Come molti di voi già sapranno, in estate si terranno le riprese di “A Star Is Born”, il remake del celebre film già interpretato in passato da Judy Garland e Barbra Streisand e che stavolta vedrà protagonista Beyoncé, ancora una volta nei panni di una cantante, per la regia di Clint Eastwood.

La star americana ha cominciato a lavorare alla colonna sonora del film. Diane Warren, già autrice di “I Was Here” per Bee, ha dichiarato di star collaborando alla scrittura di alcuni pezzi, e adesso Eastwood ci rivela in un’intervista quali sonorità potrebbero caratterizzare la musica che ascolteremo nel film: “Beyoncé mi ha chiesto se poteva scrivere qualcosa per il film, ed io le ho detto di sì, che sarebbe stato ottimo. Non voglio che Beyoncé sia troppo classica, però mi piacerebbe avere anche un paio di pezzi classici.

Lei ha una voce superba. Potrebbe diventare una nuova Sarah Vaughan o Ella Fitzgerald, ha la stessa classe. Non so se conosce la loro musica, ma ho intenzione di educarla!”

Ovviamente Beyoncé non solo conosce la musica jazz e i repertori delle cantanti in questione, ma ha più volte e in più modi espresso il suo amore per il jazz e per la Fitzgerald in particolare.

E Clint Eastwood, oltre ad essere attore e regista è anche un apprezzato compositore e grande appassionato di jazz, rhythm&blues e musica country.

Cosa genererà la collaborazione tra i due artisti?

Che sia arrivato finalmente il momento della svolta jazz per Beyoncé?

Pubblicato da WorkItOut80 – Moderatore Forum Beyoncé

51 Commenti

  1. non mi ha mai fatto impazzire beyonce, giusto qualche canzone qua e là che ascolto ogni tanto… ma che voce ragazzi! Al momento dà davvero m***a a tutte, e non credo di esagerare se dico che la sua è una delle voci più belle degli ultimi 20 anni! Per quel che mi riguarda 6 e mezza per la sua musica, 10 per la voce e 10 per la classe e lo stile!

  2. @workitout: esempi Crazy in love, baby boy, run the world, party, single ladies, diva…. Io non ho detto che tutta Beyoncé è banale peró è innegabile che essendo un’artista nel campo del pop e di questi anni nel suo repertorio non ha esattamente canzoni tipo what’s going on di marvin gaye, chain of fools di aretha Franklin, visions di stevie wonder. Ovvio che i tempi sono diversi ma anche nei giorni nostri ci sono cantanti che fanno vero soul tipo Sharon jones e charles bradley, senza contare tutto il campo del neo soul che porta meraviglie. Con questo non voglio dire che Beyoncé fa schifo e simili peró per me è impensabile poterla pensare come la migliore artista di colore della sua generazione, poi ovvio che per i fan invece è così.

    An! Io anni fa quando cominciai a comprare i primi dischi e a farmi una cultura sulla musica black in generale ero una grandissima fan di Beyoncé!

    • citi sempre gli stessi artisti e dici sempre le stesse cose, al punto che anche cambiando nick si capisce chi sei :) i contenuti, come al solito, scarseggiano nei tuoi post, non si capisce che argomenti tu abbia :)
      poi insomma, che Run The World sia banale (per non parlare di Party…) è QUANTOMENO opinabile, e una persona che si vanta di conoscere la black music dovrebbe evitare simili scivoloni dovuti (si spera) ad una volontaria e difensiva superficialità nell’ascolto… :)

      • ah dimenticavo…i tre pezzi soul che hai nominato, seppur molto belli, non sono certamente meno “banali” delle canzoni di Beyoncé che hai elencato, anzi… :)
        Fra l’altro so che sei una grande fan della (grandissima, e da me sempre molto amata) Whitney Houston e, con tutto il rispetto, CAVOLO (!!!) se non ne ha fatte di cose banali e che ripetevano sempre la stessa formula. Quindi sicuramente non hai problemi con la banalità e la prevedibilità. C’è molta più inventiva vocale e musicale nei dischi delle Destiny’s Child (e in molto del repertorio di Bee) che in buona parte degli album di Whitney.
        Mi pare davvero strano che una che si dichiara ex-fan di Bee non sia riuscita a cogliere l’originalità di tantissime delle sue realizzazioni. Ma forse eri alla ricerca di un rassicurante canone :)

