3. Elvis Presley

elvis-presley

Il Re del Rock ‘n’ Roll, una leggenda che ha dato inizio a tutto ciò che il Pop significa ancora oggi e la cui morte viene ancora circondata da un alone di mistero, sarebbe al primo posto della nostra lista se considerassimo i conteggi precedenti al 1958, data di nascita delle classifiche Billboard. Elvis Presley si può però “accontentare” di una ragguardevole medaglia di bronzo, che ottiene grazie a 109 singoli entrati nella Billboard Hot 100. 

Rimane però ai giorni nostri il detentore di molti dei primi record di questa classifica: è il cantante con il maggior numero di top 40 della storia, così come di top 10 fino al 2008, in cui è stato scalzato da Madonna con la hit 4 Minutes. L’indimenticata voce di Always on My Mind è tuttora uno dei pochi cantanti ad aver ottenuto 5 singoli consecutivi in prima posizione dal 1959 al 1961, record superato solo da Whitney Houston, Beatles e Bee Gees. Anche per lui, ovviamente, merito raggiunto praticamente solo con le sue forze, senza numerosissimi featuring in cui è apparso.

2. Drake

Drake

Il rapper canadese partito dalla serie televisiva Degrassi: The Next Generation e diventato, nel corso di questo decennio una delle popstar più popolari degli ultimi anni (partendo da What’s My Name cantata con Rihanna fino a Hotline Bling e One Dance), registra un record davvero rilevante nonostante la breve carriera svoltasi quasi interamente nel decennio corrente, e per questa ragione non è assolutamente da escludere che possa riuscire ben presto a diventare il re assoluto di questa classifica, superando il celebre collega che troviamo alla 1.  Drake è già arrivato a toccare l’enorme cifra di 124 canzoni entrate nella Billboard Hot 100 in soli 7 anni.

Risultato che ha dell’incredibile, considerando che, in questo numero, sono inclusi anche singoli promozionali e semplici album tracks, che sono state parte delle classifiche grazie a streaming e download numerosissimi. A questo va sommato anche per lui un enorme numero di singoli da featured artist rilasciati dal debutto in poi, anche se con tutte le tracce dell’ultimo disco entrate in classifica questo aspetto nel suo caso ha un’importanza inferiore a quella che può avere per Rihanna, Jay Z e Nicki Minaj. A lui appartiene anche un record come cantante uomo ad aver scalato il maggior numero di posizioni in classifica nell’arco di due settimane: la sua Make Me Proud, realizzata assieme a Nicki Minaj nel 2011, scalò ben 88 posizioni della Billboard arrivando dalla 97 alla 9.

1. Lil’ Wayne

e4d00909

A soli 33 anni il rapper della Louisiana Dwayne Michael Carter, jr., in arte Lil’ Wayne, ha accumulato il record assoluto di singoli entrati nella Billboard Hot 100 nel corso di meno di 20 anni di carriera: sono addirittura 131, avendo sorpassato nel 2012 il record precedentemente ottenuto da Elvis Presley.  Si tratta di numeri veramente enormi, che indipendentemente da come andranno le cose in futuro gli garantiranno una lunga permanenza in questa classifica, una buona consolazione dato che negli ultimi anni è un po’ sparito dai piani alti delle charts.

La medaglia d’oro, ottenuta anche grazie a brani di enorme successo quali LollipopSoldier (con le Destiny’s Child), Down Miss Me (insieme a Drake). Anche nel suo caso va considerato che Weezy ha firmato un numero altissimo di featuring in carriera, forse più alto di qualunque altro artista presente in questa classifica dato che ha passato ben 15 anni a dividersi fra album e singoli di successo e collaborazioni con altri artisti urban, e non solo. E anche se il suo potere commerciale è calato fortemente, noi siamo certi che quantomeno una decina di altri piazzamenti nella Hot 100 potranno arrivare nei prossimi anni per il pilastro della Young Money.

Che ne pensate di questi nomi? Anche per loro, come per le donne, potrebbero esserci presto degli stravolgimenti?

  • Diano Francesconì

    La maggior parte di loro fanno 300 mille featuring di cui manco si ricordano loro l’eistenza