Quella che state per leggere, non è la recensione di un concerto, né una critica ad un’esibizione live di un’artista sconvolgente (lascio queste cose a chi è più qualificato di me) ma è il racconto o la cronaca di una giornata magica, giornata che mi ha fatto vivere mille emozioni e che auguro almeno ad uno di voi di vivere.Erano ormai tre settimane che io ed un mio amico avevamo preso i biglietti per il concerto di Amy Winehouse, e devo dirla tutta è stato lui a convincermi ad andarci perché io non volevo. Amy infatti non mi aveva conquistato, non so il motivo, forse perché non è proprio il genere che amo (preferisco l’RnB tipo Mary J. Blige o Janet Jackson) fatto sta che alla fine dopo mille preghiere mi ha convinto.Siamo partiti da Parma alle 16 e 30 con la speranza di accaparrarci un posto visibile.Non poteva andarci meglio. Siamo arrivati all’Alcatraz alle 18, e non c’era molta gente. Appena entrati nella discoteca ci siamo subito resi conto che sarebbe stato fantastico: eravamo in prima fila, il palco sopra di noi era a qualche metro di distanza, e, l’euforia che ci circondava, ci aveva contagiato, instillandoci un’impazienza a stento controllabile.Alle 21 e 10 calava il sipario, ed un Amy eterea e con lo sguardo assente quasi non fosse lì, iniziava il suo perfetto concerto. Alle note di Addicted tutto l’Alcatraz, compresi io e il mio amico, non riusciva più a contenersi, accogliendo con grida e feste questa incredibile artista.Amy per tutta la sera ha fatto la mattatrice involontariamente, ha bevuto tre drink, ha ballato, litigata più e più volte con la spallina del vestito che la cingeva. Sembrava fatta, si toccava il naso, i capelli e il vestito, ma erano dettagli. Non appena iniziava a cantare tutto il pubblico era rapito, nessuno badava al vestito al drink ecc. ma solo alle note divine che uscivano dalla sua bocca e alla band (che tra l’altro suona benissimo).La cosa che mi ha più colpito è stata la sua figura. È magra come un chiodo, cinta in un vestito che la snelliva di più, con gambe sottilissime quasi che sembrava che non riuscissero a reggerla, e i suoi occhi che erano lontani e emozionati, quasi come se non fosse lì a cantare ma chissà dove.Ha addirittura suonato la chitarra.Non so quali problemi abbia e se siano irrisolvibili, fatto sta che se interrompesse il tour sarebbe un crimine. Grazie Amy, posso definirmi un tuo fan.

– pubblicato da Velvet Rope –

  • A.C.

    Amy è semplicemente bravissima, una vera artista, una voce che viene dal cuore! Non ho trovato i biglietti, ho fatto di tutto ma non c’è stato verso. Volevano venti euro per una performance che ne valeva fino all’ultimo centesimo a quanto ho capito!!
    La giovane artista sta rilanciando tutto un filone musicale di alta qualità, che era quasi precluso all’orecchio nel consumatore musicale medio.

  • CJR87

    Ha anke cantato “hey little rich girl”…una canzone stile ska

  • greydeath

    non è che ti sei segnato la playlist dei brani suonati?

    • ha cantato tutti i brani di back to black to black più le bonus track che usciranno nella special edition dell’album: Monkey Man, Cupid, Addicted.
      Valery contenuta nell’album di Mark Ronson Version e di Frank soltanto I Heard Love Is Blind..

  • Gigi

    Ce non esagerare! Amy è stata grande per carisma e talento davvero unico! non c’è nessuna con il suo timbro. Le svogliatezze di Lauryn Hill al Forum (lei sì è stata una grande delusione)sono lontane! Io per un’ora sono stato rapito……

    _____________________________________________________

    _____________________________________________

  • ce

    scusate ma anche io ero all’alcatraz e forse ho visto un altro concerto… niente da dire sulla voce di amy, una voce che ti entra dentro attraverso la pelle e non attraverso i timpani, che non ha bisogno di virtuosismi barocchi per restarti nel cuore, ma io sono andato via dal concerto con una tristezza incredibile. Mi sono trovato di fronte ad una tossica da stazione centrale, che in alcuni pezzi cantava svogliata come se fosse stesa ubriaca sul divano di casa sua e che si riprendeva solo a tratti (guardacaso dopo brevi soste ai box…). mi ha ricordato Lauryn Hill all’ultimo concerto dei Fugees al Forum. Spero che si ripigli prima o poi!

  • Amy è unica…nn m interessa della vita ke conduce, in fondo senza ipocrisie nn m sento d giudicarla, basta guardare il mondo ke c circonda, lei è solo 1 delle tante star rapite dalle luci…ma oltre a ciò ke fa dietro il sipario, è fantastica in tutto…dal suo personaggio così barocco e appariscente alla sua voce così nera e penetrante…è 1 personalità senza eguali…molte sciacquette dalle pose ammiccanti dovrebbero imparare molto da lei…solo 2 album in attivo ma sembra già 1 diva ke nn ha bisogno d mostrare il culo x farsi notare…è 1 grande…

  • CJR87

    Serata veramente bellissima all’alcatraz…Amy dal vivo è ancora più brava e suona la chitarra benissimo!!:d

  • jepz

    è stato veramente un concerto da brividi, avevo grandi aspettative ed è andata ancora meglio. non vedo l’ora di mettere le mani sul dvd in uscita per rivivere qualcosa di simile.
    cantando distratta aggiustandosi il vestito canta comunque meglio del 99% delle altre artiste….

  • stivie

    ma ke babbo sono…ke nn ho preso i biglietti?!??!….ke babbo veramente…:((

  • Ale..!! XD

    Oddio mi hai messo i brividi, beato/a te, davvero.. Io AMY l’adoro..

    • beato si è stato fantastico! ma nn preoccupatevi c’era la troupe di All Music per cui c’è la possibilità che lo trasmettano…non so quando però cmq Bossy aka ale grazie per i complimenti!:):):):)

  • jdjfan

    Perchè abito così lontano da Milano… xkèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????? :((