    • qualsiasi cosa possa portarti fuori dai coglioni sarà benvenuta :) se vuoi ascoltare una cantante pop da quattro soldi, non hai che l’imbarazzo della scelta, ce ne sono migliaia, le attitudini di Beyoncé sono altre, credo che l’abbiano capito anche i muri.

      • XD XD XD XD XD Commento azzeccatissimo! XD XD XD XD XD Sto morendo dal ridere! xD Ma cmq Ale96 primo, perché non ti levi dalle scatole, secondo, se ti piace lo stile di Rihanna e company perché non segui loro invece di scassare ogni volta che Bee dimostra la sua superiorità? Boooo

    • oh mamma Ale ma tu ascolti la musica solo perchè fa successo??? ecco perchè oggigiorno fa pena la discografia in generale, per gente che la pensa come te
      Beyoncè ormai ha fatto TUTTO ha raggiunto TUTTO in questi 15 anni di carriera, che molte sue colleghe si possono solo sognare..ormai a lei poco importa se raggiunge la 1 o no a lei interessa fare buona musica che possa essere di ispirazione sia per lei che per i suoi fan
      ha fatto 4 che è stato un grosso rischio per lei e guarda comè andato, ppiù di 2 mln di cui uno solo in America..e questo ti basta per capire che se la Bee volesse fare anche rock i suoi fan aquisterebbero il disco

      • concordo con swifty! :) se B. facesse un cd con 15 tracce dove scoreggia io lo comprerei xke lei è una grande artista e Può e Deve fare tutto

  3. Molto curioso, adoro Bee e mi butterò al cinema quando uscerà questo film (seppur quello con la Streisand, canzoni a parte l’abbia trovato orrendo!). Bee come la Fitzgerald !? La voce, la classe e le capacità di certo non le mancano ma se propone ai suoi manager di fare un genere così le ridono in faccia e tornando seri le rispondono “sognatelo, devi entrare in top 10 cara mia!”.

      • Per scale credo che tutti stia intendendo i vocalizzi che a tanti qui non piacciono proprio, ti basta scrivere su YouTube “Beyoncé best runs” e ti appaiono un sacco di raccolte di vocalizzi del genere, poi ce ne sono di mille tipi ma almeno ti fai un idea :)

      • Per scale credo che tutti stia intendendo i vocalizzi che a tanti qui non piacciono proprio, ti basta scrivere su YouTube “Beyoncé best runs” e ti appaiono un sacco di raccolte di vocalizzi del genere, poi ce ne sono di mille tipi ma almeno ti fai un idea :)

  4. Non ci sono paragoni tra Ella, Sarah, Billie e Beyonce..quest’ultima è brava, per carità, ma secondo me non ha la stessa classe e capacità delle prime, veri mostri sacri del jazz ( la mia musica preferita, che tra l’altro studio!!)-
    Così come non è allo stesso livello della meravigliosa Judy Garland, “the best entertainer ever”,la vera ed unica protagonista di “A star is born” che ha reso immortale questo film musicale.

    Ciao e grazie! Francesca ’92 – jazz girl

      • E comunque Clint eastwood ha detto che potrebbe diventare una nuova Sarah Vaughan o Ella Fitzgerald e non che è brava tanto quanto loro.

    • Se parliamo di cantante in generale Bee fa le scarpe a tutte quelle che hai citato, se parliamo di jazz anche i suoi più grandi fan aspettato di vederla con curiosità, giudicarla su questo genere è veramente troppo presto, anche se di indizi nel tempo ce ne ha dati, il jazz secondo me lo saprà fare da Dio, il tempo deciderà :)

  5. La diva più completa e magistrale degli ultimi anni!
    Che poi oggi si tenda sempre meno a godersi ciò che si ha è vero, ma Beyoncè è una leggenda vivente da preservare!

