Ormai non si può più parlare di Billboard Hot 100: sarebbe più corretto definirla “Drake Hot 100”: da settimane ormai non c’è nessuno in grado di contrastare il suo dominio. “One Dance” è per l’ottava settimana alla 1. La canzone guida la On-Demand Songs Chart con 19,1 mln di On-Demand Streams. Nella streaming songs chart colleziona 21 mln di streams, in radio è a 157 mln di audience. Infine nelle vendite è a 78.000 downloads.

maxresdefault (36)

 

Anche questa settimana Drake si prende un record: da sette settimane consecutive guida sia la Hot 100 sia la BB200 eguagliando il record maschile di Michael Jackson ottenuto nel 1983 con l’album “Thriller” e il singolo “Billie Jean”. Il record assoluto è di Whitney Houston con 12 settimane (con “I Will Always Love You” tra i singoli e la soundtrack “The Bodyguard” tra gli album). Anche i Beatles riuscirono a rimanere alla 1 per 12 settimane consecutive in entrambe le charts ma con 2 album (11 settimane per l’album “Meet The Beatles” e 1 per “The Beatles’ Second Album”. Va comunque ricordato che con lo streaming di mezzo ottenere risultati del genere non è equiparabile. 

Justin Timberlake è alla 2 con “Can’t Stop The Feeling” pur trascorrendo l’ottava settimana  alla 1 nelle vendite (107.000, -9%). Anche nelle radio la canzone è prima con 164 mln di audience, mentre viene penalizzata dallo streaming (11,3 mln). Entra per la prima volta in top 3 “Don’t Let Me Down” dei The Chainsmokers. Con 130 mln di audience, 14,8 mln di streams e 72.000 downloads il singolo sta dimostrando una pregevole costanza.

Nessuno può batterlo nello streaming (25,9 mln), ma questo non basta a “Panda” per non perdere il podio. Nella Rap Songs Chart il singolo è da 13 settimane alla 1. Quinto posto confermato per Calvin Harris e Rihanna con “This Is What Your Came For”, nelle radio ha raggiunto i 100 mln. Stazionaria alla 6 Sia con “Cheap Thrills”: la canzone vola in radio con 101 mln (+20%) mentre nello streaming sale a 11,5 mln (+6%). Sia potrebbe superare Harris e Rihanna la prossima settimana.

Rihanna intanto è anche alla 7 con “Needed Me”. Ottavo posto per “Don’t Mind” di Kent Hones, al suo nuovo peak. Il brano è leader tra le canzoni rock per la quarta settimana. Scende alla 10 “Work From Home” delle Fifth Harmony. Il gruppo femminile può contare su “All In My Head” (Flex)”, il nuovo singolo ft Fetty Wap sale dalla 78 alla 40.

Sale dalla 19 alla 13 “Send My Love ( To Your New Lover)”  di Adele, nuovo peak. Entra per la prima volta in top 15 la hit “H.O.L.Y.” . Attenzione anche a Meghan Trainor che sale alla 16 con “Me Too” che intanto è in top 5 su iTunes US. Torniamo  a riparlare di Rihanna e Drake. Ritroviamo lui alla 19 con “Controlla”, e poi di nuovo insieme alla 20 con “Work” e alla 27 con “Too Good”. In mezzo alla 22 Drake è protagonista anche del featuring con DJ Khaled “For Free”. Chiudiamo con Beyoncè che ritorna in top 20 con “Sorry”.

VAI A PAGINA 2 PER LA TOP 30

  • POP UNICORN*

    Sia, ridendo e scherzando, è da mesi e mesi che sta in classifica… “Cheap Thrills” mica è uscita a Febbraio? pur non avendo peakato alla numero uno, è innegabile che sia una hit

    • Davidernbjunk

      Sleeper hit

  • Miky

    Peccato che nessuno si ricorderà una singola canzone di Drake fra 30 anni e che già ora, al di fuori degli USA e degli under 25/30, nessuno saprebbe anche solo cantare un suo motivetto. Sti record sono sempre più insignificanti man mano che passa il tempo..

  • Bionic_Monster_Heather

    Contento del nuovo peak di Adele,e contento anche del risultato di Sia

  • MicheleT

    Ma se Drake ha 3 collaborazioni ci credo che si ritrova 5 canzoni in top 30!!! Bah, per me calerà appena si faranno vivi alcuni nomi (Gaga, Perry…)

  • Alex

    Io non ci sto con sti paragoni del ca**o! Smettetela, Drake non ha eguagliato un bel niente! Quando questo novellino riuscirà a vendere oltre 30milioni di dischi quanto ha venduto Thriller in US, copie veramente vendute, non campate in aria, allora sì che eguaglierà Michael Jackson! E questo discorso vale per tutti i cantanti che infrangono record su record grazie a sistemi fasulli! Poi sti cantanti se montano la testa e domani magari ce li troviamo a commentare “ah ma io ho battuto/eguagliato il cantante X” – YO BABY, TU NON HAI BATTUTO/EGUAGLIATO NESSUNO, QUINDI VEDI DI FLAYARE DOWN, MA PROPRIO DOWN DOWN, anzi CAMMINA!
    Odio queste classifiche, provo a non leggerle ma non c’è la faccio!

    • Thomas Barachini

      Posso condividere la tua idea ma la forma in cui scrivi proprio no. Se tanto non ti piace quello che viene postato non entrare neanche a leggere, perderesti meno tempo e lo potresti dedicare ad altro.
      Occhio, a me non va tutto bene quello che si dice qua. I paragoni non mi piacciono affatto ed ovviamente penso che Drake non sia neanche una centesima parte di quello che è stato MJ. Ma ci sono modi e modi di esprimersi.

    • Davidernbjunk

      Ma non sono paragoni che facciamo noi. Riportiamo pari pari ciò che dice Billboard.