chris-brown-party-music-video-clip-new-single

Chris Brown è tornato venerdì scorso con il suo singolo comeback intitolato “Party”, in collaborazione con Usher e Gucci Mane, che anticiperà il suo ottavo album in studio. Il videoclip è stato rilasciato in concomitanza con l’uscita del singolo, ed è un’esplosione di danza ed energia, con tanti ballerini e coreografie davvero di impatto.

La clip su Vevo sta ottenendo molte visualizzazioni, 3 milioni al giorno circa, riuscendo a superare “Million Reasons” di Lady Gaga, che peraltro era stato rilasciato un giorno prima, inoltre il pezzo è volato nella top 10 di iTunes USA (adesso è a un passo dalla top 20), mentre su Spotify gli streams hanno già superato il milione. Si tratta assolutamente di risultati positivi per Chris, che con i singoli dell’ultimo album non era riuscito ad ottenere grande impatto nelle charts.

Chris Brown ha avuto tante hit nel corso della sua carriera, tanto che è uno degli uomini con più singoli in assoluto sia in Hot 100 che nella top 30 della Hot 100, e tutto ciò anche quando venivano conteggiate solo vendite e passaggi radio, e non lo streaming. Anche dal punto di vista delle visualizzazioni il cantante però si difende benissimo, con oltre 4,5 miliardi di visualizzazioni dei suoi video su Youtube, e ben 15 certificazioni Vevo dei video suoi singoli.

Tuttavia il cantante si aggiunge a quella lista di celebrità avverse allo streaming, e su Instagram in maniera piuttosto accesa si è sfogato invitando i fan ad acquistare il nuovo singolo piuttosto che ad ascoltarlo gratuitamente tramite piattaforme di sharing:

“PARTY è su iTunes! Fanculo lo streaming! Io lavoro più duramente di tutti, ora nominatemi qualcuno che possa fare la metà di ciò che faccio io! Tirate fuori la testa dal cu*o e supportate l’ultimo rimasto con una visione artistica e dedizione verso i suoi fan. Io non continuerò a rompermi il cu*o per essere snobbato da questa fot*uta società. Io ho tanta passione verso il mio lavoro, nominatemi per favore un altro che diriga i suoi stessi video,  e che paghi di tasca sua per realizzare i suoi lavori. Dovreste svegliarvi, anziché seguire questi rapper che non scrivono e che fanno i teppistelli su internet e poi se la fanno sotto. Basta falsi fan, se siete fan comprate il singolo anziché chiacchierare, semplice! Io non voglio fare l’arrogante, sono semplicemente consapevole del mio valore, e dovreste esserlo anche voi. La gente dice che sono arrabbiato, ma è l’esatto contrario. Io sono concentrato. Chiunque non abbia mai lavorato duramente non può capire come mi senta io. Se non mi sopportate, semplicemente volgete occhi e orecchie altrove dal mio discorso, che non vuole essere un’aggressione! Non vi preoccupate, io ho un seguito, se volete potete aggiungervi, la mia musica è grande quanto i miei fan consentono che sia!”