Si fa fatica a crederci ma è proprio così: Taylor Swift supera i 4 mln di copie a livello mondiale nel giro di sette settimane. Di queste 3 milioni circa sono state vendute negli USA. “1989” ha già superato le vendite di “Red” del 2012 (3.8 mln). La prossima settimana sono attese solo negli USA 340-350mila copie effettive. Come vedremo Taylor Swift non è l’unica ad aver raggiunto importanti risultati questa settimana.
Video thumbnail for youtube video Taylor Swift - Bad Blood | Nuova Canzone
J.Cole non riesce a togliersi la soffisfazione del primo posto ma si deve accontentare del secondo posto con “2014 Forest Hills Drive”. Superano il milione di copie già nella seconda settimana gli AC/DC con “Rock or Bust”. Alla 4 c’è Ed Sheeran, il cantautore britannico supera i 3 mln di copie con “X”. Seguono gli One Direction che hanno appena superato il milione e mezzo di copie, il trend di vendite è inferiore rispetto ai precedenti album.

Sam Smith, grazie all’enorme costanza del suo album vende 209.000 copie e supera i 2.5 mln di copie. La soundtrack Frozen supera i 7 mln di copie. 100.000 copie per il primo gratest hits di Carrie Underwood. Brutto calo per i Take That (8-19). Risale molto (+12) la soundtrack di The Guardians of the Galaxy.

Scendono dalla 16 alla 27 i Nickelback con “No fixed Adress”. Perdono posizioni ma guadagnano copie Tony Bennett e Lady Gaga, che nel complesso sono a quota 748.000 copie. Ariana Grande, con le 47mila copie di questa settimana, raggiunge esattamente il milione di copie (in 16 settimane). Tornano in chart Calvin Harris e Hozier.

1 Taylor Swift – 1989 – 408.000

2 J.Cole – 2014 Forest Hills Drive- 387.000

3 AC/DC – Rock Or Bust – 369.000

4 Ed Sheeran – X – 271.000

5 One Direction – Four – 248.000

6 Pentatonix – That’s Christmas To Me – 231.000

7 Sam Smith – In The Lonely Hour – 209.000

8 Pink Floyd – The Endless River – 201.000

9 Michael Bublé – Christmas– 163.000

10 Soundtrack – Frozen – 163.000

11 Kinki Kids – The M Album – 134.000

12 David Guetta – Listen- 101.000

13 Carrie Underwood – Greatest Hits: Decade No.1- 100.000

14 Barbra Streisand – Partners – 99.000

15 Foo Fighters – Sonic Highways- 90.000

16 Olly Murs – Never Been Better – 86.000

17  K.Michelle – Anybody Wanna Buy A Heart? – 85.000

18 George Ezra – Wanted On Voyage- 82.000

19 Take That – III- 81.000

20 Soundtrack – Guardians Of The Galaxy: Awesome Mix Vol.1- 77.000

21 Garth Brooks – Man Against Machine- 76.000

22 Idina Menzel – Holiday Wishes- 71.000

23 Helene Fischer – Farbenspiel – 69.000

24 A.Souchon & L.Voulzy – Alain Souchon & Laurent Voulzy- 65.000

25 Kendji Girac – Kendji – 61.000

26 Bette Midler – It’s The Girls! – 60.000

27 Nickelback – No Fixed Address- 60.000

28 Zaz – Paris – 60.000

29 Johnny Hallyday – Rester Vivant- 59.000

30 Tony Bennett & Lady GaGa – Cheek To Cheek – 56.000

31 Herbert Grönemeyer – Dauernd Jetzt – 52.000

32 Les Enfoirés – En Choeurs De 1985 Á Aujourd’Hui – 52.000

33 Ariana Grande – My Everything- 47.000

34 Coldplay – Ghost Stories – 46.000

35 Queen – Forever- 46.000

36 U2 – Songs Of Innocence- 44.000

37 Patrick Bruel – Live 2014 – 43.000

38 Alejandro Fernández – Confidencias Reales- 43.000

39 Calvin Harris – Motion – 43.000

40 Hozier – Hozier – 40.000

79 Commenti

  1. Complimenti a Taylor, anche se mi aspettavo questi risultati, dopo la sua svolta pop.
    Contento anche per Sam.
    Felicissimo per Ariana, come ho già detto sotto per me con questo album si è fatta conoscere, mentre l’altro sarà la sua consacrazione :)

