4

In Indiana è passato un disegno di legge chiamato “Gays Stay Away”, ideato dal Governatore dell’ Arkansas, Asa Hutchinson. La legge prevede l’illegalità della possibilità di adottare ordinanze di non discriminazione sessuale nel proprio Stato. In poche parole, in nessun modo le persone omosessuali potranno più essere tutelate da abusi e discriminazioni.

Cher si è schierata via twitter contro questo disegno di legge:

“Perché non sono affatto sorpresa? Quell’ Asa Hutchinson, Governatore dell’ Arkansas, vuole davvero mettere al palo la comunità LBGT?”

Un’altra cantante che si è schierata contro la vicenda, usando un linguaggio nettamente più colorito, è stata Rihanna, durante la sua esibizione al March Madness Music Festival:

“Chi di voi crede giusta questa cazzata di legge che stanno cercando di far approvare qui dalle vostre parti? Io dico vaffanculo a questa cazzata. E voglio sentirvelo dire anche a voi perchè vogliamo semplicemente vivere le nostre vite, Indiana!”

Che dire, io sono scandalizzato dal fatto che nel 2015 anzichè tutelare ancora di più le minoranze da eventuali soprusi, si concepiscano certi disegni di legge solo per peggiorare le cose. Che razza di nome è poi “Gay Stay Away”. E’ pieno d’ odio.

Brava Cher e brava Rihanna, che pare proprio volersi impegnare nel sociale in questa nuova Era!

Cosa ne pensate di queste prese di posizione?

26 Commenti

  1. non ha alcun senso, non riesco a capacitarmi di quanto schifo ci sia nel mondo, e queste “leggi” fanno pietà, devo capire come sto tizio abbia solo concepito l’idea nella sua testa, un’ideale privo di umanità, idiota, e senza alcun senso logico! comunque una della prime che si è accesa per questa causa è la cyrus che su instagram avrà postato non so quante foto al riguardo, e svariati tweet, taggando proprio il governatore senza mandargliele a dire hahahaha, potevate parlarne prima ma evidentemente miley viene abbastanza messa in un angolo in questo sito, si parla solo di scandali -.-, vabbè a parte questo anche tim quello della apple si è sfogato veramente tanto, e questo mi fa piacere, perché ha fatto capire che l’argomento riguarda tutti quanti, e non ci sono solo popstar pro lgbt che stanno difendendo ciò che importante. Spero davvero che questa proposta di legge sia cancellata subito senza essere ricordata da nessuno, perché è una vergogna per l’umanità.

  2. Rihanna sempre molto fine lol. Non mi stupisco che Cher si sia schierata contro, mi ricordo che boicottò anche le Olimpiadi Invernali, comunque hanno fatto benissimo.

  3. Che obbrobbrio. Non pensavo che nel 2015 si potesse parlare di queste leggi mostro in un paese ‘evoluto’ come gli USA. CHE COS’HANNO DI SBAGLIATO I GAY, POTRESTE SPIEGARMELO? Sono persone che si AMANO, che vogliono confurre una vita assieme, non persone che si odiano e si uccidono l’un l’altro. Mi pare una cosa assolutamente inadeguata nel 2015 parlare di questo tipo di leggi.
    Brava Cher, Brava Rih.
    Parliamo tanto degli USA ma non è che in Italia siamo messi tanto meglio eh….

  4. Sono disgustato da questa legge di mer*da…hanno fatto bene a prendere posizioni e mi complimento con entrambe…come possa essere approvata nel 2015 una legge del genere mi mette veramente i brividi…molti diranno che lo fanno anche per immagine ma personalmente a me non interessa…almeno rilasciano dichiarazioni e si schierano e visto che non hanno un peso non indifferente ben vengano queste dichiarazioni

  5. Cher si dimostra ancora una volta come la paladina dei diritti LGBT͵ mi sorprende che Madonna non abbia ancora detto niente.
    Brava anche Rihanna͵ non capisco perché bisogna sempre criticare le persone che parlano a favore di certi argomenti durante la propria era.

  6. Una legge schifosa e retrograda, ma veramente c’è ancora qualcuno che ha il coraggio di definire gli USA “una delle più grandi democrazie al mondo”?! E’ una vergogna che un provvedimento del genere sia passato nel 2015, ed è un bene che i personaggi pubblici si schierino contro queste iniziative, magari i mal pensanti potrebbero dire “lo fanno per secondi fini”, ma a me non importa, intanto almeno le parole le spendono e hanno un peso non indifferente, quindi ben venga.

  7. Sono sconvolta e disgustata dal fatto che nel 2015 possano essere ancora approvate certe orribili leggi.
    Per fortuna molti si sono già schierati contro, da Cher a Rihanna, come citato nell’articolo, fino a Miley Cyrus e Tim Cook, sperando che possa servire a qualcosa.

  8. Quindi un gay se viene aggredito non viene tutelato? Ma scherziamo? Dove andremo a finire se continuiamo così? E poi vorrei sapere che c’è di male in un gay…

  9. Viva Rihanna!, comunque è inutile dire che nel 2015 ancora succedono queste cose perché tanto anche fra 10 anni ci saranno sempre queste discriminazioni, non ce ne libereremo mai purtroppo anzi si andrà a peggiorare e questa legge ne è la prova.

      • No no, non l’ho ancora visto, ho soltanto guardato il trailer e mi ispirava e quindi andrò a vederlo settimana prossima.

      • meglio di no fidati, è un musical, sembrava bello, ma le canzoni dopo un po’ diventano irritanti.
        La storia è un casino e sviluppata malissimo, c’è troppo una confusione.
        Tutti nella mia sala si sono alzati delusissimi, una ragazza ha anche detto ai suoi amici “scusate se vi ho portato a vedere questo film”

      • Si, lo so che è un musical, mi ha messo curiosità ed andrò sicuramente a vederlo poi se si rivelerà una schifezza pazienza ;)

  10. È davvero inconcepibile che nel 2015 addirittura ci siano leggi del genere, che schifo non ci sono parole. Anche Miley Cyrus ho letto che ha insultato il governatore dell’Indiana, con un linguaggio anche più colorito di Rihanna…e ha fatto benissimo, non si meritano altro, che vergogna

    • e quindi?,era proprio nell’indiana dove stava facendo il concerto (se sai leggere c’è già scritto),oltre che lei ha sempre protestato per queste cose anche quando non era in piena era discografica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here