brineey
Come tutti voi saprete, l’unico impegno di una certa importanza che Britney Spears ha portato avanti in questi anni è la residency “Britney: Piece of Me”, serie di concerti che si tengono da qualche anno a questa parte al Planet Hollywood, celeberrimo hotel di Las Vegas.

Da quando è iniziato, lo show divide non solo l’opinione pubblica, ma anche e soprattutto il fanbase della stessa principessa del pop: alcuni b-army sono felici di vederla alle prese con una serie costante di performance, mentre altri non hanno visto in questo progetto null’altro che un impegno che toglieva all’artista del tempo da dedicare alla creazione di nuovo materiale discografico e, soprattutto, che privava tutti i fan non americani della possibilità di vederla in concerto.

Noi stessi, nei primi tempi, non eravamo molto contenti dello spettacolo: innanzi tutto, la scelta di usare il playback in TUTTE le esibizioni, anche in quelle non ballate (vi dice nulla “Perfume”), lasciando fra l’altro perfino i vocals di 15 anni fa, ci aveva delusi molto, ma poi avevamo notato in Britney anche una certa fiacchezza, ed una voglia di esibirsi quasi inesistente. Ora, a distanza di ben 2 anni, 1 mese e 3 giorni dalla prima “puntata” di questo show, possiamo però affermare che questo impegno è servito eccome alla nostra Britta.

Esibirsi con un ritmo serrato e per un periodo di tempo lungo sembra essere stata un’ottima palestra per l’artista: in questi anni, Britney sembra aver recuperato energia, grinta e voglia di esibirsi, sembra nuovamente felice del suo lavoro, di danzare davanti ad un pubblico caloroso e solare, che non l’ha abbandonata neanche nei periodi peggiori.

Questo mix di elementi è percepibile chiaramente in qualunque tralcio di esibizione odierna, ma lo si nota soprattutto in un video, realizzato probabilmente da un fan, in cui vengono messe a confronto due performance di “Work Bitch”: una tratta dalla prima data della residency ed una estrapolata dallo show dello scorso 3 gennaio. A questo punto direi che ogni parola è superflua: guardate con i vostri occhi quali sono stati i progressi della popstar.

Certo, sul fronte del live i miglioramenti sono stati minimi (abbiamo giusto avuto qualche performance cantata di “Perfume” di recente, nulla di che), ma che dire: un primo passo, almeno, è stato fatto. Sapendo cosa ha dovuto subire questa ragazza, a noi sembra già un miracolo che sia ancora qui, pronta ad esibirsi ed a fare musica, e non confinata fra quattro mura.

Ormai è impossibile pretendere da Britney qualcosa che regga il livello delle sue performance storiche, per cui ci basta vederla così: sorridente, energica e felice. Vedremo se saprà mantenere o, perché no, migliorare questo livello nel corso degli anni. Voi che ne pensate di tutto ciò?

9 Commenti

  1. La cosa fondamentale e non specificata nell’articolo è che da qualche mese NON è più sotto psicofarmaci e soprattutto a questo si deve la maggiore fluidità dei movimenti. Gli psicofarmaci ti intontiscono e intorpidiscono in maniera costante!!!!

  2. Seconndo me sono pessime entrambe…non vedo assolutamente nessun miglioramento!! Mi dispiace x britney che amo…ma non ha mai saputo ballare!!

  3. è molto migliorata nella danza ! nel 2013 era un po fiacca e svolgiata adesso è in forma e energetica. però non può usare il lip-sync anche per canzoni come everytime o perfume , come dice lady gaga “la gente paga soldi per il biglietto quindi fai uscire tutto ciò che hai nell’ugola e canta” almeno in everytime e perfume.

  4. Ha fatto passi da gigante. Gli ultimi show sono stati fantastici. Vederla sorridere sul palco è la cosa più bella. La sua forza è da esempio.

  5. I miglioramenti nel ballo sono stati incredibili!!!! Sarebbe stupendo se ora si mettesse anche a cantare live…così saremmo al top! Comunque grande brit e bell’articolo

  6. GRAZIE per un Post in cui non si vede solo la Britney artista , ma che non si dimentica la lei umana .. e il suo trascorso , troppo spesso citato in altri articoli solo per denigrarla e farne scherno.
    Aggiungo una cosa che ho scritto su fb :
    già il fatto che sia più in verve OGGI , che la si vede felice quando si esibisce … mi fa felice (sempre nel contesto) anche perchè non dimentico che abbiamo rischiato di perderla più di una volta anni fa e chi ha vissuto quel periodo …mai avrebbe osato sperare che ci sarebbe arrivato a un punto in cui quella storia.. sarebbe stata storia, anche se con svariati strascichi …insomma discorso lungo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here