  2. Ora faccio come Angelica e lo faccio io l’articolo su Demi Lovato, va. Haha.
    Devo trovare un titolo anche?

    DEMI LOVATO: NIGHTINGALE SARA’ IL QUINTO SINGOLO

    Dopo il turno di Heart Attack, Made In The Usa, Neon Lights, e Really Don’t Care, tocca a Nightingale essere estratta dall’ultimo album di Demi Lovato: DEMI.
    La traccia è stata scritta dalla Lovato stessa, in collaborazione con Anne Preven, Matt Radosevich e Felicia Barton. Non si conosce ancora la data del rilascio, la canzone parla (mi pare) di un suo grande amico che ha perso la vita quando erano piccini.

    Dai ci ho messo del mio, spero vada bene. lol.

    • Quella è una delle poche canzoni che salvo di DEMI e sono contenta che la vogliano estrarre. Però penso che non ci sarà un video così elaborato, anche perché il budget per la promozione di questa riedizione è bassissimo. Demi dovrebbe proprio lasciare la Hollywood Records, sta perdendo tantissimo. Ma dubito che la molleranno presto (visto che insieme a Selena e Miley era tra i pezzi grossi)

      • E visto che hanno perso Selena (che ha firmato con la Interscope) penso Demi Lovato sia l’unica vera fonte di guadagno ora come ora

      • Per quello penso che non la molleranno tanto facilmente e mi dispiace perché alla fine quella casa discografica rovina il suo potenziale. Per Selena sono felicissima, non vedevo l’ora che accadesse. Adesso poi dalle foto postate sul suo profilo instagram ha fatto capire che sta lavorando con Zedd e forse anche con Sia. Lo trovo un traguardo buonissimo per lei.

      • Quanto amo quella canzone. In generale tutto l’album, spero che torni su quello stile anche se ne dubito

      • Per quanto riguarda la Hollywood Records confermo che fa cagare come label. Figurati, da “Dignity” di Hilary Duff dovevano essere estratti qualcosa come sette singoli, ridotti a tre perché si erano stufati di promuovere quindi pensa tu.

  3. Brava T-Swizzle :)
    Comunque,sono davvero curiosa di quanto venderà subito dopo le feste, ricordo che per Speak Now ci fu un enorme calo(non ricordo quello di Red, ma penso che ci fu la stessa cosa), ma l’importante è che per la terza volta sia riuscita a superare i 3 mln in USA prima della fine dell’anno( e credo più velocemente degli altri 2)
    1989 è un bellissimo album, se si va aldilà del sound pop che non è così scontato come molti qui pensano, a trovare sound come Out Of The Woods, I Wish You Would e I Know Places per fare qualche esempio, magari, dico MAGARI, si riuscirebbe a goderselo di più.. Ma molti sono fissati o con il country o con la voce(mediocre, mediocre cit) come se aveste scoperto l’acqua calda, ma leggetevi i testi, fateli vostri.. e vedrete che non è così poi male.. meglio di tanti album che vengono osannati qui, tipo My Everything..
    Comunque a breve ci sarà la seconda parte della rubrica 5 canzoni da scoprire e…. ci saranno tante belle sorprese :D

    • Alla fine è questione di gusti :). Per me 1989 è abbastanza banale come sound mentre ME è molto variegato. Poi se ti devo dire la verità, My Everything non mi era piaciuto tanto come Yours Truly, nell’ultimo album Ariana ha scritto pochissime canzoni, e nel primo ben la metà, quindi sono rimasto un po’ deluso sotto questo punto di vista perché non è male lei come songwriter.
      P.S. Non vedo l’ora di leggere la seconda parte della rubrica, la prima mi era piaciuta molto :)