  6. Non che ne abbia bisogno, e non ne avrebbe nemmeno se si mettesse a fare album come IASF da qui ad altri 10 anni, ma io dico che sta per arrivare un’altra prova della sua superiorità di quelle che non saranno dimenticate tanto facilmente, e io non vedo l’ora :)

    • Dopo averle sentito cantare le cover di Etta James tanto bene se non meglio della stessa James stiamo ancora a dire cose del genere? :) Beyoncé ha un timbro estremamente stratificato e ricco, ed è anche una delle pochissime cantanti ad aver cambiato approccio vocale giocando su diverse impostazioni nel corso della sua carriera. Alla faccia dell’inconsistenza :)

      Se poi senti il bisogno di dire questo, dillo pure, ci mancherebbe. Non cambi la realtà delle cose dicendolo.

    • No, queste cose a Beyoncè nn le si possono dire.. è UN MOSTRO DI TECNICA VOCALE, a recitare nn tanto -.-” Ma sulla vocalità di Bee nessuno ha dei dubbi, il suo timbro è inconfondibile, infatti tutte le wannabe (tipo Emelì Sandè) quando le ascolti pensi a Beyonce, xke è lei la prima cn quel timbro, e poi ci sono le wannabe.

      • Emeli Sande tra l’altro qualche giorno fa ha detto in un’intervista che vocalmente non c’è nessuno al livello di Beyoncé e che lei può fare tutto con la sua voce :)

  7. Solo perché è di colore non vuol dire che abbia una voce jazz, secondo me Beyoncé non ha esattamente una voce jazz come la intendo io ovvero alla billie holiday o con la stessa abilità di rachelle ferrell che è veramente pazzesca. Mah, se anche lady gaga ora si mette a fare jazz di sicuro anche Beyoncé lo può fare. Inoltre non penso che sia possibile per lei rivolgersi a generi più colti come il jazz o il soul (quello VERO) perché pochissime persone sarebbero ancora suoi fan, a dimostrazione di questo ci sono proprio i commenti a questo post.

    • Ti risulta che qualcuno qui abbia detto che Bee ha la voce jazz solo perchè è nera? :) tra l’altro non esiste un solo tipo di approccio al jazz, fortunatamente. Non esiste un approccio canonico nè un timbro jazz, il jazz è un modo di trattare la musica, un’attitudine, che si manifesta nelle dinamiche e nelle inflessioni vocali, quindi infine nella musicalità. Le stesse Billie Holiday e Rachelle Ferrell che tu hai citato hanno voci e stili estremamente diversi. La grandezza di una cantante sta nella capacità di entrare in uno stile comprendendone l’essenza e il significato, senza dover scimmiottare pari pari le manifestazioni che il genere in questione ha assunto in passato, ma facendone una propria sintesi ed interpretazione, nel proprio ambito.
      Quanto al pubblico, be, Bee ha già sfanculato buona parte del suo fanbase pop con 4, mostrando che è interessata a rischiare in nome della sua libertà artistica. Fin dove si spingerà non possiamo saperlo al momento.

      • Infatti è una mia opinione. Apparte la voce, io non trovo che Beyoncé jazz sia effettivamente molto credibile. Ripeto di certo se anche lady gaga lo ha fatto Beyoncé può farlo ancora di più ma, non solo perderebbe la grande maggioranza dei suoi fan che mi pare di capire non sono in buoni rapporti con il jazz ritenendolo noioso ecc ecc ma anche gli amanti del jazz non sarebbero molto d’accordo. Ora di certo tu mi dirai a me piace sia beyoncé che il jazz, ma voglio far notare che la stra grande maggioranza degli amanti del jazz sono pure jazzisti (basta citare Coltrane:”il jazz è come una scoreggia piace solo a chi la fa”) e conoscendo la mentalità piuttosto chiusa che hanno riguardo alla musica commerciale, tu diranno “Beyoncé chi? La cassiera del supermercato sotto casa?”. Voglio dire questo è un atteggiamento tipico di chi ascolta musica colta nei confronti della musica commerciale, almeno questa è la mia impressione dettata dall’esperienza. Detto ciò ritengo che proprio in generale per una cantante che viene dalla musica pop sia molto difficile farsi apprezzare in campi più “seri” e dove la gente non è abituata ad ascoltarsi britney spears tanto per intenderci,

