La promozione per il nuovo album di Chris non è stata molta, ma il cantante è passato per molti giornali, e ultimo dei tanti è il JET Magazine dove ha rilasciato dichiarazioni che non possono che far discutere. Parlando del 1999 in cui Jay-Z avrebbe pugnalato il produttore Lance ‘Un’ Rivera Chris ha detto: “Non voglio mancare di rispetto, perché sono un suo fan, ma a nessuno interessa il fatto che Jay-Z abbia pugnalato una persona o che spacciasse droga. A lui le lasciano passare..”
jay-z-chris-brown

Forse c’è ancora un po’ di risentimento dopo la storia con Rihanna, ma come si può negare ciò che Chris dice. A certi personaggi certe azioni vengono fatte passare facilmente perché troppo potenti. Tornando all’intervista il cantante ha parlato anche di razzismo, affermando di rivedersi in Trayvon, il ragazzo ucciso qualche mese fa negli USA, facendo discutere tutto il mondo. Ecco cos’ha detto: “Mi identifico con Trayvon al 100%, in quanto siamo nel 2013 e ancora ho a che fare col razzismo. Questa generazione è così abituata al razzismo che sembra normale, ma non ce ne frega. Non siamo drogati, e non abbiamo l’AIDS, ma continuano a guardarci come negri!”

Messo da parte il fatto che la storia di Trayvon avesse poco a che fare con il razzismo, è innegabile che il razzismo è ancora forte e presente in questa generazione sopratutto verso musulmani e neri spesso visti di cattivo occhio dopo atti di terrorismo costruiti ad arte da altri. Voi che ne pensate? Vi trovate d’accordo con Chris?

9 Commenti

  1. …la storia di Trayvon avesse poco a che fare con il razzismo?? Scusami ma ha TUTTO A CHE FARE CON IL RAZZISMO se fosse stato bianco il poliziotto non gli sarebbe corso dietro e nn gli avrebbe sparato!

  2. Non doveva sparlare di Jay Z, ma qnd ci vuole ci vuole… Anche Rihanna ha tirato una microfonata violenta ad un fan, ma a chi gliene è importato qualcosa? Chris Brown è fantastico e anche se non piace, me ne frego xk so che lui è un’icona della musica odierna

  3. Come artista (principalmente come performer) lo apprezzo, ma come persona assolutamente no. Dio solo sa quanto nervoso mi sale quando leggo certe sue dichiarazioni. Ha fatto quello che ha fatto, SE NE PRENDA LE RESPONSABILITA’. Fine, non ci sono attenuanti, non è il mondo che è brutto e cattivo, hai sbagliato tu e poi arrivano le conseguenze. Sta veramente facendo la figura del ridicolo. Poi capisco che possa dare fastidio vedere che altri la passano liscia ma non cambia il suo stato, ed anzi è veramente infimo rivangare queste cose (“sono un suo fan” e poi lo spu**…. e io non sono di certo un fan/estimatore/ascoltatore casuale della musica di Jay-Z).

    • Resta il fatto che Rihanna l’ha perdonato tempo fa, e una volta che la vittima ha perdonato noi non abbiamo nessun diritto di giudicare.
      L’unica colpa di Chris è ciò che è successo con Rihanna, per il resto se ne può discutere, e lui è innocente nella maggioranza dei casi.

  4. odio questo vittimismo, oltretutto forzato per fare pietà , comincia a nonf ar risse ,venir arrestato e far danni e vedrai che alle persone verràò più semplice “dimenticare”

  5. Ma quante storie!!! Ha picchiato Rihanna, ma lei a chi pensava quando lo frequentava? Non aveva mai percepito il suo spirito bollente? E finiamola!

  6. Peccato che Jay-Z abbia saputo tornare sulla retta via ed ora è anche a capo di una casa discografica. Non come Chris Brown… Da che pulpito certe parole… -.-

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here