1446830661407cecileIl festival di Sanremo è da sempre una roccaforte della tradizione. Innovare passando per il festival è un grosso rischio, e porta nella stragrande maggioranza dei casi ad essere esclusi dalla gara il prima possibile Tuttavia, come se una sorta di legge divina riparasse alle malefatte dei bigotti, spesso la cocente sconfitta del primo momento si trasforma in un successo non appena i brani approdano nel mondo reale, in quello fatto da passaggi in radio, visualizzazioni in streaming e copie acquistate, non certo di voti dati dopo un millesimo di secondo che lasciano il tempo che trovano.

Ebbene, crediamo proprio che questo sarà il caso di Cecile.Donna colore con una voce potente, un timbro particolare ed un’immagine sicuramente d’effetto, a Cecile manca soltanto una cosa: i peli sulla lingua: è probabilmente proprio questo che ha penalizzato l’artista durante la gara. Infatti, il brano da lei messo in scena è “N.E.G.R.A.”, una up tempo potentissima il cui testo si sofferma su argomenti molto delicati: l’omofobia e, soprattutto, il razzismo, una piaga sociale che lei vive sulla sua pelle.

L’artista porta avanti liriche a tratti ironiche e a tratti serie ma sempre volte a mostrare uno spaccato reale di società che possa colpire con la forza di un pugno in un primo momento e sensibilizzare in un secondo. Non tutti possono aver compreso la profondità del messaggio al primo ascolto: magari a qualcuno può essere sembrata una semplice canzone irriverente, di rivalsa, ma a nostro avviso non è per niente così. Basti pensare che gli organizzatori hanno anche fatto censurare ancore strofe…



A nostro avviso, ormai la bomba è stata lanciata: il televoto potrà anche averla estromessa dalla gara, ma Cecile è già in classifica su iTunes, e scommettiamo tutto che da domani invaderà tutte le playlist radiofoniche. Voi che ne pensate di questa canzone e di questa nuova artista?

7 Commenti

  1. Cecile è bravissima, fa la vocalist il sabato sera in un club hip hip di Roma, la vedo e sento praticamente quasi ogni settimana e devo dire che è dolcissima e in inglese SPACCAAAA! Merita tanto, veramente!
    Il brano in italiano presentato al festival mi piace, l’unica pecca è che non esalta le sue qualità vocali, per il resto impeccabile in tutto! <3 <3 <3

  2. Avete proprio ragione, é impossibile innovare passando per il festival, anche se comunque ci sono già canzoni piu internazionali nel sound (come quella di dolcenera)…comunque penso che cecile si faccia notare, anche se penso che il ritornello sia un po’ monotono

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here