      • Questioni di gusti o meno che io non discuto, 1989 è ispirato al synthpop che non è così banale..Ma a parte questo, se riuscisse ad andare più in là del sound che sia banale o meno, ci sarebbero tante sorprese :D

        Oh ti ringrazio, la seconda sarà ancora più bella :)

  4. Red credo sia uno degli album che amo di più ma 1989 lascia veramente desiderare… Ma non capisco come faccia a vendere. Più che i complimenti alla Swift (che ha una voce mediocre mediocre) li faccio al produttore Max Martin che dopo anni sa ancora produrre sound che spopolano (Baby One More Time, Roar, What The Hell, I Kissed a Girl, So What, …)

  5. Complimentissimi a Taylor anche se penso che queste copie siano esagerate, comunque ascolto spesso 1989 e probabilmente me lo comprerò! Mi fa piacere vedere in alto Smith e Sheeran e che Ariana finalmente sia arrivata al milione di copie anche se con tutta la promozione e tutto il successo dei singoli è davvero poco! Tony e Gaga sempre costanti e non potrei essere più felice!

    P.S.: Sono aperte le votazioni per la classifica settimanale degli utenti di Rnbjunk; bisogna stilare una top 10 di singoli (ufficiali, promozionali, italiani e/o stranieri) non pubblicati più di 5 mesi fa; bisogna mandare la propria classifica a [email protected]; non si possono inserire più di due brani per artista; le votazioni sono aperte fino a lunedi ore 00.00, grazie a chi parteciperà e spargete la voce, grazie!

  6. Complimenti a Ed Sheeran che con “X” sta avendo un grande successo, a guetta (sembra strano dirlo ma mi piace il suo nuovo album) e a Gaga & Tony…. inoltre sono felice per Ariana e spero che salga di qualche posizione (anche se ho i miei dubbi, ma la speranza è l’ultima a morire LOL)

  7. Questo periodo commerciale per la musica lo chiamerei “Taylor Swift e l’insulto alla meritocrazia”. Sono felice che non potrà essere l’album più venduto dell’anno perché battuto da “Frozen”, se non altro quest’anno passerà alla storia come il degrado musicale e artistico. Guardo la pagina di Mediatraffic con le Album Charts e dopo Usher, Green Day, Blunt, Winehouse, Coldplay, Boyle, Gaga, Adele e Mars ci vedo meglio “Frozen” che “1989”.

    Quasi dimenticavo, sono felice per la Grande, per Ed Sheeran, per Sam Smith e per Tony e Gaga (tutte persone che hanno dei prodotti che meritano il successo che stanno avendo, probabilmente ne meriterebbero molto di più). Pure Guetta non va male dai.

    • Che il 2014 sia stato un’anno di stasi e/o flop scatenato è evidente a tutti (così come, seppur in parte minore lo è stato il 2013).
      Ma da qui a dire che è l’anno dell’insulto alla meritocrazia…. bah.
      D’altronde chi si merita il titolo di album più venduto del 2014? Un album di cover, un’accozzaglia di sound particolari e noiosi o l’ultima meteora in giro?

      • A parte che tutti quelli che hai “citato” volendo infangarli lo meriterebbero molto di più di “1989”, ma comunque io ho detto che ben venga “Frozen” in testa, meglio della Swift. Se non altro ci si renderà conto del fallimento della discografia nel 2014 (anche nel 2013 a dire la verità).

