Dopo anni in cui vari artisti non avevano avuto la possibilità di ricevere un Grammy Award per via della presenza di campionamenti nelle proprie canzoni, dall’anno prossimo in avanti questo limite non esisterà più. La celebre associazione National Academy of Recording Arts and Sciences, che da tempo premia gli artisti che si distinguono maggiormente nell’industria discografica ed in quella cinematografica rispettivamente con i Grammy Award ed i Premi Oscar, fino a quest’anno accettava brani contenenti sample solo nella categoria “Best Rap/Hip-Hop Song”, escludendo dunque pezzi di questo tipo che appartenessero a qualunque altro genere musicale. Ora, attraverso un comunicato ufficiale dell’Academy, siamo venuti a sapere che le regole non saranno più queste.2014-01-23-GrammyAwards2014and2015ScheduleAnnounced

A partire dai Grammy Award 2015 tutte le canzoni contenenti campionamenti avranno la possibilità di essere nominate in ogni categoria, mettendo dunque fine a quella che negli ultimi anni stava diventando una vera e propria ingiustizia. Stando a quanto ci è stato comunicato, questa scelta è stata presa proprio per via del sempre maggiore utilizzo di sample nei brani musicali, i quali ormai non sono più una prerogativa delle sole canzoni hip-hop. Il caso era sorto già prima dell’ultima edizione dei Grammy Awards quando Ciara aveva fatto sapere che la sua hit “Body Party” non era stata nominata proprio per via di questo cavillo, e che essendo già a conoscenza di ciò non era rimasta delusa. Che cosa ne dite di questa notizia?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here