harris-guetta-diplo

Dopo aver stilato qualche settimana fa la classifica delle celebrities più pagate nel 2015 (QUI se ve la siete persa), Forbes torna con una nuova classifica dedicata ad una speciale categoria di musicisti, i DJ. La celebre rivista di economia e finanza ha preparato questo speciale (sarà incluso nel numero di settembre) basandosi sulle stime dei guadagni derivanti da live show, merchandising, pubblicità, vendite musicali ed altre attività che hanno interessato i protagonisti; il tutto calcolato nell’arco di tempo che va da giugno 2015 a giungo 2016. Chi sarà il disc jockey più pagato dell’anno?

La risposta è semplice: Calvin Harris si guadagna la corona per il quarto anno consecutivo! Da quando questa speciale classifica è “nata”, nel 2012, il primo posto è stato infatti occupato sempre e solo dallo scozzese, dimostrando che, in quanto ad introiti, non c’è proprio staoria per i suoi colleghi. L’artista di This Is What You Came For nel periodo citato ha guadagnato la bellezza di 63 milioni di dollari, 3 in meno dello scorso anno.

Dopo mesi non certo idilliaci tra incidente d’auto (QUI per l’accaduto) e la brusca rottura a suon di frecciate con la ex Taylor Swift (QUI per lo sfogo social dell’uomo), il 32enne può “consolarsi” così, con il titolo di DJ più ricco al mondo. “Voglio essere il miglior produttore di tutti i tempi”, aveva rivelato alla rivista qualche anno fa e, sul piano commerciale, sembra esserci riuscito, nonostante sia parere diffuso che le sue produzioni non siano effettivamente di grande qualità.

Al secondo posto dello speciale Forbes troviamo Tiësto, il quale si porta a casa 38 milioni di dollari, gran parte merito dei 100 e più concerti tenuti nel corso degli ultimi 12 mesi. Da notare il distacco da Harris, ben 25 milioni li separano. Terzo classificato, con 28 milioni, il veterano David Guetta, autore di This One’s for You, inno dei recenti europei di calcio organizzati dalla “sua” Francia (QUI se volete riascoltare il pezzo).

L’Europa si dimostra la patria per eccellenza dei DJ, basti pensare che, dei 12 musicisti presi in studio da Forbes, 8 sono europei, da Avicii a Zedd, da Afrojack a Martin Garrix.

A pagina 2 la classifica completa: