chris-brown-ohb-section-boyz-attack-the-block-mixtape-cover-art

Chris Brown non si ferma mai, dopo i vari leak di questi ultimi mesi pubblica gratuitamente un nuovo mixtape per i suoi fan.

I mixtape in free download sono stati una caratteristica del cantante della Virginia a partire della sfortunata Graffiti Era, quando In My Zone e Fan of a Fan con Tyga riuscirono a fargli risalire la china e a rilanciarlo con due hit quali Deuces e No BS. Da quel momento in poi Breezy ha sempre rilasciato un progetto di questo tipo prima della release di ogni studio album.

La raccolta in questione si compone di 16 canzoni create in stretta collaborazione con la sua crew OHB e il gruppo underground inglese Section Boyz. Attack The Block è strettamente Hip Hop e Rap, con Chris calato nelle parte del rapper per la stragrande maggioranza del tempo, impiegando la sua voce d’oro solo in alcuni ritornelli. Ogni brano conta una o più strofe interpretate dai membri OHB o dai Section Boyz, cosa che fa un po’ storcere il naso al tipico fan di Brown più incline a musica R&B o Dance.

La qualità dunque non è il punto di forza di questo album date le capacità non eccelse dei “wanna be rapper” amici di Chris e di tematiche trite e super ritrite, tuttavia le canzoni si lasciano ascoltare grazie sia a beat non rivoluzionari ma piacevoli (confezionati tra i tanti anche da DJ Mustard) sia da chorus resi dal buon Breezy piacevoli e orecchiabili.

Se Attack The Block rappresenta l’antipasto per il futuro album di Chris Brown HeartBreak on a Full Moon non ci è dato saperlo dato l’alone di mistero che circonda il lavoro e il docu-film che probabimente uscirà in contemporanea, Welcome To My Life. Con un singolo, Grass Aint Greener dal timido successo in classifica lasciato a se stesso, il team di CB deve riorganizzare le cose e studiare una strategia vincente per riportare in alto il nome di Chris Brown dopo una Royalty Era abbastanza sottotono soprattutto dal punto di vista dei singoli.

Vi lasciamo ad Attack The Block: 

 

3 Commenti

  1. Secondo Me, L’Anno Scorso É Stato Un Anno D’oro Per Il Suo Lavoro, Con Royalty Che É Arrivato Ad Una Posizione Altissima In Classifica E I Suoi Concerti In America (One Hell Of A Night Tour).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here