      • @InFunkWeTrust: credi che tutti siano tanto chiusi mentalmente e culturalmente quanto te? :) Ne dubito, conosco musicisti jazz che impazziscono per Beyoncé e che hanno subito sentito IL JAZZ che era in lei anche nei momenti in cui non stava facendo musica jazz nel senso “stretto” del termine. Lo stesso Clint Eastwood (ma non mi stavo riferendo a lu) è un musicista appassionato soprattutto di jazz. Quanto ai fan, ti posso assicurare che TUTTI quelli che si sono opposti all’idea di una Beyoncé jazz in questo post NON sono fan di Beyoncè. Sono pochi, e frequentando il blog ti so dire anche di chi sono fan :) Mentre sui forum dei fan di Bee (quello italiano e anche quello americano) sono tutti ESALTATI all’idea di un disco jazz. Perchè chi l’ha seguita da sempre e ci ha capito qualcosa, sa che sarebbe una strada naturale per lei.

      • Purtroppo le impressioni che ho io sono diverse. Ad esempio gente che suona Jazz di gente come Amy Winehouse ne fa solo ironia. Il musicista Progressive Metal di Beyoncé guarda solo la “gnochezza”. Il musicista classico, beh ancora peggio, c’è gente ancora convinta che la massima espressione musicale nell’uminità sia la musica tonale. Vabbè questi sono dettagli e non sono certo affermazioni “universali”. Però è un po’ così per chi ascolta musica un po’ più “alta” rispetto a quella che si sente in radio.

  8. clint ormai è una garanzia, bee è una brava attrice… vediamo un po’ che combinano :)
    Se passa al Jazz i live saranno più difficili di sicuro, dovr fare scale tutto il tempo. Ma stiamo sempre parlando di bee che è bravissima :)

    • l’ha già fatto in 4…..

      e comuque lo spero, è uno dei miei generi preferti e come ha detto giustamente workitout è lo stile che più le si addice

    • in realtà non solo in 4 non c’è praticamente traccia di “sonorità da 15enni”, ma anche nel repertorio precedente c’era davvero poco di “sonorità da 15enni”.

      • Purtroppo l’R&B contemporaneo ha moltissime sonorità da 15enni, anche molte canzoni di Beyoncé sono piuttosto banalotte

      • @InFunkWeTrust: scommetto che non hai mai ascoltato un album di Beyoncé per intero. E che quel poco che hai ascoltato, l’hai ascoltato armato di un bello scudo di pregiudizi :) Chissà, magari c’è della banalità anche nel soul VERO a cui ti riferisci….. ;) Alcune cose registrate da Beyoncè hanno uno stile assolutamente unico e personale, e questo di per sè le dispensa dall’essere banali. Certo, poi ha fatto anche cose banalotte, è innegabile, specie in I Am Sasha Fierce.

    • esatto, I Am Yours :) ma non è che uno dei tanti momenti……Perfino negli album delle Destiny’s (TWOTW e Survivor) la vocalità di Bee è chiaramente, fortemente e consapevolmente influenzata dal jazz.

  9. In realtà chiunque capisca qualcosa di jazz e di voci, sa che il jazz è uno dei generi per cui la voce di Beyoncé è più tagliata in assoluto. Se poi si conoscono il repertorio di Bee ed i suoi live, dai tempi delle Destiny’s fino ad oggi, è praticamente impossibile non rendersi conto dei parecchi caratteri spiccatamente jazzy della sua vocalità e musicalità.

    Poi vabbè, se uno è ignorante e/o ha pregiudizi e/o è un hater, il discorso si fa diverso :)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here