Lol. 😂😂

  • Patrica Serafini

    non è un grande talento, e poi è un ragazzo normalissimo, non uno che ti fa perdere la testa,, fosse un impiegato, voglio vedere chi lo definisce figo questo qua….

    • Enna

      io LOL

  • Diano Francesconì

    L’album fa pena come il precedente. Non mi stupisce. Lui è carino, simpatico, sa canticchiare e tutto, ma non ha un vero stile, o comunque quello che ha è poco convincente. Preferivo qualcosa più pop rock come Who I am per uno come lui.

  • steve anderson

    Nick ha fatto tutto fuorchè un flop, siamo nel 2016 a meno che non sei uno dei big come Adele ecc. un debutto come quello di Nick è un discreto risultato ..come detto nell’articolo ha venduto piu del suo precedente album in tempi dove le vendite dei dischi erano molto piu alte

  • SoundPost

    Nick ha fatto un album piuttosto scarso… copie più che meritate secondo me!