  8. Mostruosa Taylor Swift, veramente. Il successo me l’ aspettavo, ma non di queste proporzioni. Ha tutte le carte in regola per diventare il suo disco più venduto, se si continua a gestirlo magistralmente come si sta facendo. Sulle cifre in sè mi sono già espresso: ci sarebbero altri dischi che per me le avrebbero meritate di più (compreso uno “Speak Now” di lei stessa), ma non posso non essere felice che in questo periodo nero per la discografia ci sia qualcuno che anche senza chiamarsi Adele all’ anagrafe riesca a smuovere tutte queste copie.
    Stesso discorso per la soundtrack di Frozen, in questo caso al contrario di “1989” il disco non mi piace, ma se vende così tanto ben venga, dopotutto ha un ampio pubblico da cui attingere copie.
    Complimenti a Sam Smith e soprattutto ad Ed Sheeran che si meritano i loro risultati (il primo, a mio personale parere, più per il suo talento in sè che per il disco).
    Per quanto riguarda i One Direction questo sarà indubbiamente il loro disco meno venduto ma nonostante questo per me possono ritenersi soddisfatti dei numeri che stanno facendo considerando l’ andazzo negativo delle vendite dei singoli che hanno estratto e che comunque sappiamo tutti che per le boy e le girl band è naturale una discesa ad un certo punto, sono tutti creati per durare mezzo decennio o poco più di relase intense e questa secondo me è una cosa che andrebbe cambiata.
    Per Ariana Grande si possono spendere solo parole positive in merito al suo talento, ma commercialmente non è la stella che vogliono farci credere che sia. Indubbiamente quest’ anno ha avuto un boom di vendite che l’ ha portata su un altro livello rispetto alle varie debuttanti qualunque, one-hit wonder o star con mezzi risultati, ma per arrivare ai livelli a cui dicono che sia già arrivata ne deve mangiare di polvere, se da agosto ad oggi ha appena toccato il milione di copie (ma non sono solo le vendite – che comunque non sono flop o disastrose – il problema, è anche il suo impatto).
    Molto bene anche Tony Bennett e Lady Gaga, mentre mi sembra che quest’ era di Calvin Harris in termini di successo si sia fermata a “Summer”. “Outside” l’ avrebbe dovuta promuovere e soprattutto affidarle un video migliore, le potenzialità ce le aveva nonostante sembri molto una canzone di qualche anno fa.

    • Infatti secondo me Ariana l’hanno spinta troppo presto, tutti dicevano che questo era l’album di consacrazione, ma per me questo progetto l’ha fatta conoscere al grande pubblico. Dal prossimo album farà sicuramente meglio, anche perché i suoi album sono sempre buoni prodotti :)

      • Esattamente ciò che penso io, sia chiaro che questa non è un’ era da buttare, specialmente sul fronte singoli ha fatto molto bene e con la prossima avrà. un buon trampolino di lancio già pronto. Di affermazione definitiva però non possiamo ancora parlarne, anche se io sono convinto che se si giocherà bene le sue carte alla prossima era ha tutto ciò che le serve per imporsi.

  9. Evito di commentare Taylor altrimenti rischierei di ripetermi, dico solo che è un risultato davvero straordinario.
    Ed e Sam sta avendo una buona costanza nelle classifiche e ne sono felicissima.
    Per quanto riguarda Four alla fine un buon risultato se lo è portato a casa nonostante la pessima scelta di singoli ed il Leak subito.

      • Si, il vero problema (ma forse anche il pregio)dell’album IMHO è la troppa somiglianza di una traccia con l’altra. Si capisce che fanno tutte parte di un progetto unitario.

  10. Wow grande Taylor!
    Questa è la dimostrazione del fatto che il mercato discografico odierno non è per nulla in crisi, grazie ai singolo giusti e una buona promozione, proprio come ha dimostrato di saper fare fino ad ora la sua casa discografica, sono sicura che potrebbe addirittura superare le vendite di Fearless che si aggirano attorno ai 9 milioni.
    Quest’era è partita proprio col piede giusto e sta andando nettamente meglio rispetto a quella precedente, siamo ancora al secondo singolo che può ancora dare tantissimo, è in top10 di ben 55 paesi! E inoltre risulta essere il suo singolo di maggior successo soprattutto perché è alla #1 di Billboard da ben 5 settimane.
    Vendere botte di 350k copie a distanza di due mesi è un numero che si sognano un sacco di artisti pure nelle settimane di debutto.
    Non so se farà come Katy Perry con Teenage Dream e per ora manco mi interessa, non ci penso nemmeno, sono solo felice di questo bellissimo periodo.
    Riuscire a superarsi album dopo album è una cosa che pochissimi artisti sono riusciti a fare, e non si tratta nemmeno di “un periodo d’oro” perché Taylor Swift ha sempre venduto parecchio.
    Poi 1989 è un buon prodotto che secondo me merita tutte queste copie, se con Style riuscirà ad ottenere buoni risultati il 2015 sarà un anno solo in discesa per lei.

