chris-mad2

Chris Brown aveva una nomination in questa edizione 2016 degli MTV Video Music Awards, nella categoria “Breakthorough Long Form Video“, con i visual tratti dalla sua ultima Era discografica (sebbene fossero stati massacrati mesi fa da un blogger di MTV), tutti collegati tra di essi e che noi abbiamo giudicato ottimi qualitativamente parlando (QUI per saperne di più).  Tra gli altri nominati anche Beyoncé con il visual project “Lemonade” (che ha poi ricevuto il premio) ed anche Justin Bieber, con quella serie di video che vennero pubblicati per ogni canzone di “Purpose” al momento dell’uscita dell’album.

Come tutti noi però, il buon Breezy ha vissuto l’evento da spettatore, non era infatti presente alla cerimonia. Da diversi anni a questa parte e soprattutto negli ultimi mesi, impazzano ovunque le polemiche ogni volta che si tengono delle premiazioni, sia per la qualità delle performance offerte al pubblico (emblematico è il caso della scorsa edizione proprio dei VMAs, che venne criticata aspramente anche da P!nk) ma soprattutto per le assegnazioni degli awards, giudicate inique e che vanno sempre a premiare gli stessi nomi ed in maniera pure esagerata, anche quando questi artisti presentano dei lavori non proprio di ottima qualità.

Non è raro leggere il termine “mafia” quando si consultano i commenti sui vari blog che riportano le liste vincitori, e se questo può dar fastidio ad uno spettatore, immaginate ad un altro artista, che ha fatto della musica la propria professione e che si sente spesso ingiustamente scavalcato da un sistema che ormai sembra premiare solo il miglior offerente.

| CHRIS BROWN: LA MUSICA MAINSTREAM E’ UN CLICHE’, TROPPA GENTE CHE LAVORA PER SOLDI |

Mesi fa durante un’intervista, Chris aveva affermato:

Non voglio mancare di rispetto a nessuno ma la musica da 5/6 anni a questa parte sta perdendo moltissimo. La gente sta pensando solo ai soldi. […] Quando uno fa un brano e raggiunge la 1 subito gli altri pensano, ecco ora devo fare questo tipo di canzone. La gente non fa quello che vuole fare davvero in musica. Ci sono artisti che lo fanno ma sono underground, la musica mainstream è un clichè. […] I social media hanno declassato gli artisti dal ruolo di leaders che si trovano lì per il talento, ora stanno nel salotto assieme a te, come persone normalissime, una sorta di reality show. Certo, c’è ancora la musica, i video eccetera, ma gli artisti mainstream non sono più glorificati e rispettati per il talento, persino durante le cerimonie di premiazione. Ovviamente agli awards chiunque venga invitato riceve un premio, sono più premi conferiti per esaltare lo show stesso che ospita questi artisti.

Chris Brown di certo non ha un carattere facile, non le manda a dire, non è politicamente corretto (e forse è un bene) ma è un gran lavoratore, e tutto gli si può dire tranne che non si impegni, o che non abbia talento, o che i suoi lavori non siano quantomeno apprezzabili. E’ purtroppo gestito male dalla sua etichetta, RCA Records, che, pur dandogli una notevole autonomia nella realizzazione dei suoi progetti discografici, non lo promuove a dovere e preferisce tenerlo dietro le quinte, tanto la pagnotta a casa se la porta comunque.

E’ un modo di fare questo che noi non apprezziamo, tantissimi artisti sotto contratto con la Sony purtroppo sono gestiti piuttosto male, la Universal in questo è molto più in gamba, riuscendo a trasformare in fenomeni commerciali anche personaggi dalle dubbie abilità.

Ma torniamo ai VMAs: Chris esasperato dalla situazione tramite il suo account Twitter ha annunciato di voler tornare in grande stile, tanto da dare filo da torcere ai propri colleghi, e dice di essere stanco dell’ipocrisia e false amicizia che albergano nel mondo dello spettacolo:

“Ora basta con tutta questa merda falsamente amichevole… VOGLIO PRENDERMI TUTTO!!! Tutti voi artisti, fareste meglio a sfoderare i vostri assi nella manica quest’ anno… Sto arrivando!”

Che dire, Chris pare essere determinato più che mai nel dimostrare il suo valore, riuscirà a far sentire la propria voce alla sua etichetta? Si sta riferendo a qualcuno in particolare con questa sfuriata? Noi non lo vediamo un attacco nei confronti di Beyoncé, visto e considerato che l’artista l’ha elogiata in svariate occasioni, ammettendo che il suo sogno sarebbe proprio quello di collaborarci, riteniamo che sia più uno sfogo generale sulla situazione.

L’artista ha espresso chiaramente il desiderio di esibirsi durante il Super Bowl 2017, chissà se tutto ciò diverrà realtà.

Come si suol dire, quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare…

Vi lasciamo ad una bella performance di Chris, il cui album nuovo album (l’ottavo) potrebbe anche arrivare entro la fine del 2016.

Condivisioni 63