Il loro atteso ritorno avviene nel 2000 con il singolo “Cartoon Heroes”, apripista dell’album “Aquarius”. Il brano riscuote maggior successo in Scandinavia e in Italia, dove debutta direttamente in cima alle classifiche.

“Aquarius” va molto bene un po’ in tutta Europa, anche se replicare i numeri del precedente era pressoché impossibile. Il genere del lavoro è ancora prevalentemente bubblegum dance/pop, ma in questo caso nell’insieme risulta più maturo grazie alla contaminazione di vari stili quali country, latino, musica classica… Il secondo singolo è “Around The World”, con un video ispirato a Diabolik ed Eva Kent, ovviamente impersonificati dai due cantanti.

Seguono “Bubble Bees” e “We Belong To The Sea”, ma questi si rivelano i primi veri e propri flop della carriera degli Aqua e spingono il gruppo a terminare la promozione del progetto, pausa che porterà poi allo scioglimento della band nel luglio del 2001, mentre era in fase di lavorazione il terzo album.

I quattro componenti si dedicano alla carriera solista ma i risultati si rivelano alquanto poveri; Lene nel 2003 pubblica “Play With Me”, album promosso dal lead single “It’s Your Duty”, suonata principalmente nelle discoteche. Il lavoro si può considerare un flop bello e buono. Gli altri tre non hanno avuto maggiore fortuna, anzi. Lo scioglimento porta però ad un matrimonio, quello celebrato a Las Vegas tra la cantante e l’ex collega Søren Rasted.

Nel 2005 gli ex Aqua partecipano ad un documentario televisivo a loro dedicato ed è il primo passo verso la loro reunion del 2007, seguita da alcuni concerti in Danimarca. L’effettivo comeback arriva nel 2009 con il “Greatest Hits” ed il singolo inedito “Back To The ’80s”, che ha ricevuto buoni consensi in patria, così come gli altri due inediti, “My Mamma Said” e “Live Fast – Die Young”.

Viene pubblicata una ri-edizione natalizia dell’album con il brano “Spin Me A Christmas”, accompagnato da un video girato da Peder Pederson, regista dei loro video di maggior successo.

Nonostante i risultati non esaltanti della raccolta, i quattro hanno voluto ritentare la scalata alle classifiche e si sono dedicati alla lavorazione di un quarto progetto discografico (terzo di inediti) “Megalomania”, uscito nel 2011. “How R U Doin?”, lead single del disco, ha scalato la classifica danese, ma purtroppo lo stesso non è capitato ai successi singoli, dei flop belli e buoni.

Il disco ha venduto un buon numero di copie solo in Danimarca, mentre oltre il confine è passato praticamente inosservato. Questo però soltanto nel contesto europeo, perché c’è un contininente in cui “Megalomania” ha inaspettatemente avuto un ottimo riscontro commerciale: sto parlando dell’Oceania. La band ha ripagato questo affetto con un tour in Australia e Nuova Zelanda nel 2012.

Ad oggi tutto tace, non si hanno notizie degli Aqua e anche le loro pagine ufficiali non vengono aggiornate da un bel po’ (2014). Lene Nystrøm è, tra i quattro, quella più presente nei social, in particolare su instagram dove è molto attiva. Lei e Søren continuano ad amarsi ed avivere felici insieme e dalla loro unione sono nati due figli due figli, India e Billie, che molto spesso compaiono nelle foto della cantante. Lene in questi anni ha inoltre rivestito spesso il ruolo di giudice nella versione locale di The Voice.

Søren Rasted nel frattempo ha aperto una propria label, la “LabelLand” e continua nella sua carriera di produttore musicale; René fa qualche comparsata qua e là e ha partecipato ad alcune pubblicità mentre Claus Norreen si dedica alla produzione di remix e comunque continua a muoversi in ambito discografico.

Questa insomma la parabola discendente del gruppo danese di maggior successo di tutti i tempi, con vendite stimate di 33 milioni di copie tra album e singoli. Piacciano o no, gli Aqua sono rimasti nell’immaginario collettivo per il loro stile originale e bizzarro, non avranno lasciato alla musica capolavori ma comunque si sono fatti riconoscere e ricordare, nel bene o nel male.

Vedremo se questo periodo di calma piatta durerà ancora per molto o se prima o poi sorprenderanno tutti con un inaspettato ritorno… Voi cosa ne pensate? Gradireste un ritorno degli Aqua o ne avete abbastanza del loro sound già dai tempi di “I’m a Barbie girl, in a Barbie World…”?

5 Commenti

  1. Ho sempre adorato “My Oh My” e la ascolto tuttora!
    Non sapevo avessero veduto così tanto!!! Complimenti.
    In quegli anni c’era anche una altra band davvero ECCENTRICA, i Cartoons!

  2. non ci credo! conoscevo la canzone ma non sapevo per nulla (ahime) di chi la av
    a scritta! E’ sempre bellos coprire nuovi artisti

  3. Ok, non metto in discussione il fatto che siano entrati nella storia della musica, ma non si può dire che avevano la passione per quello che facevano; ad ogni flop se la davano a gambe -.-“

  4. Gli Aqua ai tempi mi piacevano abbastanza. Ma avevo sempre la sensazione di non considerarli mai sul serio. Come se stessero cantando delle sigle dei cartoni animati. Rivalutati con l’ultimo disco e soprattutto col singolo “Playmate to Jesus”. Se dovessero mai tornare secondo me passerebbero inosservati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here