      • E allora come mai gente tipo Taylor Swift, Adele, Coldplay, Beyoncé ed Eminem, ad oggi, tralasciando che piacciano o meno perché si tratta di gusti, riescono ancora a vendere così tanto a distanza di anni? Poiché non si sta parlando di meteore/novità del momento, ma di veri e propri veterani che nel mondo musicale ci sono da anni e che potrebbero benissimo aver stufato.
        Perché loro ci riescono e invece altri artisti che meriterebbero lo stesso successo di vendite no?
        È un argomento abbastanza difficile, io sono convinta che se fai bene il tuo lavoro allora riesci ad arrivare alla gente, di conseguenza quest’ultima ti ripaga proprio come riescono a fare gli artisti citati sopra.

      • Mah guarda, diventano fenomeni di massa e la gente compra l’album, ma sono casi sporadici, basta guardare le year end chart e si vede che le vendite sono piuttosto basse. Io non parlo dell’anno scorso eh, ma anche di dieci anni fa. Poi che la Swift abbia fatto un buon lavoro con “1989” è tutto un dire, forse l’ha anche aiutata non poco il fatto di aver deciso di non essere disponibile in streaming.

      • Sullo streaming è possibile, però ad esempio su Deezer lei c’è ancora.
        Il tuo discorso può anche essere diciamo “confutato” dal fatto che Ariana Grande ad oggi è molto conosciuta, negli States, per quale motivo allora il suo album non fa numeri più alti?

      • Perchè non si sono investiti gli stessi soldi che sono stati investiti per la Swift. Poi se dovessimo badare ai meriti non se ne può nemmeno discutere, la Grande è diecimila volte più brava.

      • È questione di gusti, io reputo 1989 migliore di My Everything, tu My Everything migliore di 1989.
        Poi sul fattore della voce non lo metto in dubbio assolutamente.

      • Ma guarda che sul fatto di quale sia più godibile per carità, accetto benissimo la tua opinione. Ma secondo me siamo su due piani qualitativamente differenti, come artista quanto risultato.

      • Guarda, non vedo l’ora che venga pubblicata la seconda parte della rubrica..E chissà.. non dirai più che Ariana > Taylor eheh :D

      • Aahah delle 5 canzoni che ho scelto, solo 2 sono state fatte live :) Io stessa consiglio di andare a vedere i live di una di quelle 2 :)
        Non sono un’arrogante, ma questa parte è più bella della prima, non vedo l’ora che venga pubblicata :) Resterete tutti a bocca aperta, almeno lo spero ahah

      • Aahahah delle 5 canzoni che ho scelto, solo 2 sono state eseguite live e sono io la stessa che invita a vedersi alcuni live di una di quelle 2(perchè davvero sono stupendi e mostrano quella voce che certe volte nasconde, ma non anticipo nullaaa XD)
        Non vedo l’ora che venga pubblicata, perchè è davvero più bella (e più lunga anche XD) della prima! Stavolta rimarette tutti a bocca aperta, almeno lo spero XD

      • Semplicemente perchè hanno un fanbase fedele, ecco :)
        Ed è anche vero che non puoi campare solo con il fanbase, se Taylor sta vendendo così tanto ogni settimana è grazie ai casual listeners che forse diventeranno fan andadosi così a comprare anche gli altri 4 album.. Lei sa che può contare su questo, ecco perchè rilascia gli album prima di Natale ehehe che furbetta <3 Ma comunque concordo con te sull'ultima parte :)

