fallon bonnie mckeeNon sempre sapere forgiare grandi hits per altri artisti ti assicura un futuro glorioso nel musicbiz anche come interprete. Ne sa qualcosa anche una certa Bonnie McKee, che dopo aver creato signore hit per artisti come Katy Perry, Britney Spears e Kesha non sembra trovare alcun modo per lanciare la sua carriera di interprete, questo pur possedendo una voce molto bella, la cui potenza non ha nulla di invidiare a quelle di tante note vocalist.

Nonostante il flop dei suoi singoli, il successo ottenuto come autrice le permette di continuare a portare avanti una carriera e di essere considerata come un fiore all’occhiello sia dalla sua label che da molte aziende. Tra queste troviamo anche HP, che ha scelto lei perché forgiasse un brano che facesse da colonna sonora al prossimo capitolo cinematografico della saga “Star Wars”.

Il brano in questione si intitola “Speed of Light” e la cantante lo aveva già presentato con una performance proposta in un evento organizzato proprio da HP. Ecco cosa avevamo affermato sul brano partendo dalla versione live:

 In questa versione live, il brano ci è presentato come una midtempo synthpop dal sound psichedelico e travolgente che si sposa alla perfezione con la voce della nostra Bonnie, che come in ogni live risulta anche qui perfetta.

La nostra opinione non cambia ora che è stata rilasciata la versione ufficiale, anzi qui ci rendiamo conto di trovarci davanti ad una vera bomba ad orologeria che nelle mani giuste farebbe faville nelle charts. Noi speriamo che possa fare faville anche nelle mani della sua autrice, perché questa ragazza meriterebbe quantomeno vendite triple rispetto a qualcuno per cui ha scritto grandissime hits…


 

Rilasciato ora, il videoclip ufficiale è stato realizzato con un budget inferiore rispetto agli standard a cui siamo abituati ma che risulta comunque molto piacevole grazie alla presenza, in qualità di protagonista, di un ballerino incredibilmente bravo che ci intrattiene per tutta la durata della clip con una coreografia quasi da contorsionista. Il tutto si alterna a scene in cui Bonnie interpreta il brano in studio ed altre in cui alla coreografia si aggiungono effetti visivi creati col PC.

1 commento

  1. Forse perché quei singoli che hanno avuto più successo sono co-scritti e magari lei da sola non riuscirebbe a dargli quel qualcosa in più che magari solo una Katy può fare?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here