Dopo l’ottimo debutto alla no.1 ottenuto la scorsa settimana, il singolo di debutto di Zayn da solista perde la vetta. La downtempo R&B, canzone che sta piacendo moltissimo anche e soprattutto a chi non aveva mai apprezzato gli One Direction, è scesa dalla 1 alla 2, il tutto in favore di una hit che sta dominando la scena già da un po’ di tempo: “Love Yourself” di Justin Bieber. Bieber, lo sappiamo, sta vivendo davvero un periodo di boom commerciale, e così lo ritroviamo anche alla 3 con “Sorry” ed alla 17 con “What Do You Mean”.

zayn-malik-rihanna-justin-bieber

Posizione dopo posizione, “Work” di Rihanna sale dalla 5 alla 4. La prossima settimana il podio sembra inevitabile visto il successo del singolo sia nelle vendite (nei paesi anglofoni) che nello streaming. Si tratta di risultati che danno finalmente alla popstar barbadiana la possibilità di dare alla luce una hit paragonabile ad i suoi successi di qualche anno fa. Passiamo ad un altra “best seller” di questi anni, Adele, che si trova alla 5 con “Hello” ed alla 18 con “When We Were Young”, in salita dalla 40: chissà di quanto sarebbe salita con una performance ai Grammy…

Guadagnano posizioni, fuori dalla top 10, “Me Myself & I” e “Fast Car”. Major Lazer entra in top 20 con “Light It Up”. Debutto alal 30 per “Hymn For The Weekend” dei Coldplay. Crolla dalla 6 alla 31 “Summer Sixteen” di Drake, un risultato che sembra negare categoricamente al brano la possibilità di eguagliare il successo della smash hit “Hotline Bling”. Infine debutto alla 40 per Jason Derulo con “Get Ugly”:

 

01 02 03

1 commento

  1. Se mi avessero detto di quest’exploit di Bieber con quest’ album non ci avrei creduto, e invece… anche qui in Italia tutti i 3 singoli si sono fatti sentire e continuano tutt’ora, e sia che su Mediatraffic che nella Hot 100 hanno raggiunto la prima posizione.
    Zayn non credo (e non spero) che tocchi di nuovo la vetta siccome si può ritenere soddisfatto comunque.
    Che dire, la n.1 più sensata sarebbe proprio Rihanna, sia per lanciare un messaggio del tipo ‘hey, io ci sono’ e sia perchè per Bieber va bene così (anche se forse Love Yourself rimane ancora un po), e sia perchè non c’è nessun altro che si avvicina pericolosamente al primo posto o di cui stare attenti per ora, quindi carpe diem;
    Adele per fortuna sta scendendo assieme alla sua discutibile Hello :)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here