  11. E’ sicuro ormai che Taylor, ai prossimi grammy, quelli del 2016, si porta a casa best pop song e best vocal pop album e, sinceramente, in questo sito è come se tutti gli artisti che fanno musica commerciale non valessero niente, e lo pensavo anche io prima di aprirmi la mente leggendo tutti i commenti delle persone che le difendono, oltre che le pagine e pagine di critiche positive spesi nei confronti della Swift; quindi smettiamola di pensare che musica commerciale = musica schifosa, perché, a conti fatti, 1989 è uno degli album pop migliori realizzati negli ultimi anni grazie alla sua congruenza, che è il punto forte dei suoi album.
    Felice anche per Ariana.
    Da notare che, solitamente, gli artisti col quinto album si abbassano di cifre, mentre Taylor, rinnovandosi, è riuscita a tenersi alta e, probabilmente, ha almeno altri tre bestseller pop se continua così; tutte queste parole spese per una che, comunque, io non seguo; ma mi sembrava giusto spenderle per una cantautrice così talentuosa, assolutamente la migliore degli anni 2000 parlando di testi.

      • Secondo me bisogna basarsi un po’ anche su quello che dicono i critici; e sì, leggi le loro critiche; non ci si può sempre basare su quello che si pensa, a volte bisogna inchinarsi a chi ne sa di più.
        Certo, quando mi danno recensioni bassi a Mariah, mi verrebbe da ammazzarli, ma alla fine, le accetto.

      • ma stai scherzando???? la critica? perchè se la critica dice che una album è il migliore degli ultimi 10 anni allora io devo cambiare la mia idea su di esso? la critica la maggior parte delle volte va dove tira il vento…se alla gente piace un disco e ha successo in classifica anche la critica parlerà bene, se invece non piace loro lo bocciano. Più o meno ha sempre funzionato così. L’album di Mariah fa floppato nelle classifiche e non è piaciuto molto infatti è stato valutato negativamente.
        1989 non mi fa schifo, al’inizio mi piacevano 5 canzoni, adesso sono passata a 7 ma definirlo uno dei migliori album pop degli ultimi anni mi sembra esagerato.

      • Scusa, ma non si può sempre ripararsi dietro al fatto che la critica va dove tira il vento; alla fine sono tutte opinioni, io mi fido dei critici perché credo che chi ha 20 anni di esperienza sappia giudicare un prodotto meglio di me, ovviamente non ci si può fermare al voto, ma bisogna leggersi tutta la recensione; tu preferisci basarti sul gusto.
        Per Mariah, l’album è stato valutato il suo migliore negli anni; certo, nessun Daydream.
        Sinceramente, se devo scegliere un album all’altezza di 1989 ti scelgo The fame Monster, questo perché, alla luce del sole, è un buon album; poi sono il primo a dire che il pop non mi piace, ma non è nemmeno un album alla Katy Perry per dirne una.

      • mah alcune canzoni di 1989 le avrebbe potuto registrare Katy Perry senza nessun problema cmq io ho smesso si prendere in considerazione il giudizio della critica molto tempo fa. Per carità, è giusto che anche loro danno il loro giudizio ma penso che nessuno si deve far condizionare da ciò che dicono perché ognuno dovrebbe avere una propria opinione che deve essere accettata. Parliamo di musica mica di scienza

  12. Io non ho veramente parole…o___o 4 milioni di copie in manco 2 mesi?! Ma come cavolo è possibile? Continuo a pensare siano troppe sopravalutate tutte ste copie. Bah!

  13. Felicissimo per Taylor, Ed, Ariana. Gli 1D con questo album mi sono piaciuti, bravi. E comunque un milione e mezzo di copie mi sembrano buone.
    Stupito da Frozen, bah.

  14. Sulla Swift ormai ho perso le parole. Felice per J. Cole, anche se quasi il totale delle sue copie è stato venduto in America, e per Ed Sheeran che ha una costanza unica. Sugli 1D avevo visto giusto, se arriveranno a vendere 3 milioni mondialmente sarà tanto e, vista la confusione dell’era, potrebbero ritenersi soddisfatti. Il loro fenomeno si sta affievolendo anche se non è ancora esaurito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here